La Fiat Panda a metano dopo 10.000km ti regala una vacanza!

La PandaPanda è la regina delle utilitarie! C’è poco da dire e non vi terrò sulle spine più di tanto: in un anno ho percorso oltre diecimila chilometri spendendo 438€, il che significa che con 20€ di metano percorrevo quasi 500km.

Quanti chilometri fate voi con 20€ di benzina? Basta questa domanda per mettere a tacere tutti (diesel compresi) e poter affermare che più che di una Panda, dovremmo parlare di un… Pandoro! 🙂

Statistiche consumi Fiat PandaPanda Natural PowerIntanto è utile fare un confronto rispetto al report pubblicato per i 5000km in quanto il primo dato “negativo” che risalta è che il metano sta aumentando di costo. A Novembre la media – alla pompa – era di 0,798 €/kg, adesso è di 0,817 €/kg. In pratica – seppur si tratti di un modestissimo aumento – il costo del metano è salito di quasi 2 centesimi. Nuovamente però questo dato mette il sorriso in bocca perché quei 2 centesimi sono di gran lunga distanti dagli aumenti subiti dalla benzina durante gli ultimi mesi (quasi 10 centesimi). L’aumento di prezzo ha diminuito lievemente il numero di km percorsi con un euro: si è passati da 23,213km/€ a 22,62km/€. In pratica percorro 600 metri in meno per ogni euro di metano ma, comunque, 100km si percorrono tutt’ora con poco più di 4€.

Con un uso cittadino (27km al giorno in media), l’altro aspetto positivo è il numero di rifornimenti necessari: mediamente uno ogni 6 giorni. Concretamente ero organizzato così: nel fine settimana, al ritorno dalle serate con gli amici, facevo un salto notturno alla stazione di rifornimento (fortunatamente aperta 24/24h e 7 giorni su 7), in modo da non incontrare traffico e ottimizzare lo spostamento (che fa fare la mentalità ingegneristica…). 61 rifornimenti totali con una spesa media di 7,195€ per un pieno: sisi – amici possessori di auto a benzina – in un anno ho fatto rifornimento una volta a settimana spendendo meno di 10 €! 🙂

Altro aspetto su cui riflettere è il consumo per chilo della PandaPanda che, così calcolato, è svincolato dall’aumento dei prezzi e rappresenta un dato utile per analizzare i consumi durante i primi 5000km rispetto i successivi 5000. La media registrata a Novembre era di 18,524km/kg, adesso è scesa di 0,6km/kg e il dato ha senso in un’altra ottica: avevo ritirato la PandaPanda ad Aprile, così i primi 5000km li avevo percorsi in primavera inoltrata, estate-autunno. Valori massimi consumi Fiat PandaPanda Natural PowerI successivi 5000km, conclusi il 22 Aprile (esattamente un anno dopo il ritiro dell’auto) sono stati percorsi durante tutto l’inverno e l’inizio della primavera.

Questo risponde ad una domanda che da sempre mi attanaglia: quanto influisce il climatizzatore sul consumo di un’auto?

Secondo questi dati ho consumato di più durante l’inverno (con abitudini leggermente diverse) che durante l’estate con qualche viaggetto o comunque tenendo acceso il climatizzatore.
Questo comportamento può leggersi così: il maggior consumo dettato dall’uso del climatizzatore (stimato intorno al 7% del motore della PandaPanda se sfrutta 4cv) viene compensato dall’efficienza aerodinamica dell’automezzo con i finestrini chiusi. Purtroppo non ho dati circa il consumo del riscaldamento (ma tendenzialmente, su un’auto, è più semplice riscaldare che raffreddare…) tanto da poter dire – in definitiva – quanto il freddo invernale abbia influito sui maggiori consumi (maggiori relativamente, ricordando che si tratta di 600 metri in meno al kg…). Più plausibilmente però, d’inverno sono stato bloccato nel traffico più frequentemente. La differenza non è tanta ma c’è.

Confronto risparmio consumi Fiat PandaPanda Natural Power

Volendo fare un raffronto prettamente economico con altre auto il risultato è straziante: aumento contenuto del prezzo del metano e consumi bassissimi sul chilometro hanno decretato un risparmio (ipotizzato, ma verosimile) di 640€ rispetto alla Panda 1.2 Dynamic a benzina. Son bastati 12 mesi per avere da parte una somma utile ad una vacanza di una settimana, il risparmio che si accumulerà nella vita dell’auto è un importo, certamente, non trascurabile.

Modesto, ma sempre vincente, il confronto con un’auto diesel. Senza essere un rappresentante che macina migliaia di chilometri al mese (ne ho percorsi mediamente 852) la PandaPanda fa risparmiare 123€ l’anno rispetto l’omologa con motorizzazione Multijet.

Il risparmio rispetto ad una SmartForTwo (l’auto che più si avvicina ai 3litri per 100km) è di 70,06€ che come dicevo già sei mesi fa, è pur sempre un’auto con 2 posti. In pratica la PandaPanda esce a testa alta da qualsiasi confronto.

Infine un dato che ha dell’incredibile. La mia Vespa (una PX150, moto notoriamente parsimoniosa per via del suo carattere pacato) percorre circa 18,65km/€, comportando una spesa di 5,36€ per 100km. La PandaPanda vince anche questo confronto perché, come scritto in apertura, per 100km mi ha fatto sborsare appena 4,404€… quasi un euro in meno.

In pratica, l’unica via per risparmiare ancor di più credo sia prender la bicicletta… il che, in effetti, non è assolutamente un’idea da trascurare per un’infinità di motivi. 🙂

Emanuele

84 commenti » Scrivi un commento

  1. Pingback: Fiat Panda Panda Natural Power. - …time is what you make of it…

  2. Sempre che non ti trovi a fare due ore di strada al giorno per arrivare a lavoro….
    In bici la vedrei dura!

  3. Alla domanda “con 20€ quanto fate?”
    con la Punto 1.3MultiJet in un uso abbastanza variegato principalmente autostradale e extra-urbano (l’urbano è molto poco) faccio 500km abbastanza tranquillamente, in quest’ultimo periodo ci stan fregando col costo, ma fino a Pasqua, quando il diesel lo pagavo tra i 0.90 e 1€ facevo anche più di 500km ..
    se facessi più urbano probabilmente diminuirebbero i km percorsi..

    ..sono anch’io convinto che il metano sia di grosso aiuto, però ha tanti punti negativi, tra i quali le prestazioni ed il rifornimento non sempre agevole..le prestazioni si possono trascurare, ma l’autonomia..
    tra un rifornimento e l’altro tu fai 164km io ne posso fare 1000 , questo è un problema che appena si comincia a dover girare un attimo diventa pesante; prova a pensare a determinati rappresentati (e sono tanti) che fanno almeno 200km al giorno..

    secondo me nei conti hai dimenticato di aggiungere anche il costo della benzina, anche se percentualmente basso, hai messo di sicuro qualcosina in un anno..

