MacBook, non ci dormo la notte.

E’ arrivato… anzi era arrivato ancora prima. Il portiere (sue testuali parole: “sono un rincoglionito”) se l’è tenuto per mezza giornata in portineria senza ricordarsi di chi fosse il pacco…

Adesso c’ho giocato un pochetto e sto per mettermi a formattarlo.

Ho alcune domande però… innanzitutto, l’hard disk è Seagate, so che ci sono problemi… che devo fare? Chiamo Apple? Sto col cuore in gola quando lo muovo? Ditemi… ditemi.

Altra cosetta, a quanto ho capito la spia bianca quando è in stop rimane perennemente accesa: non è nulla di inquietante vero? Come mai alla ripartenza da uno stop non mi chiede la password? Sarebbe quanto meno carino che fosse così… che devo fare? 🙂

E poi… non c’è modo per impostare che l’apertura di ogni applicazione e/o finestra avvenga “a schermo intero” e non in quelle pseudo finestrine che ogni volta devo allargare? A proposito… ma non c’è un tasto “schermo intero” come il secondo tasto in alto a destra sotto Windows? Il più fa un ridimensionamento abbastanza particolare…

KeePassX non mi apre il database (bella storia…), adesso provo a cambiare password, magari è un problema di charset, ma ne dubito…

Solitamente i programmi Mac sono .app, come mi devo comportare con i .dmg?

Grazie in anticipo… 🙂

Emanuele

PS: ovviamente le domande non si esauriscono qui…

Pubblicato da

Ingegnere. Si divide tra lavoro, bicicletta, monociclo e volontariato. Vive in una casa con un ciliegio insieme ad una moglie, una bimba e otto pesciolini che non lo aiutano a tenere in ordine.

22 commenti » Scrivi un commento

  1. Prendi le mie opinioni con i guanti, dato che non ho un Mac 🙂

    per le finestre, credo che la filosofia sia circa “perchè occupare tanto spazio se l’area del programma è piccola?”. Quindi, se anche allarghi la finestra, campi, bottoni etc occuperanno un’area definita.

    per i dmg, credo che siano immagini disco che apri, prendi l’app e la sposti nella cartella applicazioni, poi butti il dmg.

    Mac-isti non falcidiatemi se ho detto qualche cavolata 🙂

    Divertiti col gioiellino 😀

  2. Uhm forse hai ragione riguardo le finestre… anche se a me da un senso di disordine. 😛
    Devo avere i bordi bloccati da tutti e 4 i lati per sentirmi sereno… :eeeh:
    Comunque, altra domanda: a cosa serve quella specie di bottone dietro il telecomando?! 😮
    E poi… quella pezza quadrata nera, è per pulire il monitor? 😀
    Ciao,
    Emanuele

  3. Seagate : è inutile che telefoni ad apple loro non riconoscono il difetto, puoi leggere da me il tutto 🙂 Quindi consiglio time machine e quando si romperà con TM ripristini tutto.

    Per la messa in sleep fai attenzione alle lucette, fino a che non comincia a spegnersi e riaccendersi NON muoverlo puoi danneggiare il disco (leggi in proposito post di delymyth)

    dmg ci clikki sopra e avrai due possibilità :
    1) fai drag and drop e metti l’applicazione dove vuoi (estensione app)
    2) ci clikki sopra e installi (estensione pkg)

    per settare tutte le cose vuoi clikka su preferenze di sistema giraci sopra per scoprire tutto quello che vuoi fare.

    p.s.: non capisco perchè vuoi formattare l’installazione di leopard ex novo funziona così: inserisci il dvd lui parte e torni dopo circa un ora e rifai la procedura che hai fatto all’avvio, non è windows e non devi/puoi modificare nulla, secondo me butti via solo tempo.

    ciao

  4. Acciderbolina… dovrò andare davvero di Time Machine. Che palle però… speriamo bene.
    Grazie per la spiegazione delle applicazioni e comunque sto formattando per evitare di installare tutta la miriade di lingue aggiuntive e per evitare Office e iWorks che sono delle stupidissime demo.
    Ciao,
    Emanuele

  5. formattare è tempo perso 🙂

    per le lingue c’è un rpogrammino ad hoc che te le toglie in un nano secondo

    per le demo clikki sopra e le sposti nel cestino e sono disinstallate 🙂

    finito tutto tempo necessario 5 minuti .-)

    ripeto nn è windows

    se vuoi sono su skype wolly66

  6. Si… avevo letto del programmino, ma preferivo fare in modo drastico.
    E poi avevo personalizzato già un po’ troppo l’account admin che invece voglio lasciare bello pulito…
    Sai togliermi la curiosità del tastino posteriore dell’Apple Remote?
    Per le finestre, ha ragione Longinus?
    Appena finisco di sistemare un po’ di roba metto skype sul mac e ti aggiungo! 😉
    Ciao e grazie ancora,
    Emanuele

  7. io non ho tastini posteriori sull apple remote

    per le finestre è così poi io le ridimensiono a mano e mi sembra che se le tenga in memoria (con firefox funziona)

  8. Per togliere quelle stupidissime demo basta spostarle nel cestino e svuotarlo! Tanto immagino che avrai già formattato. Per Time Machine prova questa utility

  9. Diamine 🙁
    Non comprerei mai e poi mai un MacBook 😎 tra l’altro emanuè, con questi spunti su Leopard hai confermato quello che ho sempre pensato: “l’unica alternativa a un sistema microsoft è un’altra versione di un sistema microsoft” 8-).
    Non me ne abbiano i linuxiani etc.
    Ho provato di tutto, tranne Leopard, posso dire comunque che l’unico ambiente lavorativo veramente affidabile, altamente personalizzabile, comodo e chi più ne ha più ne metta è sempre il buon vecchio Windows. Se è lo standard un motivo ci sarà, non credo che Gates abbia costruito quasi un monopolio senza delle qualità/garanzie ben precise.

