Lacie ethernet disk mini 500GB: prime impressioni.

Ieri mattina ho ricevuto l’hard disk di rete che avevo ordinato qualche giorno fa.

Lacie ethernet disk miniSi tratta di un Lacie Ethernet Disk Mini da 500GB ed al momento non posso che ritenermi soddisfatto nonostante alcune piccole lacune.

Innanzitutto devo dire che per il prezzo (214€ iva inclusa) la dotazione è più che completa. Oltre all’hard disk di rete erano presenti: un cd con documenti, driver ed alcune utility (che non credo proverò), un libretto di istruzioni multi-lingua, un cavo di rete, un cavo usb, due cavi di alimentazione (uno con spina italiana ed uno con spina inglese) ed infine la chiavetta esagonale per fissare la base al corpo principale.

Rianalizzando il prezzo, il Lacie risulta essere, attualmente, molto conveniente. Un hard disk da 500gb con 16mb di cache non costa meno di 100€, un NAS di rete (con interfaccia Gigabit e USB 2.0) oltre 120€.

Il design è molto pulito, la scocca è totalmente metallica (ad occhio sembra essere una lega di ghisa) il che favorisce la dissipazione del calore, evita l’attivazione della ventolina superiore e da un bel senso di robustezza. Nonostante l’abbia fatto lavorare senza sosta per qualche oretta, non ho sentito avviarsi la ventolina, a conferma di quanto detto.

Anteriormente è presente solamente il tasto di accensione che sprigiona una lieve lucina blu quando l’hard disk è avviato.

Posteriormente invece, oltre alla presa per il cavo di alimentazione, è presente una porta ethernet (10/100/1000) e due porte USB 2.0 (compatibili anche 1.1). La prima serve per collegare l’hard disk come periferica USB ad un computer se non lo si vuol utilizzare come hard disk di rete; la seconda porta invece permette una facile espansione del disco di rete. A quella porta infatti è possibile collegare una memoria esterna che verrà aggiunta come risorsa di rete. Il prossimo acquisto potrebbe dunque essere un semplice bay usb 2.0 per hard disk da 3.5 pollici da collegare li…

La prima cosa che ho fatto è stata aggiornare il firmware dell’apparecchio: l’operazione è stata semplicissima tramite l’interfaccia web del NAS (un po’ meno facile è stato trovare il firmare più aggiornato invece…). A proposito dell’interfaccia, mi è sembrata abbastanza lenta nel caricare le pagine se confrontata a quella del mio router.

Non ho ancora avuto modo di provare l’hard disk da fuori casa ma ho già impostato un paio di “condivisioni” che permettono l’accesso tramite user/password a specifiche partizioni del disco. Una prima mancanza che ho notato è l’impossibilità di gestire le quote del disco da assegnare ad ogni “condivisione”. In questo modo, potenzialmente, qualsiasi partizione può mangiarsi l’intero disco senza garantire un certo spazio agli altri. Peccato, spero diventi possibile con future evoluzioni del firmware.

Il file system del Lacie è XFS, il processore è invece a 400mhz con 64mb di ram. Prestazionalmente non mi è sembrato sorprendente.

Attualmente ho collegato il disco ethernet dietro ad uno switch (Netgear FS605) ed un router (Netgear DG834) entrambi con interfaccia limitata a 100mbit/s ed ho trasferito oltre 50GB di dati. La velocità media si è attestata intorno ai 50mbit al secondo. Con i file più grossi raggiungeva i 65-70mbit mentre con i più piccoli scendeva intorno ai 40mbit. Niente di stupefacente insomma (leggi l’aggiornamento in basso) ma quanto basta per le esigenze di una rete casalinga. Se dovessi trovare il tempo, proverò a collegare il Lacie direttamente ad un computer, giusto per vedere se riuscirebbe a sfruttare meglio l’interfaccia di rete (potenzialmente ben più prestazionale) o se si tratta di un limite dettato dal suo hardware/firmware.

I protocolli supportati sono Samba (Windows/Linux), Apple filing Protocol (Mac), FTP, HTTP per il browsing online dei file, UPnP che lo trasforma in server multimediale per tutte quelle periferiche che cercano in rete foto/video/audio ed Apple Bonjour. Mi è dispiaciuto non trovare nessun supporto a protocolli cifrati, come ad esempio SFTP. Sarebbe stato utile quando ci si trova fuori casa e si vuol accedere ai propri dati in modo sicuro.

Un piccolo appunto di sicurezza è quello di non utilizzare l’utente admin come unico utente. La password di quell’utente permette infatti di accedere al pannello di controllo del Lacie da cui è anche possibile, in pochi secondi, formattare il disco. E’ consigliabile dunque creare almeno un nuovo utente con accesso in lettura/scrittura al disco e modificare la password di amministratore in qualcosa di più sicuro (ricordarla non è un problema se usate Keepass… ;-)).

Non ho ancora preso il nuovo MacBook (maledetti negozi palermitani…) ma ho letto di persone che avevano problemi ad utilizzare questo disco di rete con Time Machine. Aspetto dunque di avere il portatile per per farvi conoscere la mia esperienza.

Riassumendo posso dire dunque…

PRO:

  • rapporto dotazione/prezzo;
  • fattura del prodotto;
  • possibilità di accesso al disco da remoto tramite http/ftp;
  • espandibilità.

CONTRO:

  • lentezza dell’interfaccia di gestione;
  • assenza di protocolli cifrati;
  • prestazioni sufficienti ma non esuberanti; (leggi l’aggiornamento in basso)
  • gestione quote mancante.

Per finire… ho una domanda: qualcuno sa dirmi quanto consuma? 🙂 Ho cercato un po’ ovunque (dal manuale ad internet) ma non sono riuscito a trovare una risposta…

Emanuele

Aggiornamento del 23 Novembre 2007 ore 3:30: ho condotto qualche test prestazionale tramite FTP, le prestazioni si sono rivelate soddisfacenti.

Pubblicato da

Ingegnere. Si divide tra lavoro, bicicletta, monociclo e volontariato. Vive in una casa con un ciliegio insieme ad una moglie, una bimba e otto pesciolini che non lo aiutano a tenere in ordine.

140 commenti » Scrivi un commento

  1. Recensione interessante, che mi ha fatto rivalutare un prodotto che già conoscevol, ma non bene come pensassi 🙂 Vado a cercarlo al mondadori multicenter 😛

  2. La recensione è stata esauriente P|xel… :joy:
    Posso dirti che il prodotto mi interessa molto, dalla tua recensione tra l’altro sono riuscito a cogliere alcuni spunti per allargare le mie idee sull’utilizzo di questo hdd di rete. Quindi non ti nego un suo possibile uso come server, tuttavia anch’io come te sono interessato a sapere il suo consumo in watt per fare questo, quindi fammi sapere qualcosa appena lo sai ok?
    Per ora ho avuto diverse spese, come un modulo ram per il mio PC che con MS Vista arranca anche in pianura, e ne avrò altre. Ma appena possibile comprerò sicuramente il Lacie ethernet disk mini 500GB, che già ho aggiunto alla mia wishlist.

  3. Pingback: ...time is what you make of it...

  4. Come forse ricordi, io ho comprato invece il disco di rete della Netgear, che non usa protocolli standard ma proprietari (si installa un driver su ogni pc che lo accede). Il vantaggio però notevole è la presenza di 2 dischi, che possono essere configurati in RAID-1 (mirroring), che è per me la cosa fondamentale, dovendo garantire una tolleranza ai guasti almeno decente. Certo, se va a fuoco l’intero scatolotto perdo comunque i dati, ma almeno se si rompe un disco, sono ancora salvo. Sto cercando un’unità che unisca entrambi i benefici: ridondanza e protocolli standard. Consigli?

  5. Il NAS Netgear usa protocolli proprietari? Mamma mia… fortuna che non l’ho preso, l’avrei schifato all’inverosimile! :timid:
    Ma con che coraggio propongono cose simili!
    Comunque è vero, hai una sicurezza maggiore… ma in fin dei conti se io backuppo i dati vitali del mio hard disk su quello di rete, ho già una copia: perché averne tre?
    Per la domanda non so… ci sono Lacie con doppio hard disk (non so se facciano anche raid 1 o solo raid 0), però i prezzi sono un tantino più alti…
    Ciao,
    Emanuele

  6. Beh, io non faccio una copia del mio disco su quello di rete, ma voglio usare già quello di rete come disco principale 🙂 Ecco perché mi serve che i dati siano al sicuro da malfunzionamenti! A questo punto pazienza per il protocollo proprietario, il netgear con raid-1 costa meno degli altri!

    PS: non ho ricevuto la mail che avevi risposto al mio post, è normale?