    • Martino, come scritto sotto il risparmio rispetto al diesel è più contenuto (seppur esistente) e sono d’accordo col fatto che la scelta del metano possa rappresentare un ostacolo quando si tratta di punti di rifornimento. Riguardo l’autonomia, 164km è un valore medio e non rappresenta assolutamente il massimo possibile con un pieno di metano (quello raggiunto da me è di 255km ma ci son casi di persone con 300km di autonomia, probabilmente in tratti più “tranquilli” e con una guida più pacata della mia). Personalmente evito sempre di svuotare totalmente le bombole giusto perché so che viaggiare a benzina costerebbe parecchio di più. A proposito di quella, nei conteggi delle medie ho escluso i km percorsi a benzina (101km come indicato) e in un anno ho rifornito solamente 35 € di benzina (però praticamente non li ho utilizzati, è solamente per avere la certezza di non rimanere mai a piedi…).
      Ciao,
      Emanuele
      PS: interessante comunque il confronto con un MultiJet, hai qualche dato più preciso?

  4. Salve gente, sto decidendo di cambiare auto, non so se acquistare un’ auto a metano, gpl o diesel…x la Panda a metano ho gia’ letto molto gli utilissimi post di Emanuele, e’ interessante anche la versione diesel/Multijet 1.3 perche’ (se il costo del gasolio non salira’ ancora) alla fine si spende solo un po’ di piu’, anche se credo siano molto piu’ reali i dati di Emanuele che quelli di Martino (con 20 € di diesel a 1,21 €/lt. fai 16,5 lt.,presa una media di circa 22-23 km/lt, fanno 400 km scarsi, non sono pochi ma da li’ a 500 ce ne corre !))
    Inoltre volevo chiedervi se qualcuno ha notizie sulla Panda a GPL…visti i consumi dovrebbe essere un po’ piu’ costosa del metano, ma e’ anche piu’ leggera di circa 200 kg. (850 contro 1050 della NP) e credo che abbia anche piu’ spinta dal motore, inoltre non inquina come la NP…chi sa dirmi qualcosa ? Grazie.

  5. …inoltre considerate che la Panda a GPL, a parita’ di accessori, costa -1000 € della NP a metano, quindi ci vuole un bel po’ prima di recuperare i soldi (3-4 anni almeno x uno che fa 10.000 km/l’ anno come Emanuele), sempre che il ns. “buon governo” non decida di aumentare anche il GPL a breve, dato che la richiesta sembra aumentare essendoci sempre piu’ auto sulle strade che vanno a GPL.

  6. @Zanna, domani metto qualche dato preciso, comunque per inciso io il diesel l’ho pagato anche oggi 1,119€/lt. .. rispetto al tuo su 20€ faccio quasi 2 litri in più …

    • Zanna, il GPL dovrebbe consumare un poco più del metano ma non so dirti la differenza. Riguardo il diesel avevo anch’io i miei dubbi ma ho voluto aver fede in quanto detto da Martino.
      Martino, dove lo fai il diesel a 1,11? Su Prezzibenzina.it il prezzo medio è 1,284€/lt. e quello più basso è 1,277€/lt. che è 15 centesimi più caro di quello che paghi tu. Perché non segnali la pompa su quel sito?
      Ciao,
      Emanuele

  7. ho sbagliato a scrivere era 1,129 non 1,119 , il distributore è già segnalato ed è anche al numero uno come convenienza su quel sito.

    • Con 22,5km/lt. al prezzo che dici tu sarebbero 398km con 20€. Quattroruote.it però indica una percorrenza più bassa per la Punto MultiJet (21km/lt. se percorsi totalmente in statale, 17,8km/lt. se in città) e visto che quelli misurati da loro per la Panda son molto vicini ai miei, immagino che anche questi siano misurati con la stessa attendibilità (negli anni avranno affinato il sistema di misurazione e scarto d’errore…). Considerando una media di 19,5km/lt (come se percorressi, percentualmente, più statale) con il diesel a 1,129€ con 20€ percorri – realisticamente – 345km che distano dai 452km (con 20€ di spesa) del metano ben 107km che rappresenta un consumo in più del 23% e i conti tornano perché quanto avevo misurato per la Panda MultiJet era una spesa del 28% maggiore.
      Hai dei dati precisi o vai a spanne? Scusa se dubito ma basarsi solo sul numero di km quando si azzera il contachilometri non basta perché non sempre si fa rifornimento con lo stesso livello di riserva (è umanamente impossibile riuscirci :-D).
      Ciao,
      Emanuele

  8. Mi baso principalmente sul computer di bordo, che trovo abbastanza affidabile visto che ho avuto modo più volte di fare dei “controlli incrociati”..
    Per controllo incrociato intendo che faccio il pieno con attenzione alla partenza, faccio il viaggio, a fine viaggio faccio il pieno e controllo i litri inseriti (che sono quelli consumati), a quel punto mi guardo i chilometri percorsi e confronto il consumo medio reale con quello teorico segnato dal computer di bordo e sono sempre giusti..
    Devo dire che anche qui c’è stato un miglioramento da parte di fiat perchè con la punto seconda serie il computer di bordo segnava a caso i chilometri..

  9. l’ultima parola di prima non era chilometri ma consumi..
    Per quanto riguarda il mio consumo è dovuto principalmente al fatto che percorro ogni giorno ~50km dove a parte 4-5 sono tutti di statale di pianura, in statale ai 90-100 km/h di velocità la Punto MJT in V consuma tra i 3 ed i 3.5 l/100km , questo fa si che durante la settimana ho una media consumo di 4 l/100km .
    non abitando in città ma in paese, ho la fortuna di non trovare mai il traffico VERO e quindi non faccio mai consumi inutili.
    Quando si fanno viaggi autostradali cambia la storia, infatti se restando sui 120 si hanno consumi tra i 4 ed i 4.3 appena si supera questa soglia è facile fare medie tra i 4.5 ed i 5 ..
    Tutto questo considerando che in auto non sono uno smanettone, soprattutto per accelerazioni e frenate vado molto sul velluto e cerco di “far scorrere” l’auto il più possibile..
    Per capirci se per il diesel spendo 50€ o poco più al mese (se non ho percorsi particolari), gli stessi soldi li spendo in un week-end in moto, dove ho tutt’altro stile di guida 😉

    Ho ritrovato il foglio di calcolo delle vacanze in Costa Azzurra dell’estate 2008 (quanto era caro il diesel) ed a fine vacanza consumato 55litri per percorrere 1280km ed il computer di bordo mi dava un consumo di 4.4l/100km.


  10. Ho riletto quello che avevo scritto nell’intervento 4 … in realtà la frase come “faccio 500km abbastanza tranquillamente,” dovevo specificare che non li raggiungo ma ci arrivo vicino tra i 450 ed i 480 ..
    Confermo invece che fine 2009 con il diesel pagato anche 0.95 i 500km erano un traguardo facilmente raggiungibile..

  11. @Zanna
    Io ti posso assicurare che con un determinato modo di uso del 1.3 MJT su Punto si fanno senza paura i 4.5 l/100km su praticamente qualsiasi percorso, se si abita in pianura e si fa statale i consumi calano e veramente non è difficile stare nel range 4.0-4.2 ..

