Cannoli, Akkura e friends!

Sono appena tornato da una serata supercalifragilistichespiralidosa! :joy:

Siamo stati a Piana degli Albanesi per la sagra del cannolo. Ci siamo sfondati di cibo (pane con la milza, stigghiola, pizza, cannoli a tempesta, formaggi, salame, vino di paese che dopo un bicchiere dovevi sederti) e ci siamo goduti una serata meravigliosa grazie alla musica spettacolare degli Akkura.

Akkura in concerto a Piana degli Albanesi - 03 Akkura in concerto a Piana degli Albanesi - 02 Akkura in concerto a Piana degli Albanesi - 01

Ho ancora le orecchie che rintuonano certe melodie, certi ritmi. Ho ancora i piedi che ballano, le mani che applaudono, le corde vocali che gridano “parapappaparapappapara… parapappaparapappapara… pa pa ppara, pa pa ppara… parapappaparapappapara!“.

Se riuscite ad organizzarvi, domani sarà l’ultimo giorno per divertirvi come matti. 😎

Io mi sono innamorato della musica di questo gruppo palermitano… e poi c’è un uomo che è diventato un mito per me. E’ il percussionista del gruppo ed ha suonato le canzoni utilizzando qualsiasi strumento: dal fischietto al frulla uova manuale! Immaginatevelo! Penso che riuscirebbe a comporre musica persino chiuso in uno sgabuzzino! :joy:

Partendo dai miei passi voglio smetter di pensare,
andare a piedi nudi verso spiagge disegnate…
Antidoto migliore per un vivere contento
è correre svestiti con il sole sul capello…

Akkura – Ricamato sul divano

Ah, tra i tanti invitati della serata c’è stato Fabrizio Corona. Mi è passato a 30 centimetri e… che dire! Mi credete se vi dico che in tv sembra il triplo di quel che è?! Persino le mie amiche erano shockate! E’ un minchia (ma si, diciamolo!) alto giusto 5 centimetri più di me e neanche così robusto come sembra! Ha fatto la sua apparizione sul palco (non se l’è cagato nessuno), ha detto due parole ed è andato via. Che assurdità!

Comunque… adesso scappo a nanna, nel post vi ho incluso 3 foto del mitico gruppo scattate dal cellulare. Il video del delirio che c’era nella mia macchina tornando ve lo risparmio… :joy:

Emanuele

PS: domani riempio il mio iPod con un po’ di bella musica… 🙂

10 commenti » Scrivi un commento

  1. Cioè tu non conoscevi gli akkura? 😐 Ma sicuro di Palermo sei? Ora che mi dici che non conosci nemmeno i famelika?

    • Ska… ma chi se ne frega di Corona?! 😀
      Comunque non è un eufeismo quando dico che sembra il triplo. Io son alto 1 metro e 80, lui sarà meno di 1 e 85. Assurdo. In tv sembra un ragazzone di quasi 2 metri. In palestra da me di tipi più robusti e proporzionati ne vedo molti di più! Sembrava un pischelletto come tanti altri! 😮
      Belen c’era, e in effetti è una ragazza carina, molto carina. Però l’avevano vestita un po’ da porcellina… sai com’è, la “sagra del cannolo” richiama doppi sensi. Un paio d’anni fa la testimonial fu Selen. Immaginati! 😀
      Zobbi… li conoscevo di nome ma non avevo mai ascoltato così attentamente le loro canzoni. Bellissime. I ritmi sono allegri, caciarosi, bordellari… :joy:
      Idem per i famelika, li conosco solo di nome al momento! 😛
      Comunque, riesci a beccarmi i cd?!? 😎
      Ciao,
      Emanuele

    • Ah ecco… beh, Belen non l’ho fotografata. Come fai a distrarti, cercare il cellulare, sbloccare la tastiera, attivare la fotocamera e così via quando ti capita sott’occhio una tizia simile? 😛
      Nah in realtà ci siam cagati 30 secondi anche lei. Eravamo li per mangiare come porci, il resto ci importava poco… finché non abbiamo visto gli Akkura sul palco! :joy:
      Ciao,
      Emanuele

  2. Argh già non amo la carne le interiora poi mi sento male solo al pensiero… comunque da quel che leggo ti sei divertito un sacco sempre presissimo ogni tanto un po’ di svago ci vuole eh?

    • Argh Barbara… qui siamo peggio dei porci! 😀
      La carne è sacra e va divorata tutta… :joy:
      Comunque si… una serata stupenda dall’inizio alla fine, ci voleva proprio! 🙂
      Ciao,
      Emanuele

  3. Pingback: Non so che titolo dare alle giornate così. - …time is what you make of it…

  4. Pingback: Akkura: stasera a Gibellina. - …time is what you make of it…

  5. Pingback: Boucherie! - …time is what you make of it…

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.