  7. Ah… tutto in rete. Beh è una “scelta di vita”, anche se la condivido poco. Sicuramente garantisce l’accesso ai dati da ovunque… ma il livello di protezione? Un OS serio garantisce una privacy dei dati migliore imho.
    Ciao,
    Emanuele
    PS: no… 🙁 Sarà colpa di HostingZoom… ormai sono sempre più convinto che dovrò cambiare hosting provider.

  8. Ciao Carlo, il mio NAS è quello con due porte usb. Si sente l’hard disk lavorare quando viene utilizzato, altrimenti il brusio è decisamente accettabile.
    Personalmente non so valutarlo bene da questo punto di vista perché dove sono andato a piazzarlo è praticamente “scomparso” agli occhi di tutti.
    Il modello che ho io non mi sembra sia quello di li… sia perché ha un processore da 266mhz (contro i 400 del mio), sia per la ram (32mb invece di 64). Inoltre l’ho pagato 214€ sullo stesso sito, mentre quello da te segnalato è prezzato 207.
    Ciao,
    Emanuele

  9. Grazie per le preziose info

    Credo che su quel sito il tuo modello non esista +. Andrò alla ricerca del 400mhz da qualche altra parte. Immagino che il Nas in tuo possesso sia anche il + nuovo tra l’altro.

    ciao

    Carlo

  10. Mi rivolgo a Emanuele che ha fatto questa recensione:
    Volevo sapere se per mettere in rete questo hard disk, hai dovuto installare qualche software sul tuo pc…..sono li li per comprarlo pure io, ma ho questo dubbio.
    Se per far funzionare il disco in rete devo installare un qualsiasi software su ogni pc che deve accedervi allora rinuncio all’acquisto.

    Attendo lumi!
    Grazie.

  11. No Filippo, nulla di nulla. Esistono delle utility per gli utenti alle prime armi per configurare l’assegnazione dell’IP in rete… ma non è necessario installare neanche quelle.
    Lo attacchi al tuo router/switch e ti colleghi all’ip assegnato dal server DHCP di rete (solitamente il router). Poi fai quel che vuoi… imposti un IP statico, imposti le condivisioni, etc etc.
    Non serve nulla, né sotto windows, né sotto linux (provato con Ubuntu virtualizzato).
    Ciao,
    Emanuele

  12. comprato(quello da 320gb), installato e subito l’ho incasinato dandogli stupidamente indirizzo ip fisso che terminava con 255…..in questo modo non riuscivo piu a raggiungerlo.
    Ho dovuto tribulare abbastanza per rimetterlo a posto.
    Stasera continuo le mie prove…. 😀

  13. Ciao a tutti !!!

    Io volevo approfondire il discorso della condivisione dei dati tramite internet…in quanto è mia intenzione collegare l’hd in rete con un router,quest’ultimo connesso ad internet.
    Volevo sapere se l’operazione per effettuare questa configurazione è difficile.
    La velocità di trasferimento.
    Il discorso della protezione dei dati, ci sarà almeno una password per accedere all’hd da internet?

    Grazie!

  14. Ciao Mika… niente di più semplice quanto chiedi.
    Attiva il demone FTP per la condivisione che desideri far vedere su internet. Configura il tuo router in modo da indirizzare le richieste sulla porta 21 verso l’indirizzo IP assegnato al tuo Hard Disk di rete e voilà, è tutto pronto.
    Ovviamente basta assegnare un utente con password a quella condivisione e durante la connessione verrà richiesta.
    Ciao,
    Emanuele

  15. Ciao! Ho anch’io un Lacie ethernet disk mini come il tuo e ottengo le stesse velocità di trasferimento. e pagine della configurazione sono lente anche da me, ignoro il motivo.
    Riguardo alla porta usb posteriore (quella rettangolare) ho collegato una chiavetta USB e me l’ha subito resa disponibile come “usbdisk0”, ma collegando alla stessa porta un hd usb Lacie da 250 GB non riesco a farglielo “vedere”. Può dipendere dal fatto che è partizionato?
    Suggerimenti?
    Ciao e buone feste!
    Fabio §

  16. In che formato è formattato? E’ anche possibile che il firmware accetti solamente file system dello stesso tipo. Personalmente non ho mai provato, neanche con la mia penna usb, così non so dirti di più al momento.
    Il fatto che sia partizionato potrebbe essere un ulteriore ostacolo perché non vede un unico drive da montare… ma non so come si comporti il firmware in tali situazioni.
    Hai provato a chiedere al supporto Lacie? Sono molto gentili e rispondono in 2-3 giorni.
    Ciao,
    Emanuele

  17. Ciao.. ero interessato a comprare questo NAS esclusivamente per la funzione di iTunes server e vorrei sapere se l’hai provata o se puoi provarla e recensirla! grazie! in particolare mi piacerebbe sapere:
    a) puoi definire dall’interfaccia web la cartella dove sono i tuou mp3? oppure devi usarne una di default (tipo “/public/music”?);
    b) stremma anche le copertine?

    E poi vorrei sapere: essendo il disco formattato in XFS, se lo colleghi via USB su Windows sicuro non lo riconosce, vero?
    Ciao e grazie!

  18. Ciao… la condivisione “media” l’ho provata sia con iTunes sotto Windows che sotto Leopard.
    Sotto Windows qualche settimana fa ebbi alcuni problemi, scrissi alla Lacie ma nelfrattempo il problema è rientrato: colpa di iTunes?! colpa di un poblema di rete? Non sono riuscito a rendermene conto.
    In ogni caso iTunes visualizza una sezione “Condivisioni” dove mostra l’hard disk di rete con tutta la sua musica.
    Riguardo alla prima domanda poi… dal pannello del Lacie decidi su quali cartelle e condivisioni deve attivare il Media Server e quali estensioni di file deve includere (puoi scegliere ad esempio di attivare su una condivisione il media server solamente per delle immagini ad esempio).
    Riguardo la seconda domanda, si. Dovrebbero vedersi senza problemi anche le copertine (proprio perché non c’è un limite per estensione…), piuttosto devi sperare che iTunes le riconosca come tali (se non erro devono avere il nome della cartella, ma correggimi se sbaglio).
    Infine, il disco è formattato in XFS e se lo colleghi via USB ed installi i driver forniti dalla Lacie, vedrai il disco di rete senza problemi.
    Ovviamente via ethernet è visto come un normale disco di rete in condivisione Samba.
    Ciao,
    Emanuele

  19. Ho letto attentamente il manuale del prodotto, che per la precisione è il 301138EK, e ho capito che la fantomatica connessione USB non è una USB 2.0 normale (come pensavo) ma è una sorta di Ethernet su cavo USB, che funziona, come appunto dici tu, installando i driver per Win/Mac e serve quando vuoi connetterlo direttamente al pc senza router tra i piedi. E’ una funzione molto comoda, che personalmente ritengo determinante per l’acquisto, in quanto i prodotti concorrenti (es. WD Mybook World e Buffalo Linstation Live) ne sono privi. In più la seconda porta USB, quella host, dovrebbe permettere anche la condivisione di dischi formattati in HFS+, caratteristica unica e indispensabile per noi utenti Mac 🙂 ad ogni modo, ti ringrazio per la pazienza, di cui vorrei ulteriormente approfittare chiedendoti lumi su questa frase: “In ogni caso iTunes visualizza una sezione “Condivisioni” dove mostra l’hard disk di rete con tutta la sua musica.” Puoi cambiare il nome di default del disco che appare sotto “Condivisioni”? (Penso di sì ma lo chiedo ugualmente). Puoi decidere la cartella in cui metti gli mp3, eventualmente in sottocartelle (artista/album/canzoni)? o c’è n’è una di default, tipo “media”? Saputo questo, corro a comprarlo pure io a gennaio, anche se su Computer Shop dove l’hai preso tu pare non ci sia +. Sembra che lo abbiano solo pochi sconosciuti shop online 🙁 Quelli più noti hanno la più merdosa versione “Home” che costa uguale ma che è priva della seconda porta USB 2.0 per il collegamento diretto al pc. In più ha l’accesso al portale homelacie.com, che a me non serve sinceramente. A me questo disco serve solo per streammare numerosi gb di musica verso itunes :D, in modo che non sia più costretto a caricare la mia enorme libreria con iTunes e impallare il mio povero G4. Avendo un NAS relegherei questo compito al processorino del Lacie 🙂 ps. le copertine le embeddi negli mp3 🙂 ciao e rigrazie per la gentilezza!

  20. Ce l ho pure io e sto impazzendo, non riesco a fargli riconoscere l’usb, pur avendo installato il driver niente non la caga per niente.