    Per il metano direi che dipende molto da dove abiti e che percorsi fai.
    A me sarebbe probabilmente andato bene, ma il problema era che la punto metano aveva il bagagliaio occupato dal bombolone e per me era una limitazione importante..

  12. Grazie a tutti e 2 x le risposte sollecite, x quel che riguarda il GPL non se ne trova molte in giro di Panda o Punto .. o benz/metano, o diesel.
    Ho letto su vari forum che il Gpl prima dava molti problemi alle candele, ora con le nuove testate “tech” rinforzate (vedi Opel Agila e Meriva) dovrebbero averli risolti, o almeno cosi’ dicono. Di fiat non so.
    Cmq. la Punto diesel di Martino ha dei consumi molto buoni, anch’ io ho una guida leggera come te e devo fare ogni giorno 75 km. su strade extra-urbane + autostrada (chiaramente andatura tranquilla sui 100-110 km/h), quindi i tuoi riferimenti giornalieri (specie quello della vacanza in costa azzurra) mi piacciono molto… ma tra la Panda e la Punto saranno piu’ o meno uguali vero ? Anche la Panda ha un motore 1300 cc, purtroppo la Punto non mi piace molto, specie la nuova.
    Il problema del rifornimento a metano non esiste almeno x me, il bombolone la Panda ce l’ ha sotto la bauliera, semmai le prestazioni basse non mi piacciono (la panda a metano pesa 200 kg in piu’ di benz. e diesel !)
    il costo del diesel sempre in aumento mi preoccupa d’ altro canto x la soluzione “auto a gasolio”, non so come tu faccia a trovarlo a 1,12 €/lt. caro Martino, buon x te..qui in Versilia (Toscana, io giro un po’ x lavoro) io lo vedo sempre a non meno di € 1,20 e a quasi 1,30 il diesel tech dell’ Agip.

  13. (p.s. : Ma davvero Martino la tua punto diesel a 90-100 km/h riesce a fare 3-3,5 lt. x 100 km …??? E’ incredibile, se lo confermi, a parita’ di prezzo di vendita dell’ auto allora ho gia’ deciso)
    Saluti Z. :joy:

    • Martino, dunque converrai con me che la Panda a metano risulta comunque più parsimoniosa: i consumi da me calcolati si riferiscono a percorso misto con prevalenza di percorrenza cittadina (un buon 85%). A 90km costanti, nelle condizioni da te descritte, son sicuro che saprebbe fare ancora meglio di quanto calcolato. Secondo le tabelle, nell’extra-urbano la Panda a metano consuma 3,5kg per 100km, in pratica con un prezzo medio del metano di 0,817€, fare 100km costa 2,85€. Il MultiJet che usi tu, secondo i tuoi calcoli consuma 4,5l per 100km. Ipotizzando una media migliore, a 4,2l per 100km (e un prezzo del diesel ottimistico di 1,150€/lt.) è richiesta una spesa di 4,83€.
      Una differenza nel portafoglio, addirittura, del 40%.
      Ciao,
      Emanuele

  14. @17:
    Certamente, casomai avessi bisogno ti faccio qualche foto anche ..

    Comunque da una rapida ricerca mi sembra di non esser l’unico ad avere questi risultati
    http://www.infomotori.com/auto/2004/01/15/fiat-punto-13-multijet-test-drive/
    “Quanto dichiarato da Fiat viene assolutamente confermato dai dati reali, visto che si percorrono senza troppe attenzioni 16 km/litro in città, 24 km/litro nei percorsi extraurbani. A 130 km/h costanti in autostrada, infine, abbiamo percorso una media di 17 km/litro.”
    Tenendo conto che avevano provato un’auto nuova che consuma un pò di più..
    http://it.answers.yahoo.com/question/index?qid=20070607055501AAAEtqV
    “Pensa che a 90 km/h, costanti, percorre 27 km con un litro di gasolio! E a 120 km/h quasi 19 km con un litro.”

  15. @19
    Sicuramente , purtroppo per i consumi bisognerebbe poter provare l’auto almeno una settimana per capire quanto fa con ognuno di noi (e per capire molte altre cosette), e questo, nonostante il costo che ha un’auto, difficilmente si può fare .

    • Su questo son d’accordo. I consumi dipendono da infiniti fattori: stile di guida, percorso, condizioni atmosferiche, orario d’uso (di notte si hanno i fari certamente accesi…), carico dell’auto etc etc. Le mie statistiche sono sicuramente indicative e rappresentano il risultato del mio stile di guida, possibilmente non troppo distante da quello di altre persone normali (non rappresentanti, che vivono in città etc…) ma alla fine, ognuno dovrebbe fare le proprie valutazioni.
      Ciao,
      Emanuele

  16. Scusate se m’intrometto nella delicata discussione tra Metano e Diesel. Per me avendo due macchine con entrambi i carburanti non c’è paragone. Il metano vince in tutto e per tutto.

    Ma parliamo di inquinamento…io ho scelto il metano perchè è il combustibile meno inquinante!!!

    Vorrei ricordare che per le auto a Diesel di nuova generazione hanno un basso impatto ambientale perchè dotate di FAP che trattiene (NON DEL TUTTO) tutte le sostanze incombuste derivate dalla combustione del carburante. Ma anche con questo accorgimento sono molto più inquinanti del Metano. Inoltre vorrei ricordare che sostituire il FAP dopo un tot di anni costa un botto e per tale motivo nessuno lo rimette su nuovo, ed i diesel puliti divengono le solite ciminiere di carbone.

    La verità è che i combustibili fossili non li si vuole abbandonare. Una macchina totalmente a metano, con un motore sviluppato appositamente per quel carburante, garantirebbe prestazioni molto più efficienti del benzina a parità di cilindrata e consumi RIDICOLI!!

    Un fiat Panda 1.2 con il serbatoio super leggero di metano al posto di quello della benzina con un motore sviluppato appositamente garantirebbe le classe percorrenze 500/600Km con prestazioni pari ad un 1.4 16v.

  17. Dato che la versione a metano costa 2mila € in più del diesel e, come già detto, il risparmio fra metano e diesel è di circa 2€ ogni 100km, ci vogliono circa 100.000 km per raggiungere il punto di pareggio!!
    Senza incentivi non è conveniente passare al metano..

    • Beh si, senza incentivi in effetti c’è da riflettere e dipende probabilmente dal tipo di auto a metano si prende in considerazione (solitamente le auto con cilindrata più grossa percorrono nella loro vita molti più chilometri di un’utilitaria). C’è anche il vantaggio di poter entrare nei centri storici senza limiti col metano (col diesel assicurati che abbia il FAP), ma per molti potrebbe non essere un incentivo sufficiente. Il metano inquina meno… forse questa potrebbe essere una “giusta causa”, altrimenti conviene aspettare gli incentivi o valutare altro.
      Ciao,
      Emanuele

  18. Riflettiamo un po’ sui numeri, che nella loro natura non mentono mai! 😉

    Prezzi listino:
    Panda Dynamic 1.2 Natural Power (metano) –> 14.050€
    Panda Dynamic 1.3 Multijet diesel —> 12.350€

    Δ = 1.700€ di differenza pro diesel.

