Telefono VoIP IP-301 e rete lan.

Ho provato ad attaccare alla seconda porta del telefono il mio MacBook.

Sembra che questo cosino, come era prevedibilissimo, non sia nato per fare da switch o, ancora peggio, da router.

La velocità dei trasferimenti in LAN decade di parecchio e non credo sia possibile chiedergli di più. Durante i trasferimenti in rete locale persino il pannello di controllo diventa lento a caricarsi, segno che al suo interno il piccolo processore sta dando il massimo in quel momento. Ho provato a ricevere una chiamata durante un trasferimento di un grosso file in lan e comunque non ho notato alcun decadimento della qualità della telefonata, segno che un minimo di QoS viene fatto. La velocità massima di trasferimento di un file dal mio hard disk di rete verso il Macbook non ha superato i 35mbit via FTP, contro gli oltre 90mbit di un trasferimento senza passare dal ponte del telefono…

Time Machine ha fatto un backup arrancando a circa 20 mbit.

Insomma… la doppia porta è comoda per chi ha un modem e vuole collegare computer e telefono senza dover comprare un router, ma senza dubbio non è consigliabile metterlo a monte di una qualsiasi sottorete. Lasciamogli fare ciò per cui è nato…

Ho disattivato il natting ed ho attivato il bridging dal pannello Network -> Wan Settings alla voce LAN Mode in modo da non creare una sottorete, così non so dirvi quanto comodo possa risultare creare delle regole di port forwarding. Il pannello comunque con Safari è ingestibile. Con Firefox funziona ma sarebbe stato bello se il codice fosse stato un tantino più ottimizzato…

Ah, ho provato anche il collegamento via telnet che, secondo quanto indicato dal manuale (con un rotflosissimo “only suppurt Windonw xp”) non è accessibile da altri sistemi operativi. Il mio MacBook si è collegato senza problemi.

Una volta connessi in telnet, vi invito a scrivere “auth” per scoprire una cosa carina che non descrivo qui per ragioni di sicurezza… 😎

Alla prossima,

Emanuele

Pubblicato da

Ingegnere. Si divide tra lavoro, bicicletta, monociclo e volontariato. Vive con sua moglie in una casa con un ciliegio e otto pesciolini che non lo aiutano a tenere in ordine.

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.