  21. avrei una domanda: ho un HD Lacie ethernet da 500GB,
    come posso collegarmi all’HD attraverso internet??
    quali passi devo fare?
    grazie

  22. eldino, rispondo schematicamente alle tue domande:
    1. Si, puoi cambiare il nome che appare sotto “Condivisioni” in iTunes. Quel nome è infatti il nome che assegni all’hard disk di rete dal suo pannello di controllo (Configurazione -> Nome Macchina).
    2. Le cartelle le crei tutte tu, poi puoi scegliere per ogni utente che crei, che tipo di file *condividere* attraverso la condivisione multimediale.
    3. Non crei un “server iTunes”, ma attivi il Media Server, che risulta accessibile da iTunes, dagli apparecchi multimediali della casa, etc…
    Andrea, che sistema operativo usi? Hai provato ad attaccarlo direttamente via ethernet?
    Mauro, per accedere al tuo hard disk via internet devi innanzitutto creare una condivisione con accesso HTTP/FTP (scegli tu in base a cosa ti serve) e poi devi aprire le porte necessarie sul firewall del router che immagino utilizzerai per gestire la tua rete locale. Ricordati che se vuoi accedervi via HTTP dovrai aprire la porta 80 ed indirizzarla verso l’ip interno assegnato all’hard disk, mentre dovra fare lo stesso con la porta 21 se vorrai creare un accesso FTP.
    Non sottovalutare le password: un accesso aperto e protetto da una password stupida è un regalo per chi voglia curiosare nel tuo hard disk.
    Ciao,
    Emanuele

  23. Ciao Emanuele,
    complimenti per la recensione.
    Ho acquistato da poco l’HD Lacie ethernet mini da 750 GB, lo scopo era di collegarlo wireless alla PS3. Per rendere visibili i files dovrei formattare l’hd in Fat32 ma ho letto sul manuale che “il formato del file system non può essere modificato”. Hai qualche consiglio ? Grazie e ciao.

  24. Ciao, sto per decidere l’acquisto di questo prodotto; intanto, riguardo il fatto che qui http://www.computershop.pisa.it/Catalogo/dettagli.asp?id=4870 risultino caratteristiche diverse, penso che si tratti di un loro errore, un copia/incolla da una diversa versione, forse quella da 320GB.

    Grazie comunque delle preziose informazioni che si possono trarre da questa pagina (e dall’altra di test); aggiungo una curiosità: qualcuno ha provato a collegare all’USB una stampante? Pensate sia possibile ricavarci qualcosa, ovvero condividere anche quella nella rete?

    Saluti, Marco M.

  25. Riguardo ai dati non so aiutarti Marco, anche se esistono comunque 2 differenti versioni dello stesso NAS.
    Riguardo alla stampante attaccata alla porta USB, non ho mai provato ma non dovresti ricavare niente: il software integrato nel NAS cerca sulla porta USB secondaria solamente una nuova memoria di massa. Non ha alcun software per gestire una stampante…
    Ciao,
    Emanuele

  26. Ciao a tutti,
    io vorrei realizzare questo tipo di collegamento :
    porta eth verso il router e rendere visibile il disco sulla rete casalinga, porta usb verso il sat per usare il disco come pvr…
    Pensate si possa farE?

    grazie per l’aiuto
    Vince

  27. Vince, puoi provare ma non credo funzionerà. Molto dipende dal software del tuo decoder satellitare. La porta USB del Lacie infatti non è una porta usb standard, tanto che persino sotto Windows richiede di alcuni driver particolari.
    Ciao,
    Emanuele

  28. Ciao Emanuele,
    sto per comprare il Lacie 500GB ethernet mini.
    Sicuramente lo userò come HD di backup ma anche di storage condiviso a cui poter accedere nella rete wireless domestica.
    Mi sta interessando l’idea di potervi accedere via internet in remoto.
    Potresti, per cortesia, fornire indicazioni più user friendly per configurare/aprire porte sul router. Io ho un router U.S. Robotics Wireless MAXg ADSL.
    Grazie mille!
    Sergio

  29. Ciao Emanuele
    molto preziosa questa recensione del Lacie, visto che è un po’ che mi sto informando per una unità di disco di rete. Tra Maxtor Shared Storage II e Western Digital My Book World Edition, mi sembra che il Lacie Ethernet Disk Mini sia meglio per vari aspetti. Sei d’accordo?

    Ho ancora un dubbio che spero tu possa chiarire. Vorrei sapere se è possibile cambiare l’harddisk interno con uno di maggiore capacità, così ad esempio se prendo il 320 potrei più avanti prendere un hd da 500 o più per sostituirlo. Non sarebbe un problema trafficare con cacciavite e cavi, visto che fino a oggi tutti i miei pc me li sono montato da solo. Quello che mi chiedo è se il sistema operativo del Lacie è su hd o su una flash della scheda di controllo. Leggendo qua e la, c’era qualcuno che diceva che nei Lacie, per contenere i prezzi, si montano dischi non proprio di qualità. Il fatto di poterlo sostituire potrebbe essere interessante in tal senso.
    Grazie
    Maurizio

  30. Sergio, dopo aver attivato il servizio FTP sul Lacie, è necessario aprire il servizio in ingresso sul tuo router per permettere di far passare dati tramite la porta 21 verso l’ip della tua lan assegnato all’hard disk di rete. Non so indicarti in maniera più specifica come fare perché non ho mai visto il pannello di gestione del router da te indicato.
    Maurizio, sinceramente non ho mai provato ad aprirlo (invalidi la garanzia), comunque credo – prendi con le pinze ciò che dico – che il software del lacie sia salvato direttamente sull’hard disk in quanto ho letto in giro di persone che avevano cambiato hard disk e “inserito” la vecchia immagine disco. Non credo avessero altri motivi per farlo se non per recupare il software di gestione.
    La sostituzione dell’hard disk è comunque molto semplice, l’hard disk installato è un comunissimo SATA.
    Riguardo alla qualità, sinceramente il mio è un SEAGATE come potrai leggere in questo post e lo ritengo qualitativamente dignitoso.
    Ciao,
    Emanuele

  31. Salve a tutti, sono molto interessato anch’io all’acquisto del suddetto hd, e ho trovato molto interessante questa recensione.
    Un questito: essendo formattato in fat32( ormai file + grandi di 4g esistono…), e volendo collegarlo solo a + MAc, è possibile renderlo tutto in HFS+? Funzionerebbe lo stesso in rete LAn??? Please qlc mi aiuti con questo dubbio….
    by a tutti

  32. scusa ma sei sicuro?…Vuoi dire che mi sto facendo mille dubbi pe nulla? ma tu lo usi con mac o pc? So che rompo, ma sai non vorrei spendere 200€ per nulla.
    Grazie mille veramente!!!!! 😀

  33. Lo uso sia da un Mac che da un PC senza aver avuto mai alcun problema particolare. A dir la verità, parlando col supporto tecnico Lacie, l’unico sistema operativo supportato non in via ufficiale è linux.
    Ciao,
    Emanuele

  34. nelle varie ricerche ho trovato codesto link: http://mactalk.com.au/forums/showthread.php?t=43597
    dove riporto testuale :
    The installed file system is XFS. This supports a maximum file size of 16 TB, so you won’t have any problems with sharing large files between Macs and PCs running Windows. I was able to both read and write a 6GB file from either platform with no problems.
    Quindi ancora meglio del solo hfs+?!!!??

    Quindi visto che lo usi senza problemi, ormai vado sicuro anch’io all’acquisto, giusto??

  35. OPS! 😡 Ho sbagliato io! Il file system non è FAT32, non è HFS+, ma come hanno scritto bene li, è XFS. Sono andato a ricontrollare dal pannello del Lacie per fugare ogni dubbio.
    Comunque non ho avuto alcun problema, figurati che lo uso anche con Time Machine via wireless senza problemi ed anche iTunes (sia sotto Windows che sotto OsX) rileva correttamente una risorsa multimediale condivisa in rete.
    Ciao,
    Emanuele

  36. Mi è arrivato oggi, l’ho preso su Bow! Servizio esageratamente soddisfacente, anche grazie al corriere usato (SDA) che mi ha consegnato il pacco dopo 15 ore (!!) 🙂 è un bel giocattolino, a breve pubblicherò anch’io una recensione sul mio blog focalizzata sulla sua capacità di streaming audio 🙂 Volevo precisare che il filesystem usato è XFS ed è gestito direttamente dal mini Linux all’interno; questo filesystem non può essere cambiato, quindi non potete formattarlo come volete 🙂 o meglio.. non se volete usarlo come disco di rete nel box della Lacie 🙂 se togliete il disco SATA contenuto all’interno e lo mettete in un box USB e/o Firewire, potete formattarlo come vi pare ma non si tratta + di un disco di rete 🙂 e poi perdete la garanzia! quindi tenetevelo com’è 🙂 se sentite l’esigenza di formattarlo, non è il disco che cercate :°D
    Ciao ciao!