    A quanto il punto di pareggio? :worry:

    Nella tabella “comparazione risparmio” supponi un risparmio per il metano vs diesel di 123€ ogni 10mila Km.
    Orbene, supponiamo di avere una guida “sportiva” e di aumentare i consumi del diesel del 40%: 123*1.4= 172,2€. Facciamo 170€.

    Dopo quanto abbiamo un punto di pareggio in termini di consumi, ovvero, quando la panda a metano inizia a farmi guadagnare? Calcoliamolo:

    (1.700/170)*10.000 = 100.000Km! 😯 (ed ho alzato i consumi della Panda diesel!)

    Obiezioni al mio ragionamento:
    La manutenzione di un motore a benzina costa decisamente meno di un diesel. Questo non l’ho tenuto conto in quanto, non essendo possessore, non saprei quantificarlo. (Ho una Ibiza 1.4 Tdi e sono ~200€ a botta! 😥 )
    In ogni caso, nel benzina (=metano) il tagliando di manutenzione va fatto ogni 30mila km; il diesel ogni 15.000 cosicchè quei 100mila km come punto di pareggio da me calcolati caleranno sicuramente.

    Rimane sempre l’incognita aumento del diesel. E del metano. :eeeh:
    E’ vero che il metano, oltre che dai pozzi petroliferi, può essere prodotto anche da altre fonti (biomasse), ma rimane sempre un bene a domanda rigida (in economia, un bene a domanda rigida implica che a lievi variazioni di domanda/offerta corrisponda una variazione (+/-) più che proporzionale) ed è sostituibile solo con la benzina, anch’essa bene a domanda rigida. Finchè il metano sarà a regime di monopolio e non potremmo farci il pieno da casa utilizzando il metano prodotto dalla nostra fossa biologica, i prezzi rimarranno sempre stazionari seguendo l’andamento alla pompa di diesel e benzina.

    Sul discorso ECOINCENTIVI attualmente riesci ad ottenere un buon sconto sui metano. Ho fatto una settimana fa un preventivo e mi davano la Panda metano a 12.500€ con clima e qualche altro accessorio. Sul diesel, fidatevi, non ci sono incentivi sulla rottamazione ma rimane sempre lo scontro concessionaria.

    Ma allora: E’ VERAMENTE ECONOMICA QUESTA PANDA?

    Sulla base del mio calcolo e del mio ragionamento pare proprio di no!
    Si parlava di una utilitaria adatta a breve percorrenze, ma dal punto di vista economico dovete macinare un bel po’ di strada per far pari. A 10.000 Km all’anno ci vogliono 10 anni per raggiungere tale soglia. Decisamente troppi!

    La Panda Metano rimane un bel oggetto pseudo eco-tech, utile se si abita in città o vi ci si lavora e chi macina tanti km (almeno 20mila all’anno).

    In ditta abbiamo un Doblò a Metano (preso solo perchè ci facevano 5000€ di sconto da listino) e la sensazione che abbiamo è che il metano sembra ti faccia risparmiare, ma solo perchè vai avanti a piccoli micro-rifornimento da 10-14€ ciascuno.

    La classica goccia continua: banale nell’essenza; deleteria nel lungo periodo.

    Saluti. -Gulullulu-

    • Si ma infatti son d’accordo coi tuoi discorsi, senza incentivi (discorso ecologia a parte) non so quanto convenga prendere una Panda a metano (ripeto, una Panda…). Personalmente l’ho pagata 8500€ tra incentivi e rottamazione e il prezzo era persino inferiore alla versione Multijet con rottamazione: nel mio caso è stato un affare e lo è stato anche per tutti quelli che l’hanno presa alle mie condizioni.
      Riguardo le previsioni per il futuro, è vero che il metano salirà (vedrai appena aumentano le auto a metano…) ma è anche vero che le previsioni d’aumento sono inferiori a quelle di benzina e diesel in quanto questi due provengono dal petrolio che diverrà un bene sempre più prezioso man mano che diminuisce. In tal proposito una precisazione: il metano, a differenza del GPL, non è un estratto del petrolio, ma esiste già così in natura (tu parlavi erroneamente di pozzi petroliferi…).
      La speranza è che vista l’enorme quantità disponibile, la speculazione non abbia la possibilità di approfittarne troppo con scuse tipiche (“è un prodotto in via d’estinzione…”).
      Infine, circa il rifornimento di metano da casa, proprio in questi giorni il Ministro Calderoli ha avanzato la proposta di revisione della legge (considera che in Germania è realtà da anni…). Sicuramente conoscendo i tempi italiani (e la pressione di altre lobby) non sarà una cosa che cambierà dall’oggi al domani, ma sono convinto che prima o poi sarà possibile anche da noi.
      Ciao,
      Emanuele

  19. Il metano è estratto anche dai pozzi petroliferi ma lì è solo una seccatura tant’è che viene bruciato per evitare che si creino sacche esplosive. Il dramma della piattaforma Transocean al largo della Luisiana ne è una conseguenza.
    Di metano in natura ce n’è tanto, ma lo sfruttiamo gran poco anche perchè rimane pericoloso. Ed appunto perchè è pericoloso non verrà mai lasciato alla portata di tutti, tant’è che lo stanno eliminando anche dai fornelli per un più sicuro sistema elettrico.

    Sulle previsioni ti do ragiore: i rincari del metano sono meno drastici rispetto agli altri carburanti (sono due mesi che qua è fisso a 0,870€/Kg) ma c’è da dire che i consumi dei motori diesel si stanno sempre più riducendo per una maggior efficienza delle pompe ad iniezione.

  20. 😆 😆 😆 😆

    “Il metano è pericoloso”…se ne faccio bombe o lo uso per bruciare casa SICURO. 😕
    Comunque non per fare il saccente ma il metano (CH4) è il gas da immagazzinamento più sicuro. A dispetto delle pressioni per poterlo tenere nelle bombole (200Bar) in fase liquida è un gas facilmente dispersibile che non si accumula, al contrario del GPL che come posso dimostrare ha giù ucciso migliaia di persone e smembrabato centinaia di palazzi. SICURAMENTE meno pericoloso dei derivati del petrolio che sono facilmente infiammabili.

    “Ed appunto perchè è pericoloso non verrà mai lasciato alla portata di tutti, tant’è che lo stanno eliminando anche dai fornelli per un più sicuro sistema elettrico.”

    Mah in realtà il gas di rete è il Metano ed è scelto dal MONDO INTERO per i motivi di sicurezza di cui sopra. Anzi a casa non avendo nemmeno un serbatoio, si elimina anche il rischio IMPOSSIBILE (vedi le valvole di sicurezza che esistono dall’800) che salti per aria.

    CONCLUSIONE:

    Il metano è più potente degli altri carburanti se sfruttato come si deve con motori ottimizzati e non ibridi inutili.

