Alcune risposte… per chi vuol acquistare un Mac!

Qualche tempo fa avevo scritto una lista di domande che mi ponevo perché volevo passare ad un sistema Macintosh.

E’ passato un mese da quando è arrivato il mio Macbook a casa e oltre due mesi da quel post, così adesso, nonostante abbia già ricevuto a suo tempo tante risposte, provo a dare le mie risposte… per tutti coloro che hanno intenzione di lasciare un sistema Windows e magari incontrano i miei stessi dubbi…

1. Secondo voi è *conveniente* in ottica di “periodo” fare l’acquisto a Novembre? Personalmente sono tentato dall’aspettare i primi di Dicembre per vedere se la Apple se ne esce con sconti come l’anno scorso… Tra l’altro a metà Gennaio ci sarà il MacWorld in cui Gates ha promesso “grandi novità” nel settore dei portatili. Tablet-pc? Portatile da 12 pollici? Aggiornamento della gamma esistente? Non si sa ma… che fine faranno i MacBook acquistati oggi? Sono destinati a svalutarsi nel giro di 60 giorni? Avete letto particolari rumors? Vi ha chiamato Steve?!

Beh, a questa domanda ad oggi non so rispondermi. Il MacWorld sarà tra una decina di giorni e non so ancora cosa verrà proposto al mondo. Si vocifera da tempo che non mancheranno sorprese in ambito laptop ma non è detto che verrà sfornato il successore del MacBook. In ogni caso è certo che se state pensando di prendere un Mac in questi giorni, è fortemente consigliato aspettare il MacWorld.

2. Ho intenzione di prendere il modello bianco “non base” (quello con il SuperDrive per intenderci)… quanta ram consigliate di mettergli? Escono di default con 1Gb, ma considerate che mi piacerebbe poter sfruttare Parallels per bene tenendo magari un OS secondario su uno degli “spaces” di Leopard. A questo punto immagino che sia consigliabile avere almeno 2Gb di ram. Conviene spendere 132€ ed acquistare “l’upgrade” direttamente dalla Apple? Ho visto che su eBay viene venduta ad un prezzo abbastanza inferiore (2 banchi da 1GB vengono circa 80€ spese di spedizione incluse) voi che fareste? Funzionano o l’hardware è più sensibile dei pc e peggiora notevolmente se i pezzi non rispettano determinate specifiche? Altrimenti, 1GB è più che sufficiente e sono abituato io male per via della poco felice gestione della memoria di Windows?

Ho preso il modello intermedio e ne sono soddisfatto. E’ passato appena un mese ed il masterizzatore l’ho utilizzato solo una volta: dovevo scrivere su un CD l’immagine di Ubuntu. Ho usato LiquidCD (ottimo e gratuito) senza alcun problema anche se l’immagine risiedeva in un hard disk di rete.

Per la ram invece… sono partito direttamente con 2 banchi da 1GB, acquistati ad ottimo prezzo. Penso che attualmente siano più che sufficienti per le mie necessità. Parallels l’ho usato senza evidenti problemi. Il libretto del campo invernale scout l’ho creato con Publisher sotto Windows XP virtualizzato. L’unico problema che ho notato è che mentre lavoravo, Firefox (sotto OSX) risultava – sorprendentemente – lento a girare (aprire nuove schede, caricare le pagine, aprire immagini, etc.). Ho ovviato al problema chiudendolo ed utilizzando Safari. Non avevo tempo per far test, così non so se sia stato un caso sporadico oppure un evidente bisogno di ram da parte di Firefox.

Comunque il prezzo della ram è in continua discesa in questo periodo… e sto quasi rimpiangendo il non aver preso direttamente 4GB (il massimo che i nuovi MacBook riescono a gestire).

3. Ho intenzione di comprare una “cartella” Tucano, in modo da poterlo portare con me in qualsiasi zaino, qualcuno ha esperienze positive/negative in merito?

La “second skin” della Tucano l’ho comprata. E’ bella, fa sembrare il portatile un iPod più grande ed è un ottimo tappetino per non far graffiare il fondo del MacBook quando non si ha un tavolo pulito… però, non sostituisce uno zainetto con tasca porta computer. L’idea di tenerlo negli zainetti normali è grandiosa… e fin ora sto facendo così, ma sono comunque alla ricerca di un posto ancora migliore dove conservare il mio MacBook quando devo portarlo in giro. L’idea che, in caso di urti, sia quella l’unica protezione oltre la stoffa dello zaino, non mi fa star sereno. Comprerò quanto prima uno zainetto con tasca per portatili (giusto oggi ho visto l’Eastpak Walker, nero, a 65€, come vi sembra?).