  37. Sono ormai un paio di settimane che faccio ricerca per un buon NAS, leggendo recensioni varie, manuali di altri prodotti concorrenti, pareri di chi l’ha acquistato, ma alla fine sono tornato a riconsiderare questo Lacie.
    Leggendo il suo manuale (del Lacie) non ho letto niente circa una funzione che lo metta in stanby dopo un periodo di inutilizzo. Qualcuno sa dirmi qualcosa a riguardo? (magari non è documentato…)
    ciao
    Maurizio

  38. Grazie mille ad Emanuele ed anche a tutti gl’altri che hanno lasciato commenti, molto molto utili. Maurizio, chiede giusto: si metterà in stop da solo??? Il lacie tripla interfaccia in mio possesso sì,essendo la stessa marca e tutto speriamo…..ma potrebbe essere anche no. Rimango anch’io in attesa di nuove informazioni.
    Grazie a tutti della vostra esperienza…..almeno così non spendiamo i nostri EURI inutilmente! by a tutti.

  39. Pingback: Telefono VoIP IP-301 e rete lan. - …time is what you make of it…

  40. Salve a tutti. Arrivato oggi l’Hd. Proprio un ottimo acquisto, tutto come descritto da Emanuele.
    Aggiungo solo che un pò di ronzio lo fà, e sicuramente aumenterà col tempo, e non mi par di notare che vada in stand-by….almeno dopo 20 minuti, nulla poi l’ho spento IO!
    Ho notato il cavo di alimentazione esageratamente grosso…ma non lamentiamoci, sempre meglio di 2 filetti tipo piattina telecom!!! :joy:
    Non ho capito molto l’uso dell'”usb come fosse in rete”: cioè alla velocità di usb2 lo vedo in rete con altri mac?? ma già lo si può fare con qlc hd…almeno mi lo faccio con un tripla faccia sempre lacie…ma sicuramente aspetto “vostre” delucidazioni in merito…
    By a tutti.
    p.s.
    Se serve a qlc, l’ho preso su applestore venerdì mattina, alle 13.00 di oggi era già in casa! 😀

  41. Ciao Emanuele….volevo sapere come far veder l’Hd al mac collegandolo solo usb ( non fà nulla e non vedo nulla….era per eventualmente fare un back-up sfruttando la velocità USB2)
    Grazie a tutti, by.

  42. Grazie per la segnalazione Spyder. Ho appena aggiornato il mio Lacie senza problemi (nessuna perdita di dati o altro…). Ho seguito – come indicato – il consiglio di utilizzare la versione 10.0.1 prima di effettuare l’aggiornamento.
    Penso che si tratti di un minor update comunque, le funzioni che mancano sono ancora tante… chissà se vedremo mai wake on lan, gestione quote, supporto torrent sul nostro hard disk di rete…
    Ciao,
    Emanuele

  43. Ciao, mi sapresti dire come fare ad aggiornare alla versione 1.1.2? Io provo a caricare il firmware 1.0.10, ma avendo installato la 1.1.1 mi dice che questa versione di firmware non è installabile, e quindi non posso manco mettere la 1.1.2

  44. Uhm a me non ha dato alcun errore. Prima ho caricato il firmware 1.0.10, ho scelto START ed ho riavviato l’hard disk, e poi ho fatto la stessa cosa con il file da 18MB del firmware 1.1.2.
    Se non hai dati importanti e/o hai un backup, perché non provi ad installare la 1.1.2 direttamente?
    Ciao,
    Emanuele

  45. Ci ho già provato, ma mi dice che è necessaria la 1.0.10 per proseguire con l’aggiornamento. E appunto, installando la 1.0.10 mi dice che l’aggiornamento è già stato fatto.

    Piccola curiosità, l’avevi installata la “patch” per il Twonky Server?

  46. No, mai installato nulla. Quando l’ho iniziato ad usare mi sono semplicemente accertato che quella fosse l’ultima versione di firmware disponibile al momento.
    Perché non provi a scrivere all’assistenza? Sono molto gentili… 🙂
    Ciao,
    Emanuele

  47. Ciao Emanuele,
    grazie 1000 per la recensione esauriente.
    Ho un grosso problema. Smanettando ho rovinato il file system XFS dell EDmini v2 da 500gb e adesso, ovviamente, non riesco più a far partine il nas . Non posso neanche mandarlo in assistenza perchè, sempre smanettando :eeeh:, ho invalidato la garanzia. Quindi per poter riutilizzare il nas, basterebbe che trovassi un’immagine di un EDmini simile da poter clonare sul disco da 500 gb. Ho girato per lungo e largo forum e threads ma non ho ricevuto aiuto. Ho trovato il tuo link in questo thread di HWupgrade https://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=942614&page=22
    in cui al post #400 promettevano di mettere in condivisione questa immagine. Dopo mesi non è successo niente.
    Sapresti aiutarmi :cry:..

    grazie 100 per la disponibilità.

    Alessio

  48. Qualche messaggio fa qualcuno aveva riportato un problema riguardo al connettere un hard disk da 250giga alla porta host.
    P|xeL, tu hai mica fatto delle prove al riguardo?

  49. Il supporto Lacie mi ha scritto dicendo che basta applicare la 1.1.2 senza il bisogno di avere la 1.0.10. Quello della 1.0.10 è un limite minimo indispensabile, nel senso che chi ha la 1.0.6 o la 1.0.8 non potrà fare l’aggiornamento alla 1.1.2.

    Quindi sono punto e a capo. Ora, mi sta sorgendo il dubbio che tutto ciò sia dovuto al fatto che ho installato un .signed che mi sbloccava il twonky server, non vorrei che il programma di update mi vedesse una versione non riconosciuta del firmware che c’è sopra e non si installa. Qualche idea su come eliminare la “patch” del twonky server?

  50. Pingback: Impossibile attivare l’immagine disco di backup. - …time is what you make of it…

  51. Non vi prometto nulla nell’imminente perchè prima dovrò studiarmi ben bene l’hdd (che ancora deve arrivarmi), però vi garantisco che creerò una immagine del disco con Acronis e la renderò disponibile a tutti voi tramite un torrent.

    Pazientate solo un pò e vi prego di non riempire il 3D con messaggi di richiesta o similia.

    Un saluto a tutti 😉

  52. ASD, questa volta sono io il primo….

    NUOVO UPDATE SUL SITO DI LACIE ALLA VERSIONE 1.1.2.1

    Me lo ha comunicato direttamente il supporto (ragazzi, questi della LACIE sono veramente seri) in risposta alla mia mail in cui mi lamentavo dell’impossibilità di eseguire l’aggiornamento (vedete sopra i miei messaggi).

    Ora è andato tutto lisco

  53. Domani vado a ritirare il bolide; datemi giusto il tempo di settare bene tutte le opzioni, fare l’eventuale l’update ecc. e farò l’immagine per chi ne ha bisogno 😉

  54. mi sa che spider ha frainteso quello che stavamo cercando.

    Sta postando anche sul forum lacie di hwupgrade.it e lui si aspettava di trovare tutto il contenuto software del lacie necessario per farlo partire direttamente dentro al disco, e quindi con una semplice immagine pensava di risolvere la questione. Quando a saputo che occorreva aprire il suo disco nuovo (giustamente) ha abbandonato l’idea…

  55. Ah ecco mi sembra giusto. Allora abbandonerò l’idea di rimettere in piedi in mio EDmini. Lo venderò su ebay come rack vuoto per chi è interessato ed esperto in programmazione.
    Grazie lo stesso.

  56. Ciao Alessio,

    mi scuso per non aver postato prima, ma purtroppo come ha giustamente detto Benna, mi sono tirato indietro visto che cmq non avevo intenzione di “rischiare” con un’operazione del genere.

    L’ho addirittura relegato ad uso ufficio, in ufficio, dove presto lo collegherò in LAN (gigabit) e cercherò di valutarne le prestazioni visto che qui a casa mi aveva deluso non poco ed ho subito provveduto acquistando un Lacie d2 Quadra.

    Mi dispiace che tu non abbia potuto risolvere.