    Inquina decisamente poco e potrebbe farlo molto di se lo si usa con motori ottimizzati come facciamo di solito per usare benzina e diesel. Ricordo che si produce solo acqua e anidride carbonica al contrario di tutta la schifezza che si produce per la combustione di benzina e diesel.

  21. Alla fine, dopo aver valutato tutte le vs. considerazioni e i risultati dei consumi delle auto a vari carburanti (diesel/metano/gpl) – grazie ancora a tutti voi Emanuele, martino, Stefano, ecc. x l’ utilita’ e la precisione dei vs. post su questo forum – ieri mi sono deciso :
    ho acquistato una Opel Meriva benz/gpl (fase2-montato dalla casa con valvole+testate rinforzate) offerta dalla casa a poco meno di € 14.000 (6.000 € di sconto dal listino, perche’ sta uscendo la nuova versione), ho scelto questa perche’ la Panda a metano o a gpl costano solo 500-1500 € in meno ed e’ piu’ piccola.
    Spero di trovarmi bene e di risparmiare un po’ andando a gpl, sperando che il prezzo non lieviti nei prossimi anni come hanno fatto con il diesel, ora infatti le auto a gpl stanno aumentando e il ns. buon governo ci guadagna circa tanti miliardi di € con le tasse sui carburanti-derivati dal petrolio (avete visto Report domenica scorsa ? Ci credo che non intendono spingere il metano/o altre fonti energetiche x le auto).
    Saluti a tutti, poi vi faro’ sapere.

  22. “Il metano è più potente degli altri carburanti se sfruttato come si deve con motori ottimizzati e non ibridi inutili. ”

    Concordo con stefano

    Metano e GPL hanno un numero di ottano superiore alla benzina, questo vuol dire che in un motore sviluppato a posta solo per uno di questi due si potrebbe aumentare il rapporto di compressione avendo benifici sul rendimento del motore.
    Se la Mito turbo GPL gli togliessero la benzina ed ottimizzassero il ciclo avrebbe probabilmente anche una decina di cavalli in più rispetto ai 120 di ora..

  23. Ragazzi,ho dato un okkiata vaga ai vostri post,io ho la panda 1.2 dynamic n.p. vi dico solo che ce l’ho da tre mesi e mezzo (qualcuno di voi già lo sa) il metano qua a Taranto è a 0,890 (troppo karo rispetto alla media) eppure vi dico ke non ho mai usato una makkina più di quanto sto usando questa (in teoria questa è la mia seconda makkina)
    che dire,il mio pandino ha sicuramente meno ripresa rispetto ad un benzina o a un multijet però credetemi la differenza di prezzo che ce… lo recuperate su strada … rifornimento dopo rifornimento….
    Provare per credere soddisfatti … e basta!
    Ricordate anke ke specie di questi tempi le macchine devono essere al nostro servizio e non noi al loro,non ci servo per le gare clandestine (celebralmente siamo andati avanti per forutna)per cui se proprio dovete acquistare un auto nuova…. valutate il metano kome carburante alternativo non importa su quale modello o marca a questo punto l’importante è andarne fieri giorno dopo giorno!

  24. Pingback: Non mi fai mancare nulla. - …time is what you make of it…

  25. Pingback: Lo dicono anche i tedeschi. - …time is what you make of it…

  26. Panda 1,3 multijet diesel (ovvio) anno 2005 km. 115.000 media degli ultimi 5mila km. calcolata dal computerino di bordo 26,1 KM/ PER LITRO, velocita’ quella permessa dalle statali che percorro, con attraversmenti di centri abitati, media 55 km/h 🙂 cerco qualcosa che consmi ancora meno per la prossima auto. Opel Corsa dicono 31 km/lt Polo 33…. ma non vorrei spendere 18 mila eu 🙂

  27. Diogene, in pratica la tua Panda Multijet spende 4,9€ per 100km (prezzo diesel 1,28€/l ad oggi) contro i 4,4€/100km della PandaPanda metano. In pratica l’11% in più. Sebbene sia un risultato migliore di quello indicato da QuattroRuote la versione a metano rimane comunque la più conveniente.
    Ciao,
    Emanuele

  28. Certo, purchè te la facciano pagare lo stesso prezzo!! Altrimenti hai voglia prima di far pari…

  29. @diogene
    non ho capito se tu hai bisogno di cambiare auto o se vuoi un puro calcolo, e nel caso se prenderesti in considerazione ancora una Panda o se vuoi qualcosa in più (visto che parli di Corsa e Polo).

    Comunque considera che fare 100.000 km con una media di 33km/l ti porta ad risparmio rispetto alla media di 26,1km/l di ~1000€ .
    Quindi se stai valutando se comprarti ancora una Panda o se prenderti una Polo considera anche questo.

  30. con 10000km annui penso che convenga una panda a benzina dynamic perchè
    adesso il gpl si paga circa 1300euro in più la stessa panda ci vogliono circa
    6 anni per andare alla pari sto valutando cosa fare c’è qualcuno che ha
    qualche consiglio? saluti

  31. Ti sei giá risposto da solo: ti servono 6 anni per far pari.

    Se non non hai problemi di blocchi del traffico vai sulla benzina.

  32. La mia Panda ha 5 anni e va benissimo, penso cmque di sostituirla al max entro 2 anni, con una di pari dimensioni, ma vorrei trovarla che consumi ancor meno in termini di carburante e inquinamento anche, in pratica cerco l’auto del segmento B a minor costo d’esercizio km/l/spese manutenzione, come si fanno questi calcoli? la mia Panda ..italiana .. è ovviamente polacca, mi intriga anche la Novo Uno brasiliana ma qui non arriverà.. almeno a breve ,grazie per l’attenzione

  33. @diogene:
    il mio commento di prima era per dirti che l’auto col minore consumo, costo d’esercizio, manutenzione ecc.. può non essere quella da comprare per “colpa” del costo iniziale.

  34. 😀 😀 😀
    Ciao Emanuele, ho trovato il tuo blog per caso cercando informazioni sulla Panda Natural Power. Per dirla tutta ho trovato informazioni più esaurienti qui da te piuttosto che in milleduecento presudositi automobilistici! 🙄

    Ti faccio i miei complimenti, scrivi veramente bene e hai veramente dei rari e sani principi. 😀

    Apprezzo molto il tuo gusto per le cose semplici, mi piacerebbe che la mia piccola Alice crescesse con il tuo stesso spirito…lo so che dipende molto dai genitori…ma una buona predisposizione non guasta! 😆

    Abito ad Arese, se vuoi farti un giro con la Pandapanda ed il nipotino sei il benvenuto (facciamo uno scambio equo, tu provi la mia Pandina 4×4 e io provo la PandaPanda!) 😎 😎 😎

    Ciao!
    Davide

    • Grazie mille… sarà che amo giocare coi numeri e le misure affascinano perché danno il senso – preciso – delle dimensioni, ma quando comprammo la Panda decisi di iniziare a segnare ogni rifornimento, roba da malati forse! 😛
      Grazie anche per i complimenti, per la tua bimba sono sicuro che se saprai parlarle di qualsiasi cosa sarà pronta a valutare correttamente quando dovrà farlo!
      Il nipotino non so se posso rapirlo… per ora va allattato ogni 3 ore e io non sono assolutamente in grado di sostituirmi a mia sorella… 😀
      Ciao,
      Emanuele