4. C’è qualche brav’uomo che utilizza KeePassX? Su Windows Keepass è il mio amato password manager… e con oltre 350 voci è ormai insostituibile. Funziona a dovere – considerato che la versione per Windows è costantemente più avanti nello sviluppo -? Non vorrei dover aprire Parallels per questi motivi…

KeePassX funziona con lo stesso database di Keepass (versione Windows). Purtroppo l’interfaccia è *anni luce* indietro rispetto a quella windowsiana, così per certe operazioni mi appoggio ancora alla versione primaria. Non è possibile ad esempio usare l’auto-type (una delle più grosse comodità di un password manager), né è possibile vedere le note (se non aprendo il record…) ma funziona comunque a fare il suo lavoro. A dir la verità, sto sfruttando per molte cose il PortaChiavi di OSX anche se non voglio farlo diventare il mio password manager principale in quanto è sempre meglio poter avere l’intero database in un formato portabile (i database di KeePass sono accessibili persino tramite PocketPC).

5. Per chi ha un doppio computer (fisso + portatile), come vi siete organizzati per la posta? Questo è un punto che magari meritava un post a parte e sicuramente varia da persona a persona ma magari riuscite a darmi qualche dritta da “lavoratori in mobilità”. Al momento ho – ahimè – oltre una ventina di account di posta configurati sul mio fido Outlook tramite POP3. Purtroppo molti di questi non hanno IMAP nè posso farli confluire verso altri account (ad esempio quelli di Libero non permettono l’accesso ad IP diversi della rete Wind-Infostrada…). Come avete organizzato il lavoro per tentare una minima sincronizzazione e non ritrovarvi a dire “ah, quell’email l’ho ricevuta sul fisso… non l’ho qui!” o viceversa? Non so se impostare tutti gli account sul MacBook in modo da lasciare una copia sul server possa essere una soluzione: arriverei a casa e mi troverei a scaricare nuovamente e-mail già lette. Viceversa sarebbe ancora peggio… fuori possibilmente non ho sempre tempo di scaricare tutto. Sto pensando di convertirmi, il più possibile, ad IMAP. Ma per il resto?

Beh, questa è una delle domande più personali. Al momento – ma non è definitivo – sto sfruttando tutto via IMAP ed ho dato una bella sfoltita agli account. Un account GMail mi raccoglie la posta di alcuni indirizzi e-mail, mentre la posta di DreamsWorld da qualche tempo è migrata anch’essa su GMail che ha un’ottima gestione via IMAP (al contrario di quella scandalosa di Libero). Non appena Ubuntu sarà sistemato meglio, alcuni account li controllerò solo da li (che tanto ricevo al 95% posta inutile…) e lascerò sul portatile solo gli account “importanti”.

6. Si lo so, è una sicuramente una cretinata, ma da neofita devo chiederlo: installerò Leopard da zero (non voglio sistemi pre-installati dall’Apple store)… poi va ottimizzato? Io su XP ero abituato a disattivare una dozzina di servizi inutili… e poi, installare-disinstallare applicazioni lascia file residui come su Windows?

Al momento… non ho fatto niente. Nessun servizio disattivato, nessun controllo periodico di sporcizia… al massimo ho fatto ricontrollare i permessi del disco, ma nulla di più. E lo dico seriamente: ogni tanto mi manca il non aver nulla da ottimizzare! 😛

7. Safari o Firefox? iTunes o “NonSoChe”? Lo scoprirò da me ma… è possibile rinunciare a tutte le estensioni di Firefox? E poi… sotto Windows iTunes è un mattone pachidermico. Su un Mac risulta più performante? Più reattivo? Che audio-player utilizzare altrimenti?

Firefox. Perché Safari non ha la stessa espandibilità. Però è un bel browser ed ogni tanto lo uso pure. Intelligente il “reinizializza Safari” (accessibile dal menu “Safari”) che in un semplice click lo fa tornare come nuovo. Ovviamente anche Firefox ha una funzione simile… ma al momento non sono riuscito a trovare il comando veloce da tastiera per sfruttarlo (sotto Windows era CTRL+SHIFT+CANC).

Come audioplayer uso iTunes, che non ha nulla a che vedere con la versione per Windows (progettata probabilmente per girare su un sistema grid…). I comandi del portatile tra l’altro, permettono di gestirlo senza dover tenere l’interfaccia aperta risparmiando spazio sui desktop… Ah, con oltre 5000 mp3 in playlist, occupa in memoria meno di 50mb.

Vado un po’ OT con la risposta, ma aggiungo che… ho installato VLC, ma al momento QuickTime mi sta comunque regalando tante soddisfazioni. Ben fatto e poco invasivo.

8. Curiosità: la webcam (argh, devo “macachizzarmi” e chiamarla iSight, vero? :-P) del MacBook è come quella dei MacBook Pro che da qualche tempo ha una risoluzione di 1,3mpixel? Oppure hanno mantenuto anche questa differenziazione?

Purtroppo, il puro valore non sono riuscito ad averlo. Che io sappia è diversa rispetto ai MacBookPro che l’hanno da 1,3mpixel… ma è comunque anni luce più avanti della mia webcam Logitech QuickCam Chat con sensore Cmos da 0,3mpixel (640×480) del mio pc fisso. E’ comunque possibile che sia io a sbagliarmi… e che ormai i sensori nei due portatili siano uguali.