    Un saluto a tutti 😉

  57. Ciao Ragazzi,
    nessuno di voi possiede un backup del disco
    EDmini v2 da 500gb
    Grazie anticipatamente

  58. Ciao,
    in ufficio ho il lacie mini da 350 Gb, è collegato alla lan, quando un pc vi accede per la prima volta della giornata la password, c’è il modo di evitare di inserire ogni volta la password?
    Grazie

  59. salve ragazzi. Mi interessa molto questo hard disk di rete. Ho bisogno d condividere i miei file che ho su un pc, tra tutti i pc d casa. inoltre, vorrei usare l’hard disk d rete per installarci sopra emule e farlo partire direttamnete da li. in modo che i file che scarica vengono direttamnete salvati sull’hard disk di rete.

    secondo voi è possibile?

  60. Max, dovresti aggiungere l’hard disk come periferica di rete, se non sbaglio è possibile far salvare la password. Non posso indicarti la procedura al momento perché utilizzo OSX e non Windows.
    Amphybious, eMule puoi installarlo su quell’hard disk ma per funzionare dovrai lanciarlo sempre da un computer che necessariamente dovrà rimanere acceso. In ogni caso dalle opzioni di eMule puoi impostare come cartella di Download, una cartella dell’hard disk di rete.
    Ciao,
    Emanuele

  61. Pingback: Alcune risposte… per chi vuol acquistare un Mac! - …time is what you make of it…

  62. Salve ragazzi. Ho comprato da uno scimunito su ebay un hd lacie 500 gb home edition e quel mongolo m ha mandato il cd della versione precedente. qualcuno può farmi l’immagine dell’home edition e mettermela online? grazie! (devo resettare le impostazioni dell’hd…)

  63. Ciao Emanuele! Ottima recensione!
    Io l’ho acquistato da pochi giorni l’ethernet mini disc da 500gb home. E’ un bell’oggettino 😀
    Non essendo esperto di reti ho dovuto installarlo e configurarlo col cd in dotazione e sembra che funzioni. Volevo chiederti se è normale, quando faccio il backup del disco del mio PC di casa dove ci sono file importantissimi di lavoro e svago (circa 60 gb) il trasferimento varia tra 900-1000 kb/s. E poi vorrei sapere quando mi collego in remoto dal PC dell’ufficio a quello di casa via internet con qualsiasi browser i file dove risiedono nel Lacie mini disc o in un server della LaCie?(https://www.homelacie.com)
    Questo perchè nel backup che faccio ci sono file con dati molto personali.
    Grazie.
    Ciao.
    Aslan

  64. Max, dovresti aggiungere l’hard disk come periferica di rete, se non sbaglio è possibile far salvare la password. Non posso indicarti la procedura al momento perché utilizzo OSX e non Windows.
    Amphybious, eMule puoi installarlo su quell’hard disk ma per funzionare dovrai lanciarlo sempre da un computer che necessariamente dovrà rimanere acceso. In ogni caso dalle opzioni di eMule puoi impostare come cartella di Download, una cartella dell’hard disk di rete.
    Ciao,
    Emanuele”

    Ho risolto!su account utente su operazioni correlate in alto a sx cliccare su gestione password di rete e aggiungere l’indirizzo del dispositivo e la password.
    Ciao

  65. aslan, come hai collegato il pc al lacie? Wi-fi? Usb? Ethernet? Passi attraverso un router/switch o sei connesso direttamente?
    La velocità mi sembra bassina, paragonata a quella misurata da me.
    Riguardo ad HomeLacie, io ho preso la versione senza questo servizio, però credo che quel portale faccia solo da collegamento verso il tuo hard disk di rete, dunque niente file sui server della Lacie.
    Ciao,
    Emanuele

  66. Ema, grazie per la risposta.
    Ho due PC collegati via cavo al router Netgear (con antenna wireless). Il router ha 4 entrate ethernet. In una porta libera ho attaccato via cavo il LaCie.

    Infatti, dopo che ho letto la tua analisi sulla velocità ho voluto fare il backup sul LaCie. Ho iniziato il backup sabato u.s. alle 8:30 e alle 15:00 non aveva ancora finito! Era quasi a metà! La velocità è alquanto bassissima.

    Non saprei da cosa dipende.
    Fammi sapere.
    Grazie mille.
    Ciao. Aslan.

  67. Ma a me nn m cosnidera nessuno? 🙁 Potete farmi una immagine del cd originale della lacie? Il mio non va’… :(. Grazie…

  68. Ciao Ragazzi complimenti intanto ad Emanuele per l’ottima recensione e a tutti voi per i vari costruttivi commenti.

    Dopo averli letti tutti mi sono deciso di prendere questo nas.

    Nel tempo che è passato dall’ultimo messaggio avete qualcosa da dire? 😀 Nel senso vi trovate tutt’ora bene? Lo prendo ad occhi chiusi?!? :dogarf:

    Grazie, ciao a tutti

  69. Io non lo ricomprerei. E’ un ottimo prodotto per un uso normale-base, io sono un cliente Lacie soddisfattissimo da anni e non posso che parlarne benissimo!

    Solo che per l’utilizzo che devo farne io (ovvero usarlo come iTunes server di svariati gb di musica) non va bene. Non ha abbastanza risorse computazionali per streammare più di 30mila brani, che è oltre le esigenze degli utenti comuni, ma è pochissimo per me.

    Io se potessi tornare indietro comprerei un pc mini-atx con un bel disco da 1tb dentro.. mi costerebbe di più, ma almeno fa quello che voglio. Prossimamente lo compro però e pensiono il NAS, che tra l’altro non ha mai svolto la funzione per cui l’ho comprato.

    Le spiegazioni tecniche e nel dettaglio del perché affermo ciò sono spiegate nel mio recente post: http://eldino.wordpress.com/2008/07/11/en-is-lacie-ethernet-disk-mini-the-ultimate-daap-server/

  70. Beh eldino, ho letto il tuo post. Si tratta pur sempre di problemi in caso di ben 460GB di musica da mettere in streaming in rete. Per l’uso normale va più che bene. Io ne ho meno di 50GB e non ho alcun problema nell’utilizzarlo come server iTunes. E’ ovvio che per usi specifici questi apparecchi “tuttofare” non vadano bene. E’ come paragonare i 5mpixel di un Nokia N95 ad una fotocamera professionale da 5mpixel. I risultati sono ben diversi.
    Certo potresti scrivere alla Lacie, magari vedono di risolvere il problema in qualche modo, anche se il limite della ram lo vedo poco raggirabile. Tentar non nuoce, quando ho scritto in passato sono sempre stati molto attenti e disponibili nel risolvere le mie perplessità.
    Ciao,
    Emanuele

  71. Ciao Pixel, ci parlai mesi fa con i tizi della Lacie, sono molto disponibili è vero, ma dubito che abbiano una conoscenza appropriata in merito alle mie esisenze da “pro” 😉 difatti la risposta al mio ticket è stata la consueta “provi ad aggiornare il firmware” 😉

    Da un lato capisco benissimo che il mio utilizzo sia di nicchia, ma se ci pensi bene fa un po’ riflettere il fatto che si pubblicizzi una funzione (iTunes server) che in realtà funziona solo sotto certi limiti: un po’ come se la Fiat ti vendesse una macchina che cammina solo su un certo tipo di asfalto..cioè siamo matti?

    Se sul disco ci stanno 460gb di spazio disponibile, vuoi tu costruttore testarlo con 460gb di mp3, 460gb di foto, 460gb di video e vedere se le varie funzioni di streaming funzionano nel caso limite? Non oso immaginare cosa possa succedere se uno voglia utilizzarlo soltanto come server UnPn per streammare 460gb di film (e non è difficile averne così tanti..) sulla propria PS3..

    Io capisco che sia un oggetto multifunzione (anche se lo è relativamente, visto che la dotazione hw/sw è uguale o migliore di NAS ben più costosi e diskless…l’unica cosa che gli manca rispetto ad un Synology, per dire, è il client bittorrent…) ma boh.. mi pare un po’ una presa in giro..

    Se non riusciva a streammare i 460gb interni + 500gb stoccati su un disco esterno pluggato via usb (la versione che ho io non è la home ma l’altra, quella con la porta usb host..), ok, era giusto, non potevo lamentarmi, ma vuoi almeno garantirmi il funzionamento dell’itunes server sui 460gb in dotazione?

    Che poi, se leggi il log del NAS, non è che killa il processo dell’itunes server (o servizio boujour) mentre streamma ad uno o più client, ma lo killa in fase preliminare, mentre indicizza i files.. un arm da 400mhz che non riesce ad indicizzare dei files audio? O_O Bah..