  35. Capperi, ogni 3 ore…allora è picinino!!! 😆

    Hai fatto bene a prendere la Pandina, sto pensando di dare via la Croma (che costa un botto di bollo e assicurazione e non usiamo MAI) per prendere una Natural Power da affiancare alla mia Wanda 4×4. :love: :love: :love:

    L’idea del metano mi piace, non tanto per i consumi (per l’uso che ne faccio io una MultiJet andrebbe bene lo stesso) ma per il fatto che è un carburante interessante e pulito (e generabile da impianti a biomassa, che sono una delle mie fissazioni da quando vidi “Mad Max: Oltre la sfera del tuono” con Tina Turner). :dogarf: :dogarf: :dogarf:

    L’unica cosa che mi convince poco della NP è l’utilizzo del motore 1.2 8v…già sulla 1.2 4×4 da 985kg e 60cv è sofferente…non oso immaginare ridotto a 52cv su una vettura da 1050kg 😥 😥 😥

  36. Essì, il metano è pulito… e poi entra gratis nelle aree con Ecopass e non è ristretto alle giornate targhe pari/dispari nelle città con tali sistemi. Fa bene al portafoglio, all’ambiente ed agli spostamenti. Sicuramente non è un’auto da corsa la Panda a metano, ma in città si muove più che agevolmente e se non si fa autostrada per lavoro va benissimo anche per le gite fuori porta senza troppe pretese!
    Ciao,
    Emanuele

  37. …. e della futura Panda che si sa’? in uscita dal 2012 nascerà italiana con nuovi motori e linee più tonde… ma a me interessa soprattutto l’economia d’esercizio…. meno consuma ed inquina…. più strada faccio 🙂 ho montato da poco le gomme MIchelin Energy Saver.. 30 euro in + per tutte e 4…. 250 in totale montaggio compreso…. sui risparmi vedrem:)….. cmq mi piace anche la Novo Uno do Brasil 🙂

  38. buongiorno ho appena acquistato una natural power con ecoincentivi a 10.500 pack class + metallizzato….domanda? una macchina come la panda n.p. finoa quanti km puo reggere il motore?
    grazie
    ps: emanuele l’hai pagata veramente 8.500 euro? quando l’hai comperata?

    • Patrick, difficile dire quanti km possa sopportare una Panda. Sicuramente non è un V8 Mercedes ma sicuramente se usata con rispetto di chilometri potrà farne. Difficile stabilire quanti… considerato anche che sono i primi “esperimenti” di auto a metano in Fiat. Incrociamo le dita!
      Io la mia Panda l’ho presa nel 2009, c’erano incentivi, rottamazione, sconti… 🙂
      Ciao e auguri,
      Emanuele

  39. ciao a tutti e complimenti a te emanuele.in giro nei forum non trovi un dossier tanto dettagliato ma solo persone che badano ad offendersi a vicenda.pensavo all acquisto di una panda cimbling a metano con motore 1.4 77cv cerchi da 14 pack class e metallizz x una cifra di 12000 euro.so che nn e pochissimo e alla stessa cifra potevo portare a casa 500 mjet con i vari sconti ma vivendo a milano e con l ecopass che rischia di allargarsi penso alla panda come la mia unica salvezza.e a proposito volvo porvi qualche domanda:volevo conferma se le bombole vanno sostituite ogni 4 anni e ad una cifra intorno ai 250 euro.ps volevo chiederti visto che sostituirà una 600 sporting del 98 che con 20 euro di verde a 1.260 euro a litro percorro 210 km circa ,dopo quanti km con panda comincerei a risparmiare ammortizz le spese di acquisto?grazie e complimenti ancora 😉

  40. dimenticavo ma con il metano o meglio un auto nata a metano non ce bsogno di andare a benzina ogni tanto come consigliano e io faccio con il gpl?

  41. jeijei: le bombole vanno sostituite ogni 4 anni, non so dirti quanto si spende perché la mia pandina ha meno di due anni. Il discorso consumi probabilmente raffrontato ad un mjet è più limitato ma pur sempre esistente, come avrai letto sopra. In ogni caso oltre a risparmiare si inquina di meno ed è un regalo che si fa all’intero pianeta… non è qualcosa che dovremmo sottovalutare se vogliamo, realmente, ridurre l’inquinamento nelle nostre città!
    Ciao,
    Emanuele

  42. buongiorno
    domanda: come bisogna sostituire le bombole ogni 4 anni? non basta fare solo la revisione delle bombole? ho letto che le bombole durano 20 anni…e ogni 4 anni bisogna cambiarle? chi mi da una spiegazione? per favore… 🙁

    • Patrick: secondo normativa europea le bombole di un’auto a metano vanno cambiate ogni 4 anni (solitamente con altre rigenerate) e non possono avere una vita superiore ai 10 anni totali. Riguardo al prezzo, potrò farti sapere solo tra qualche anno. 🙂
      Considera comunque che con quel che risparmi rispetto ad un auto a benzina basta poco per recuperare quella spesa…
      Ciao,
      Emanuele

  43. volevo sapere se ogni tanto fate girare un po il motore a benzina e quanti km ci percorrete dopo aver viaggiato a metano( x quanti km)

    • jeijei personalmente non programmo i tratti a benzina. Capita di rado di finire senza metano e quelle volte uso ovviamente la benzina ma, che io sappia, il motore a metano ha una necessità inferiore (rispetto al GPL) di alternare i combustibili perché il metano è molto più pulito e non lascia scorie (come il GPL) nelle camere di combustione.
      Ciao,
      Emanuele

  44. ciao tutti, ho letto con piacere tutta la discussione e ho trovato emanuele
    molto preparato e preciso.viaggio a metano da 40 anni sempre con auto ford
    ho sostituito il 15 novemre la fiesta del 92 con 325000 km percorsi tutti a metano!ora giro con la panda np 1.2 dynamic e ho percorso 3000 km con un
    consumo medio 22/23 km/kg €0.865.vado alle pompe avendo percorso 270 km
    €/km0.036c é un bel andare anche se con la fiesta consumavo meno28/30km/kg sempre scritto ogni pieno.mi sono convertito a fiat perche è l’unica casa automobilistca con utilitarie con le bombole sotto il pianale per ora sono molto contento.
    p.s ho notato che su certe panda np hanno il logo panda panda altre come la mia solo panda chi mi sa dire la differenza .grazie

    • Chicco, complimenti per la scelta storica che porti avanti! 🙂 Comunque il differente logo penso sia semplice questione di restyling (così come gli specchietti più grossi ad esempio) e non comporta alcuna differenza a livello tecnico. Grazie per i complimenti e auguri di buon anno.
      Ciao,
      Emanuele

  45. per gli specchietti il cambiamento è stato dettato da una normativa cee….chissa come sarà la scritta sulla mia 1.4 np.arriverà tra una decina di giorni

  46. due domande per emanuele e pandasodisfatti (1°) quando alzo il piede dall’acceleratore sento la panda che scorre come rimanesseaccelerata, ho provato ad pigiare la frizione manotato c.900 giri.altri hanno avuto la stessa sensazione?
    (2°)a un mio amico che ha una volvo a metano l’officina autorizzata ha
    consigliato di aggiungere in 10 litri di benzina 10 ml di olio per
    motori 2T(miscela)così ad ogni avviamento si lubrifica un po’ il
    tutto dato che il gasmetano è molto secco come carburante (la volvo
    sopracitata non è uscita dalla casa a metano ma trasformata in seguito.
    che ne pensate?