9. La batteria in condizioni d’utilizzo normali (niente giochi o codifiche audio-video per intenderci) quanto vi dura? Il wi-fi mangia tanta batteria? A casa ho il router a portata di mano ma l’idea di attivare un access-point wireless (che ho già) non mi dispiace. Mi friggo il cervello con le onde? 🙂

La batteria mi dura intorno alle 4 ore, credo anche qualcosina in più ma non mi sono mai messo – scioccamente – a controllare la durata massima. Comunque dura tanto… solo se usato intensamente ha bisogno di due cariche al giorno. Ah, wi-fi e bluetooth li tengo perennemente staccati (a meno di usarli). Ad occhio mi sembra che il wi-fi, rispetto alla connessione ethernet, pesi abbastanza sulla batteria e per questo a casa tendo sempre ad attaccargli il cavetto. Ovviamente tranne quando lo uso dal letto o da altre stanze.
Dopo 48 cicli di carica la batteria mi segna 5095 mAh di carica massima possibile. Le batterie dei macbook sono da 5200mAh ed il valore scende man mano che la batteria invecchia: voi come siete messi? (potete controllarlo da System Profiler alla voce Energia).

10. Nota dolente. Esiste una Nokia Pc Suite per Mac? O dovrò utilizzare Parallels per questo? Non sapete quanto possa esser comodo scrivere gli sms direttamente da una tastiera QWERTY… che io sappia però la Nokia non s’è degnata di considerare i macachi come suoi clienti.

Io qui mi sono arreso. I primi tempi ho cercato varie suite di gestione (BluePhoneElite dovrebbe essere la migliore), ma per fare backup o gestire come Dio comanda sms e rubrica, uso la PC Suite per Windows virtualizzando tutto. In attesa che la Nokia si svegli… i Mac sono una nicchia, è vero, ma non sono più 10 uomini al mondo ad utilizzarli. Anzi… gli utenti di mamma Apple sono quasi 1 su 10 ormai.

11. Esiste qualcosa paragonabile a Total Commander? Questo software sta a me come un coltellino sta a Chuck Norris. Il file manager di Leopard è più potente?

Total Commander non mi manca… non l’ho sostituito con nulla se non con il Finder già integrato di OsX. Certo… l’efficiente spartanità di TotalCommander mi manca un po’, ma il Finder sembra funzionare egregiamente: nessun crash fin’ora e una *sufficiente* gestione dei trasferimenti file.

Il vero problema si presenterà quando dovrò rinominare in massa le foto del prossimo viaggio. Li, Total Commander mi mancherà…

Al momento invece, il vero assente è un sostituto del mIRC. XChat Aqua non è completamente paragonabile… e più che altro mi annoia terribilmente dover riscrivere tutti gli script che mi ero creato, in un altro linguaggio.

Bene… mi sembra di aver risposto a tutte le domande che mi ero posto. A dir la verità il Mac lo trovo comunque molto comodo. Ormai il pc fisso è quasi sempre spento (e mi fa quasi pena considerati i sacrifici che ho fatto per riuscire ad acquistarlo…) e la cosa che più mi ferma dall’accenderlo sono le ventole. Il MacBook è così zitto che ormai accendere quello scatolone mi fa venire mal di testa. Dovrò necessariamente insonorizzarlo…

Emanuele

Pubblicato da

Ingegnere. Si divide tra lavoro, bicicletta, monociclo e volontariato. Vive con sua moglie in una casa con un ciliegio e otto pesciolini che non lo aiutano a tenere in ordine.

6 commenti » Scrivi un commento

  1. Grazie per le tante risposte che dai in questo post 😉 Sto pensando anche io di prendere un macbook ma aspettero’ per vedere se ci sono novita’ 😉

  2. Beh… hai poco da aspettare fortunatamente!
    Io spero che non ci siano novità invece… altrimenti l’Italia sentirà delle urla disperate di uno squattrinato che ha speso taaaanto per qualcosa che dopo 2 mesi viene aggiornato! 😥
    Ciao,
    Emanuele

  3. @Emanuele: per come la vedo io … se sei soddisfatto del tuo acquisto non ti devi preoccupare… considera che se ti va bene aggiornano i macbook ogni 6 mesi e ogni 3 mesi fanno uno speed bump… per qui saresti sempre a rincorrerli! Ci hai fatto caso che questo genere di pentimenti per l’acquisto frettoloso avviene solo per il mondo Apple? Se uno si compra, che so, un portatile per Windows. non tiene neanche lontanamente in considerazione se è uscito oggi o 6 mesi fa… se è performante e ad un buon prezzo lo compra e basta… 🙂

  4. Beh Antonio, per come sono fatto io… ogni acquisto (mac o non mac) è sempre ben ponderato e così spero sempre di aver beccato anche il miglior momento per l’acquisto.
    Staremo a vedere… in ogni caso il mio macbook è una bestia bellissima, non ho nulla di cui lamentarmi! 🙂
    Ciao,
    Emanuele

  5. Pingback: Mac OS X e Firefox: cancellare i dati personali (al volo) da tastiera. - …time is what you make of it…

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.