    Forse chiedo troppo, o forse la realtà non è come la descrivono le confezioni e i manuali dei prodotti 😉

    Cordiali saluti 😉

  72. Mi dispiace sentire che scrivere al supporto Lacie non sia servito. Sicuramente utilizzerai già l’ultimo firmware disponibile quindi anche la risposta immagino sia stata poco utile.
    Riguardo le prestazioni, bisognerebbe verificare quanta ram occupa l’indicizzazione di tutti quei file su un sistema normale e confrontarlo con i risultati del Lacie (non ricordo se però nel file di log vengano stampate anche queste informazioni). E’ strano ma non totalmente assurdo, io avevo problemi ad utilizzare via ethernet una cartella di musica condivisa nel Lacie sotto Ubuntu. Sembra che il server ricevesse troppe richieste dal player che doveva creare la playlist ed iniziava a bloccarle. Con Windows (foobar2000) e OSX (iTunes) invece non ho avuto problemi. Alla fine mi son arreso…
    Ciao,
    Emanuele

  73. Ragazzi… dai… IO non posso utilizzare questo cavolo di hard disk. Mi potete fare l’immagine del cd di installazione della home edition? oppure un solo file zip coi file di installazione (escliudendo quindi manuale ecc…)… Vi prego…

  74. Grazie eldino ed emmanuele per le velocissime risposte!!! :love:

    Ora però sono di nuovo un po’ crisi, lol :-D, io non arrivo ai 460giga di mp3 di eldino ma a 130 si, e non è detto che non crescano col tempo… pensate che avrei problemi con un totale di 200 giga? E questo sinology che nas è? E con che costo? Scusate se faccio tutte queste domande ma è da un bel pezzo che pondero l’idea di dotarmi di un nas in casa, ma vorrei fare una scelta giusta e duratura (per quanto possibile nel mondo informatico), magari spendendo qualcosa di più… anche se vorrei restare sui max 300 euro.
    Grazie, buona notte 😆

  75. Complimenti anche per il tuo blog eldino. Mi linko la pagina e domani col sole me lo leggo. Noto con piacere dalla grafica del blog che sei un mac user. Io dopo 10 anni di pc sono passato a mac da qualche mese con un macbook e mi trovo da dio….. sto usando solo quello praticamente 🙂 lo trovo molto più rilassante da usare!!

  76. ultima domanda che mi viene in mente ora. Se volessi collegare una stampante USB da condividere sulla LAN? Esistono NAS che supportano tale funzione !?!? :dogarf:

  77. Mumble… a proposito. C’è qualcuno che è riuscito ad usare il Lacie in questione via USB con Leopard? Ci ho provato oggi ma non sono riuscito a montare il drive… 😮
    Ciao,
    Emanuele

  78. Ora però sono di nuovo un po’ crisi, lol icon_biggrin, io non arrivo ai 460giga di mp3 di eldino ma a 130 si, e non è detto che non crescano col tempo… pensate che avrei problemi con un totale di 200 giga?

    Dipende. Se devi solo condividerli in rete, vai tranquillo, è un ottimo e robusto nas! Se vuoi usarlo come iTunes server per streammare tutti i 130+ gb di mp3 che hai ad uno o più client iTunes, io ci penserei due volte prima dell’acquisto, perché dopo un tot di traccie non ce la fa, come ho scritto nel post (dicono sui forum 30000..).

    E questo sinology che nas è? E con che costo?
    Sinology è una delle ditte migliori (se non la migliore) di NAS diskless, ovvero venduti senza disco fisso (dovrai comprarlo a parte e provvedere ad inserircelo da solo). il sito è http://www.synology.com. In Italia, almeno sugli shop online + quotati, è un po’ difficile trovarli, dovresti provare su ebay. Il modello base-base si trova a 230€ +ss (prezzo minore a cui l’ho trovato tempo fa quando cercai). A livello puramente hardware sono equivalenti ai Lacie, soltanto che il software integrato permette di fare ancora più cose (il Lacie è già ben farcito di fuinzioni rispetto alle proposte vergnognose di Western Digital e altre marche in ambito NAS): es. integra un client bittorrent, permette di essere controllato via telecomando per ascoltare la musica direttamente dal NAS, e via discorrendo..
    E’ una soluzione pro e per tanto costa cara.

    Complimenti anche per il tuo blog eldino. Mi linko la pagina e domani col sole me lo leggo. Noto con piacere dalla grafica del blog che sei un mac user. Io dopo 10 anni di pc sono passato a mac da qualche mese con un macbook e mi trovo da dio….. sto usando solo quello praticamente 🙂 lo trovo molto più rilassante da usare!!

    Grazie per i complimenti slippo, troppo buono 🙂 Sì sono un mac user da anni, adoro i dettagli che solo la Apple cura (sia hardware che soprattutto software), ma comunque uso anche Windows XP e Linux (prima Mandriva, poi Suse, ora Ubuntu) stabilmente. Sono un multipiattaforma, anche se il Mac è il top del top 😉

  79. Ciao Emanuele, complimenti per la guida.
    Sono riuscito ad aprire la porta 21 e a condividere la cartella “share” sul Lacie: solo che da una postazione esterna alla LAN non lo vedo… Non c’è verso di aprire la cartella con explorer o firefox, se invece vado su un client web-based come Net2ftp tutto va alla perfezione.

    Vorrei aprirlo normalmente con explorer, così come faccio per l’ftp del mio sito. Sai darmi qualche consiglio?

    Grazie!

  80. Pingback: Avevo voglia di spazio. - …time is what you make of it…

  81. Una bella fregatura! Dopo alcuni mesi di funzionamento impeccabile ha cominciato a dare sintomi strani ed ora non si connette più alla rete. Oltre a questo continuava a macinare anche senza connessione, come se stesse facendo una deframmentazione files. Inutile è stato l’aggiornamento firmware e son dovuto ricorrere alla rimozione dell’HD ed installarlo direttamente sul PC per recuperare i dati!

  82. Pingback: Assistenza Lacie discreta e gentile. - …time is what you make of it…

  83. Ciao, Emanuele
    fortunatamente ho trovato questo sito, poichè pur avendo contattato più volte l’assistenza della Lacie,da ormai 4 mesi non riesco ad usufruire del programma LACIE MEDIA PORTAL., poichè non lo vedo proprio.
    Premetto che ho un router DLINK DSL-G604T e tramite assistenza mi sono fatto aiutare a configurare l’apertura delle porte richieste (21-22-80-443, ma purtroppo non riesco a vedere/ istallare il programma, per cui non vedo l’hard disk via internet.
    Mentre tramite gestione risorse di WIN XP vedo le varie cartelle, e riesco a gestirle.
    Scusa dimenticavo che utilizzo WINDOWS.
    Ho provato a disistallare sia l’antivirus, che il firewall, ma non riesco a vedere nulla.
    Potresti in qualche modo aiutarmi per favore
    Grazie e complimenti per tutto.

  84. darth, sicuro non sia saltato l’alimentatore?
    Maurizio, mi dispiace ma non so aiutarti. Io ho acquistato la versione “non home”, che non prevedeva il servizio Lacie online.
    Ho il mio hd di rete e stop…
    Comunque se hai aperto la 21, e l’hai indirizzata all’ip-lan dell’hard disk di rete, dovresti riuscire ad accedere via ftp.
    Sei per caso dietro fastweb?
    Ciao,
    Emanuele

  85. No, non uso fastweb, ma libero.
    Proverò a fare ulteriori prove.
    Grazie comunque dell’aiuto.

    Ciao
    Maurizio

  86. Pingback: Genius è un vero genio. - …time is what you make of it…

  87. Dopo lunga ricerca e confronti mi sono deciso anch’io a prendere un nuovo hard disk e stavolta di rete e per non farmi mancare nulla (visto che lo spazio non basta mai) l’ho preso da 2TB.
    Il modello è un LaCie Space Max – link: http://www.lacie.com/it/products/product.htm?pid=11490 e dovrebbe arrivarmi domani o dopo. Che ne pensi?
    Mi sono sempre trovato bene con questa marca e tra l’altro di altre grosse alternative non ce ne sono. Tutti producono HDD con connessione USB ma quando vuoi usarlo con NAS le scelte si riducono drasticamente. L’alternativa era un Buffalo ma anche se funzionalmente completo, di certo il design (abituato con Apple del resto) e l’apparente plasticosità-vetustità non gioca a suo favore.
    Che ne pensi della mia scelta? Fatto bene ho (oppure no)?

    • Secondo me ottima mossa. A guardare il tuo modello mi accorgo di quanto tempo sia passato dal mio acquisto. Per quel prezzo vennero 500GB su disco singolo e senza gigabit. Il mio gira da anni e – scongiuri – non s’è mai fermato. L’unica pecca il pannello di gestione bruttino, scarno e molto lento. Vantaggio del mio: è in ghisa/alluminio e favorisce la dispersione del calore. Comunque, attiverai time machine sul disco immagino, no? 🙂
      Ciao,
      Emanuele
      PS: se incontri difficoltà con TM e disco di rete fai un fischio che ho scritto da qualche parte vari post in proposito… (ufficialmente Apple tende a non supportarli).