  47. scusate gli errori ma ho riletto il messaggio dopo averlo
    inviato !(quando ti danno la pensione c’è un motivo!!!!)

  48. chicco, alla prima domanda credo di poter rispondere che anch’io ho avuto un’esperienza simile: avevo chiesto qui ma nessuno mi ha risposto. Dico credo perché non ho ben capito il difetto della tua… certo è che a me è capitato qualche volta in passato ma adesso è scomparsa l’anomalia.
    Alla seconda domanda non so rispondere scientificamente però immagino che la Fiat avendo costruito un motore ibrido avrà pensato anche a migliorare l’avviamento proprio perché consapevole che subito dopo il motore commuta a metano. La Volvo del tuo amico era stata costruita e progettata con un solo carburante e dunque con altri parametri. Io non aggiungo nulla… ma se dovessi avere ulteriori informazioni a riguardo fammi sapere che può interessare a tutti.
    Ciao,
    Emanuele

  49. grazie emanuele sei sempre puntuale e preciso.ora provo a spiegarti meglio
    il difetto(se cosi si puo definire):ho come l’ipressione che il motore, pur
    non avendo piu il piede sull’acceleratore rimanga un tantino accelerato
    perche la macchina non cala subito di velocita, oppure è di una scorrevolez
    za notevole.per l’atro quesito che ti ho posto ti racconto cosa facevano
    i meccanici che trasformavano le auto a gpl o a metano nel periodo post bellico inizio anni 50.installavano un contenitore credo in vetro perche
    me lo ricordo trasparente e non so se avevano gia inventato la plastica ( rovina per l’ambiente).il sudetto contenitore con dentro olio era collegato al carburatore o al colletore di aspirazione cosiche quando aspirava miscelava un filo d’olio alla benzina penso fosse il sistema
    definito venturi(nome dell’inventore)non so dirti altro in merito anche perche seppur appassionato di meccanica ero un bambino)se c’è qualcuno che ne sa di piu ci aiuti. ciao chicco

  50. Ciao ragazzi,
    sono possessore di una Panda 1.2 NP.
    Ho una media di 25.000 Km/anno circa (forse qualcosa di piu’).
    Al fine di rendere oggettivo il calcolo del risparmio vorrei farvi presente alcune informazioni:
    – E’ necessario (lo dice la FIAT, lo dicono i centri assistenza convenzionati, ed in un certo senso lo dico io che sono chimico) utilizzare periodicamente l’alimentazione a benzina per evitare problemi al motore (il metano non lubrifica come la benzina o ancora meglio il diesel). Visto che il motore e’ tarato per viaggiare prevalentemente a metano i consumi a benzina non sono gli stessi che si hanno con la corrispondente PANDA a benzina: sono in generale superiori. Inoltre il non utilizzo della benzina alla lunga potrebbe provocare la rottura della pompa di alimentazione (non sono sicuro se questa e’ usata anche dal metano quindi l’ultima affermazione prendetela con le pinze).
    – I tagliandi della Panda NP vanno fatti ogni 20.000 Km o 1 anno (obbligatorio se avete fatto l’estensione di garanzia). Ad ogni tagliando verra’ fatta la registrazione gioco valvole (che ha un costo).
    – ogni 4 anni il costo test bombole e’ un’altra voce (200 – 250 euro).
    – Non sempre e’ possibile effettuare il rifornimento a metano quindi si e’ obbligati a procedere a benzina.
    – Con una doppia alimentazione aumentano oltre ai costi di manutenzione anche i rischi statistici di guasto che aumenta esponenzialmente con l’eta’ della macchina.

    Il tutto per dire che il vantaggio economico al NETTO di tutti i costi accessori (specie ora senza incentivi) c’e’ SOLO per percorrenze annue medio-alte (comunque almeno 15.000 Km/annui) o se si ha intenzione di tenere l’auto fino a rottamazione.

    Saluti a tutti.

    • Beh, ti si può anche dar ragione Nando, anche se non ho tempo di calcolare se e quanto le tue considerazioni siano matematicamente corrette. Però c’è anche un altro aspetto: c’è l’abbattimento dell’inquinamento. C’è la possibilità di far qualcosa di concreto, nel nostro piccolo, per cambiare le sorti del pianeta. Valgono davvero così tanto quei “1000€ in più se non percorri almeno 25.000 km l’anno e non tieni l’auto in vita per dieci anni”?
      Se nessuno inizia, i carburanti alternativi non saranno mai presi in considerazione seriamente (lobby o non lobby… alla fine è mercato a decidere).
      Ciao,
      Emanuele

  51. Mi sa che sono stato frainteso.
    Il mio commento riprendeva il filo logico del titolo dell’articolo “La Fiat Panda a metano dopo 10.000km ti regala una vacanza!”: magari l’affermazione puo’ essere vera se l’auto e’ economicamente manutenuta da qualcun altro e l’usufruitore deve solo “fare il pieno”.
    Quello che mi premeva era far presente che vi sono voci nel calcolo che non sono state considerate e che purtroppo (anche per me che sono possessore dello stesso modello di autovettura) incidono sul totale.

    Sulla questione dell’impatto ambientale sono punti di vista strettamente soggettivi poiche’ per quanto mi riguarda il metano come il gpl sono solo palliativi che fanno contenti gli ecologisti ma che mantengono in vita il monopolio del motore a combustione. A mio avviso fino a che il motore a combustione avra’ mercato vi sara’ la lobby del petrolio a dettar legge.