    Ciao

  10. Finalmente è arrivato! Ehehe vedo che hai tante domande… proprio come me … anzi io ne ho ancora un centinaio 🙂
    – Sul mio Apple Remote non esistono tastini posteriori (facci una bella foto con la webcam che sono curioso)
    – La questione delle finestre che non si allargano: ti ci abituerai… come anche per il fatto che la X rossa non chiude (nella maggior parte dei casi) le finestre (lo vedi perché su dock c’è ancora il puntino celeste). Ma il fatto più bello è che non esiste il tasto APPLICA o SALVA … ogni modifica che fai alle configurazioni di sistema o quant’altro sono in realtime
    – Quando abbassi lo schermo la spia bianca, dopo un pò, dovrebbe lampeggiare… quello è il respiro del tuo mac quando dorme. A volte, però al suo risveglio, ci mette un po’ riprendersi mentre in altre ci mette neanche un secondo.
    – I Dmg sono le immagini del disco (un po’ come le ISO) e se fai doppio click lui le monta e le vedi sul desktop. Poi, di solito, basta spostare l’icona dell’applicativo sulla tua cartella Applicazioni … in rari casi è richiesta l’installazione tradizionale alla Windows. Terminata l’installazione devi “smontare” il disco… un po’ come su Linux..
    Inoltre per disinstallarlo basta cancellare il .app (che altro non è che una directory). Se sei un tipo preciso puoi benissimo usare AppZapper che eliminano anche i file di configurazione (uno o due sparsi per l’HD)… diciamo che questi svolgono lo stesso ruolo del registro di configurazione di windows… solo che sono leggibili perché in ascii e facilmente identificabili e cancellabili.

    Quando vuoi contattami pure … già sono in contatto con altri nuovi mac-users e ci aiutiamo a vicenda 🙂 Ho sia Skype che iChat… se vuoi ti mando i contatti.

    Ciao,
    Antonio

    P.S. Hai già installato il tuo GIGA di Ram in più?

  11. Nicco… mi sa che ti sbagli di grosso. E’ solo questione d’abitudine. Non sono ancora “esperto” ma vedo che già dopo solo un giorno inizio a capire come funzionano tante cose e le faccio molto più rapidamente…
    Certo, è ancora presto per tirare le somme.
    Andrea, si… può girare. Credo che non necessiti di driver particolari e non so se nei DVD forniti col macbook vi siano pure quelli per sistemi linux (che io sappia sono presenti invece i driver per installare Windows senza problemi).
    Antonio, si… la ram l’ho installata dopo aver acceso il mac per 10 minuti. Non potevo perdere tempo senza quel GB in più… 😛
    Grazie per le risposte… iChat non l’ho ancora neanche aperto, con skype invece stanotte sono stato un po’ “in assistenza” da Wolly 😛
    Se vuoi lasciami il contatto che ti aggiungo! 😉
    Ciao,
    Emanuele

  12. Ormai installare Gnu/linux su un mac è semplicemente ridicolo! Esattamente di che driver si avrebbe di bisogno? Solo la scheda video per il resto no problem.

    Comunque complimenti per l’acquisto e buon divertimento con questo gioiellino 🙂

    @Nicco, se non sai usare una distribuzione Gnu/Linux non dire che windows è meglio 😉

  13. Zobbi immaginavo una tua stupida incursione… 😮
    Mi sono scusato anticipatamente con i linuxiani non intendevo offendere i patiti di questo S.O., te la potevi evitare questa…
    Da newbie mi muovo discretamente nei sistemi Gnu/Linux, grazie per l’interessamento.
    Ti rispondo un NO COMMENT invece, per quanto riguarda la tua avventata affermazione sotto intesa in cui in pratica dici che linux è un sistema migliore di windows :joy:

  14. Certo, però anche la mia era un opinione, che poteva essere espressa anche conoscendo discretamente le distribuzioni Gnu/Linux non credi? 😛
    Comunque… Nessun problema 🙂

  15. Caro Nicco, io fino a che non ho avuto un mac tra le mani la pensavo esattamente come te. Poi ho avuto un vecchio iBook g3 500 con Tiger e ho iniziato a “giocarci”. Dopo un mese non usavo quasi più il mio potente HP dual core ed ho pensato: se un vecchio g3 è così performante chissà un MacBook! L’ho comprato e rimpiango di non aver provato prima i computer della mela!

  16. Pingback: Alcune risposte… per chi vuol acquistare un Mac! - …time is what you make of it…

  17. Pingback: Un Mac ti apre la mente verso altri sistemi operativi. - …time is what you make of it…

  18. Pingback: I primi giorni con un MacBook. - …time is what you make of it…

  19. Pingback: Hacking: La Fonera (0.7.1 r3) con firmware DD-WRT - …time is what you make of it…

  20. Pingback: Formatblog. - …time is what you make of it…

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.