  88. Ciao Ema e grazie in anticipo per eventuali usi futuri. Si l’HDD l’ho preso principalmente per usare Time Machine e in teoria dovrebbe essere supportato. Quello che però non ho ancora ben capito è se posso partizionarlo o comunque usarne una parte per il backup e l’altra come hard disk di rete a cui possano accedere tutti i miei PC e il mio Mac. Dimmi che è possibile farlo! 😀

    • Se il firmware è simile al mio, non potrai partizionarlo, però esiste un hack (cerca tra i tag time-machine) per evitare che OSX vada occupando tutto lo spazio possibile. Basta creare il volume a mano la prima volta… io mi trovo benissimo: gli ho detto di stare entro i 120GB e lui puntualmente non sfora mai. 🙂
      Ciao,
      Emanuele
      PS: ovviamente puoi fare più account con accessi a cartelle diverse e relativi permessi impostati di conseguenza (il mio account “time-machine” accede solo ad una di queste).

  89. ciao emanuele,
    ho anche io un problemino col mini ethernet 320.. non mi partiva piu l’hd, mi hanno spedito un alimentatore gratis (nonostante fosse fuori garanzia).
    nel mentre però ho aperto l’hd e per recuperare i dati ho sputtanato l’hd.
    ora è formattato e ripulito ma se lo collego al case.. niente, non da segni. non riesco neanche a spegnerlo. che posso fare?

    • Te l’han spedito fuori garanzia? Qualche giorno fa credo sia morto nuovamente il mio… dovrò scrivere all’assistenza tecnica… 😐
      Comunque se l’hai formattato il problema è uno: hai perso le informazioni di sistema che credo salvino in una mini partizione sul disco, così per questo non risponde ai comandi… il firmware non è salvato su una ROM ma direttamente sul disco! Tempo fa leggevo di gente che cercava un’immagine del disco (vuoto) per poterlo ripristinare, non so se qualcuno l’abbia mai fornita… il mio per ora è spento (e comunque pieno di dati) così non posso aiutarti oltre a dire qual è il problema!
      Ciao,
      Emanuele

  90. salve a tutti i ho letto tutti i commenti !!!!! ragazzi allora ho una richiesta particolare gia fatta nei commenti!!! io ho Lacie Ethernet Disk mini v2 e in sostanza ho cambiato l’HD perchè loriginale si e rotto !!! ora come ovviamente avrete intuito non e possibile inserirlo e basta ma bisogna partizionare tutto….. insomma UN CASINO!!! ho letto che alcuni di voi l’hanno acquistato….se possibile potete farmi un immgaine del disco ??????? sono disposto anche a pagare per il disturbo ma seriamente ne ho bisogno…..spero in un vostro aiuto grazie.

    • Kevin, purtroppo non posso farti un’immagine del disco perché dovrei svuotarlo e non ho dove travasare i dati al momento. Piuttosto, hai provato a scrivere all’assistenza Lacie? Con me sono sempre stati molto molto gentili!
      Ciao,
      Emanuele

  91. ciao !!!! grazie per la risposta!!!!
    cmq l’assistenza lacie per il fatto che non è piu in garanzia non mi ha dato molta soddisfazione!
    semplicemente mi han detto di darglielo a loro ed eventualmente c’era da pagare non so quanto per ripristinarlo!!

    alchè mi sono al quanto INCAZZATO XD e sono stato una notte intera a cercare una qualsiasi soluzione!!!

    e la ricerca ha dato i suoi frutti !!!

    nei neandri di internet ho trovato le partizioni fatte con ghost!!!

    quindi cosa ho fatto

    ho creato le prime duw partizioni
    part-1) da un giga
    part-2) la rimanenza che saranno i dati che si metteranno all’interno!!
    la partizione da un giga deve essere estesa xke all’interno bisogna creare le seguenti partizioni

    part1-1)da 128 mega per i file swap
    part-1-2) da 8 mega per i file raw iumage
    part-1-3) da 8 mega per i file initial ro-roots
    part-1-3) da 128 mega per i file overlays rootfs later
    e la rimanenza che rimane della partizione da 1gb la si chiude per fare la partizione 4 che va a contenere le impostazioni personale ed eventuale update!!!

    premetto che tutto questo lo fatto con windows e non con ubuntu o live di ubuntu come si dice in giro!!!!!

    fatto cio ho avviato ghost14 ho inserito le relative immagini su ogni partizione!! E MAGICAMENTE il mio lacie ha ripreso vita!!!!!

    cmq devo dire che questo prodotto è fantastico ma per quanto riguarda il fatto che se ti si rompe l’HD se non sei pratico LO DEVI BUTTARE!! questo mi pare un po una C*^_ta cmq grazie ancora per l’aiuto 😀

    • Lavoro grandioso kevin! Quasi quasi, se trovo il tempo, scrivo una guida citandoti come autore! Ma i file su MegaUpload rimangono per sempre o dopo un po’ scadono se non vengono scaricati?
      Ciao,
      Emanuele

  92. kevin..sei la mia salvezza ormai avevo perso le speranze.
    però non riesco a downloadare mi da temporaneamente non disponibile!!
    puoi upparlo su un altro fileshare?

  93. ciao raga grazie per i complimenti :dogarf:

    per quanto riguarda i file su megaupload se non vengono scaricati ALMENO una volta l’anno (se non hanno cambiato il regolamento) questo rimane per sempre!!

    per il temporaneamente non disponibile è normale perchè megaupload sta verificando il contenuto dei file e di conseguenza tempo 24H saranno disponibili! vedo di ostarli su altri servizi di filesharing in modo da agevolare il tutto 😆

  94. grande… nel week end mi ci dedico…
    essendo io abbastanza imbranato, la partizione di 1 giga non riesco a farla estesa… non ho la scelta sul menu a tendina.
    poi, ho visto che hai fatto 5 partizioni e non 4..

    part1-1)da 128 mega per i file swap
    part-1-2) da 8 mega per i file raw iumage
    part-1-3) da 8 mega per i file initial ro-roots
    part-1-3) da 128 mega per i file overlays rootfs later

    come le hai impostate queste partizioni?
    scusa ma ripeto non sono proprio una scheggia…

  95. solo ora mi sono reso conto che questa recensione è datata 20 novembre 2007 XXDDDDDDDD 😆

  96. ok facciamo così famo prima 😀 cerco un programma per fare video sul desktop così sulla pratica è tutto piu semplice 😀 appena è tutto pronto vi linko tutto così almeno non ci si confonde perchè basta poco che il risultato non è quello sperato 😀

  97. posto solo per ringraziare Emanuele per lo spazio concesso attraverso il quale forse anche inaspettatamente si è creato una piccola community..
    adoro questo internet

  98. allora mi sto munendo di camstasia come software per creare la videoguida dopo di che posto tutto premetto che non credo che per domani pomeriggio sia pronto ma faccio del mio meglio!!! spero che sarete soddisfatti del risultato 😀

    grazie per il file di hosting mi ci sono subito registrato !!! ho notato che fa comodo anche a te 😎 😉 a buon rendere 😀

  99. allora ragazzi ho fatto il video con la spiegazione di tutti i passaggi sia di partizionamento che di ripristino tramite ghost delle partizioni! !! non me ne vogliate se nel spiegare ho un po di difficolta è la mia primissima volta che faccio una videoguida e non sono molto pratico…scusatemi anche nel ‘editing del video anche li non sono molto pratico !! ora vado a dormire che sono stanco morto !! ecco il link

    http://www.youtube.com/watch?v=qwqgvs88MQw

    • Ottimo lavoro kevin! Dicevi di andare a letto ma non hai resistito! Per curiosità ho ascoltato tutta la guida ed è perfetta, un ottimo lavoro! Sono sicuro che tanti altri lettori di questa pagina saranno interessatissimi… 🙂
      Ciao,
      Emanuele

  100. :dogarf: :dogarf: :dogarf: :dogarf: :dogarf: :dogarf: :dogarf: :dogarf: :dogarf:
    grazie grazie 😆

    ho messo ad uploadare i file anche su 4share così ci saranno altri link su cui reperire i file 😀 grazie davvero per i complimenti xD

  101. Ema una domanda se possibile!

    allora premetto che ho tutta la rete in con switch e schede di rete da 10/100/1000 tranne il router che è solo 10/100!

    detto questo sto utilizzando cavi di rete cats 5e!! dalla lunghezza massima di 1mt!
    lo switch rileva difatti con i led tutte le connessioni su 1000!! quindi anche l’edmini!! il punto e che quando favo a inviare tramite rete un file anche dal peso di 10gb o di 5gb questo viene trasferito ad una velocità massima di 9,6Mbps!!!!! assurdo tenendo conto la velocità che realmente dovrebbe avere dico bene? avresti qualche info in merito magari ho l’edmini settato al minimo o che ne so xD aspetto tue info in merito e buona giornata

  102. aggiungo che anche escludendo il router il risultato non cambia !!! anche se questo non influisce xke tutti gli apparati sono collegati allo switch e lo switch al router per dare connessione internet!

    • No, non ci sono impostazioni da modificare sulle prestazioni. Piuttosto, come misuri queste velocità? Su che protocollo basi il trasferimento? Hai provato a misurare la velocità di trasferimento via FTP? Comunque l’EdMini non è un mostro di potenza (la CPU) e così le sue prestazioni non saranno mai vicine al gigabit secondo me. Inoltre che disco hai dentro e su che disco scrivi? Che RPM hanno? La velocità è in lettura o scrittura? Il trasferimento tra altri punti della rete che velocità raggiunge?
      Ciao,
      Emanuele

  103. ciao 😀
    guarda la velocità di trasferimento lo testata semplicemente inviando un file all’edmini tramite il gruppo home di windows 7 lo vedo tra i gruppi ci effettuo l’accesso e li vedo tutte le mie cartelle video immagini ecc.

    allora invio un file all’edmini (utilizzo teracopy e non il software predefinito di windows che è piu lento!) e lui mi segna al massino 9MBps

    il disco che utilizzo è un sata2 con un trasferimento dati di 3GBps da 7200Rpm stessa cosa per quanto riguarda l’HD dell’edmini!!!

    la cosa assurda e che ora provando a fare il download di un file tramite ftp dell’edmini questo mi fa il download del file ad una velocità massima di 17,8 MBps!!! anche se moooolto piu accettabile (e lo vorrei anche in upload!!) non e cmq il massimo che mi aspetto da una rete giga!!! non so dimmi tu se non posso pretendere altro dall’edmini o se sono io che ho qualche problema XD

    • Come vedi già via FTP riesci ad ottenere prestazioni migliori. Che client FTP usavi? Comunque dubito possa andare tanto distante da quanto hai raggiunto, non tanto per la disponibilità di banda dei dischi quanto per il piccolo controller integrato nell’EdMini che deve gestire il flusso. Ottieni le stesse prestazioni sia in lettura che in scrittura?
      Ciao,
      Emanuele

  104. mah che strano ….
    utilizzando filezilla in ftp sul download raggiungo quasi i 30MBps
    mentre che in upload non supero i soliti 10MBps tanto vale che utilizzo lo strumento di windows che posso fare anche doppio click e visionare qualsiasi documento da remoto che filezilla che per visionarlo necessita per forza il download!!

    strana questa cosa, a me questo lacie lo hanno regalato però se avessi dovuto farlo io non avrei optato questo nas perchè anche con una porta giga praticamente non esiste considerando che non riesce a gestire il flusso dati adeguato!!

    curiosità ma tu fino a quanto sei riuscito a spingerlo?

    cmq leggevo su internet che ce la possibilità di fare un hack nel firmware e installarci debian!! in modo da avere piu prestazioni e piu opzioni … se ne ho voglia uno di sti giorni mi cimento sull’impresa e se vedo che ne vale la pena magari posto una guida su come effettuare la procedura!

    • C’è sempre differenza tra lettura e scrittura e questa dipende sia dal controller che dai tempi di gestione del disco differenti (un conto è dover leggere il magnetismo, un conto è doverlo “magnetizzare”), in ogni caso i miei test li ho potuti fare solo in ethernet-100mbit, così raggiungevo questi valori. Comunque il protocollo FTP dovrebbe essere il più performante tra quelli supportati dal Lacie EdMini. Ah, anche gli altri protocolli scaricano il file sul tuo pc per poterlo aprire, mica possono indovinarne il contenuto… 😉
      Che opzioni si guadagnano mettendogli debian? Cos’altro son riusciti a fargli gestire? Comunque prova e fammi sapere… può essere interessante in effeti!
      Ciao,
      Emanuele

  105. non mi sono spiegato chiaramente xD

    ovviamente lo scaricano sul pc questo e normale ma se per esempio avvio una traccia video questa me la fa vedere in streaming! invece con filezilla in ftp devo prima aspettare che scarichi il file POI visionare il video.

    sotto questo aspetto e meglio il gestore di windows che facendo doppio click effettua uno streaming della traccia audio o video !

    ovviamente con altri tipi di file come immagini documenti ecc lui fa un download

    cmq non so bene cosa si riesce a fare con debian mi devo ben documentare ma sostanzialmente diventa un oS a tutti gli effetti e ci si possono installare client torrent (gestisce lui i torrent come se fosse un pc) client mail , dns , insomma a quanto ho capito diventerebbe un mini server

    cmq vedrò di documentarmi meglio anche perchè non credo che possa fare miracoli considerando la scarsa memoria ram e del misero processore che si ritrova xD

  106. sto anche effettuando delle prove per quanto riguarda la posta usb del nas!!

    ho collegato all aposta del nas un altro HD con box sata , il nas me lo riconosce senza problemi e mi fa fare gli accessi e visualizzare i file e downlodarli, l’unica pecca e che non mi fa fare modifiche o aggiunte all’HD collegato al nas… avete gia fatto prove del genere?

    ho letto che con la modifica ci hanno collegato 7 HD sata (O_O paura) senza problemi ….

    devo documentarmi bene ….

  107. No chiedevo perché secondo me non riesce a tenere tutto avviato, credo che la ram sia davvero poca per poter gestire tutti quei demoni avviati senza impallarsi dopo poco tempo. Prova e fammi sapere… 🙂
    Riguardo a dischi USB esterni provai tempo fa ma riuscivo a leggere/scrivere senza problemi…
    Ciao,
    Emanuele

  108. ciao kevin (e ciao emanuele), ho utilizzato la tua guida e devo dire sono riuscito a far partire nuovamente il lacie.. il fatto è che riesco ad entrare nella administration riesco a fare vari settaggi ma sotto disk non riesco a vedere nessun disco, e vuoto! ho provato a formattare in ntfs, ext2 ext3 ma niente, (ho sempre ripristinato alle condizioni di fabrica ogni volta con il sistema del pulsante ecc) ho letto su un forum americano che probabilmente andrebbe in xfs formattato tramite linux.. cosa che per me è arabo.. insomma mi devo vendere questo nas su ebay come non funzionante?
    datemi una mano vi prego

  109. ciao paso!
    strano che non ti veda la partizione dell’HD per i dati,
    anche perchè io dopo aver partizionato tutto come da guida, ho solo dato il ripristino in modo che si Formattasse la partizione in xfs (ho controllato ora l’estensione della partizione) ora 2 sono le possibili ipotesi che ti potrei dare!

    1) sei sicuro che hai seguito la guida PASSO PASSO e le partizioni estese le hai create toccando SOLO la partizione da 1GB?

    2) se sei sicuro della prima domanda allora l’unico cosa che puoi fare è prendere l’HD collegarlo su una distribuzione linux e formattare la partizione dati in xfs! credo che se non lo faccia il sistema di defoult ci possano essere dei programmi appositi nella repository di ubuntu ! questo è quello che mi viene in mente!

    se in entrambi i casi non riesci aimè penso che l’HD sia difettoso … fammi sapere

    kevin

  110. Pingback: Backup, Time Machine, AirPort e Lacie Ethernet Disk - …time is what you make of it…

  111. Arrivo un po’ in ritardo rispetto al thread… A me è successo esattamente quanto descritto dal post 105 di Paso. Ora non riesco a venirne fuori e ho deciso di mettere l’Hd (da 320 Mb) in un Mac Pro e disfarmi del Case con l’alimentatore. È un apparato usato pochissimo perché non ci sono mai entrato in sintonia. Se a qualcuno può essere utile lo regalo volentieri. Ciao, Fulvio
    posta@arcnet.it

  112. anch’io riesumo una vecchia discussione ma ho appena trovato un LaCie ED mini (anche se da 250gb) e ho cercato dappertutto e provato diverse cose ma non riesco a capire come aggiornare il firmware. Se accedo tramite interfaccia web, non vedo alcun modo per aggiornare (nessuna mascherina indicata nel manuale ecc). Ho visto che monta la versione 1.0.3 (vecchissima presumo e senza alcune funzionalità tipo quella dell’update appunto).

    C’é qualche modo per infilarci il file del firmware manualmente?

    P.S: Non avendo la scatola originale con CD dei drivers, ho provato a scaricare uno zip con il firmware (si presume) dal sito laCie.

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.