    Saluti,
    Nando

  52. Ho deciso di comprare un’auto a gpl o metano che mi consenta di non aver problemi per blocchi di circolazione purtroppo sempre più frequenti.
    Ho letto con molto interesse quanto scritto da tutti voi, ma non ho trovato un raffronto tra panda gpl e quella a metano. Oggi sono andato in concessionaria e mi hanno offerto la panda 1400 a metano per €.9.900 chiavi in mano compreso passaggio di proprietà.L’offerta è allettante ma controllando i distributori sparsi per la penisola ho constatato che nel Cilento (SA) dove trascorro le vacanze non ve ne sono, a differenza del gpl presente quasi ovunque. A favore del gpl vi è anche la possibilità di kg.200 in meno per una cilindrata di cc.1200 ed anche un discreto risparmio sull’acquisto iniziale. Attendo le vostre opinioni per decidere l’acquisto.
    Saluti,
    Alberto

    • Massimo, personalmente io attenderei il nuovo modello. E’ vero che è un salto verso il vuoto visto che il modello attuale è ben rodato e conosciuto, però ci sono tante tecnologie che verranno montate sul nuovo modello che non sottovaluterei. Ovviamente va valutato il nuovo costo e le proprie tasche (probabilmente la vecchia serie verrà svenduta a prezzi regalo…). In entrambi i casi dunque forse conviene aspettare.
      Alberto, hai ragione, manca il confronto con la Panda GPL. Non so perché quando scrissi questi report non mi occupai di verificarne il vantaggio. In ogni caso, se dalle tue parti sono assenti le colonnine di metano la risposta è una sola: prendi la versione a GPL. Non ha senso aspettare X anni e nel mentre camminare a benzina. Riguardo il 1200/1400, da quel che ho letto qui, il 1400 permette risparmi maggiori (il motore un pizzico più grosso lavora mediamente a giri inferiori). Io ho il 1200cc perché nel 2009 non esisteva ancora la versione 1400.
      Ciao,
      Emanuele

  53. Pingback: Adizero f50 miCoach: la prima scarpa intelligente. - …time is what you make of it…

  54. Va tutto benissimo,ma prova a fare il conto oggi 06/01/2012 tra la Panda Benzina,diesel,gas,metano con i prezzi attuali.Chiaramente la domanda è per tutti.Auguri di buon anno. 😉 😡

  55. Sono andato in concessionaria e ho trovato la Panda NP nuova a €10000. Faccio il rappresentante e chiedo a chi fa tanti km se il diesel o il gpl conviene rispetto al metano.Grazie a tutti. 😎

  56. Salve,
    gradirei sapere quanto impiega la centralina a commutare da benzina a metano.
    Dovrei usarla prevalentemente per lavoro, cioè fare 10km circa, spegnerla e dopo otto ore fare il percorso inverso.
    I moderni impianti gpl impiegano diversi minuti per eseguire la commutazione, quindi mi ritroverei a percorrere quasi metà percorso a benzina, vanificando una fetta del risparmio.
    Quali esperienze avete circa l`impianto a metano della panda?
    Grazie

  57. @ Angelo
    La centralina della mia 1.4 NP MyLife commuta nel giro di un paio di secondi al massimo…..
    per tutti quelli che mettevano in dubbio la convenienza del metano…..coem la mettiamo oggi 6/3/2012 con la verde a 1,82 il diesel a 1,75 e il gpl a 0,85 ????? 😀

  58. Per calcolare il risparmio metano – benzina bisogna prendere carta e penna e i listini.

    Allora PREMESSE:
    – calcolo con gli ATTUALI prezzi dei carburanti presi su prezzi benzina
    – calcolo che PURTROPPO non può prevedere il futuro e quindi calcola l’ammortizzamento nell’ipotetica situazione che nulla cambi (e in poco tempo purtroppo è tutto cambiato)
    – calcolo prendendo il modello base della Panda Classic (l’unica presente attualmente in tutte le motorizzazioni, ancora non c’è la nuova) con i DATI DICHIARATI
    – calcolo che serve per capire se il sovrapprezzo che fanno pagare ogni motore in quanto può essere ammortizzato: dato importante dato che prima di quella data si è in perdita, si inizia a risparmiare dopo.
    – calcolo su 2 chilometraggi. Il classico 15000 annui della maggior parte delle persone e il 30’000 annui di una minoranza.

    ————————–
    1.2 benzina – 9050 euro
    4.9 l ogni 100
    20 al litro

    prezzo benzina: 1,870 euro al litro
    15’000 km all’anno: 1402 euro
    30’000 km all’anno: 2805 euro

    —————————
    1.3 diesel – 10850 (+ 1800 euro rispetto a benzina)
    4.2 l ogni 100
    23 al litro

    prezzo diesel: 1,737 euro al litro
    15’000 km all’anno: 1132 euro (- 270 euro rispetto a benzina) -> tempo di ammortizzamento : 6 anni e 6 mesi
    30’000 km all’anno: 2265 euro (- 540 euro rispetto a benzina) -> tempo di ammortizzamento : 3 anni e 6 mesi

    ————————–
    1.2 gpl – 10650 (+ 1600 euro rispetto a benzina)
    6.4 l ogni 100
    15 al litro

    prezzo GPL: 0,875 euro al litro
    15’000 km all’anno: 875 euro (- 527 euro rispetto a benzina) -> tempo di ammortizzamento : 3 anni
    30’000 km all’anno: 1750 euro (- 1055 euro rispetto a benzina) -> tempo di ammortizzamento : 1 anni e 6 mesi

    ————————–
    1.4 metano – 11850 (+ 2800 euro rispetto a benzina)
    3.9 Kg ogni 100
    25 al chilo

    prezzo metano: 0,960 euro al chilo
    15’000 km all’anno: 576 euro (- 824 euro rispetto a benzina) -> tempo di ammortizzamento : 3 anni e 4 mesi
    30’000 km all’anno: 1152 euro (- 1653 euro rispetto a benzina) -> tempo di ammortizzamento : 1 anni e 6 mesi

    CONSIDERAZIONI:
    – la situazione del diesel purtroppo è stata completamente compromessa. Nella mia famiglia abbiamo 3 diesel e prima il sovrapprezzo si ripagava in molto meno tempo. Ora è abbastanza pesante il tempo di ammortizzamento in questo caso.
    – NON CREDO ai consumi di benzina e GPL. Con il diesel posso credere a un’auto che fa 23 al litro perché la Fiesta 1.4 e la Punto 1.3 li fanno carta e penna alla mano. Del metano ci credo pure, la mia Grande Punto si avvicina di molto. Di benzina e GPL scusatemi ma non ho abbastanza elementi per crederlo.
    – Purtroppo diesel e GPL hanno avuto gli aumenti maggiori. GPL ha fatto +20% in 6 mesi, assurdo.
    – Purtroppo per il metano bisogna tenere conto della scarsità di distributori nel territorio prima di acquistare. Tuttavia se si è ben coperti non vedo perché non approfittarne. Il GPL è aumentato troppo ed è legato all’andamento del petrolio tant’è che nonostante i prezzi molto alti delle auto di serie a metano in questo caso l’ammortizzamento dura lo stesso tempo. In futuro la situazione potrebbe compromettersi ancora di più.
    – Come vedete sono i prezzi di listino. Qualsiasi sconto può ribaltare completamente tutte queste considerazioni. Quindi il mio consiglio è di chiedere i prezzi di TUTTE LE MOTORIZZAZIONI. Se per esempio trovate una Panda Classic metano allo stesso prezzo del GPL vi conviene. Lo stesso se vi regalano il GPL. Oppure se vi fanno un forte sconto sul diesel rimane comunque un carburante ancora più economico della benzina. Quindi girate e guardate gli sconti ottenuti. Insomma se vi “regalano l’impianto” avete fatto centro: tempo di ammortizzamento 0 e tutto risparmio.

    Ho speso 30 minuti della mia giornata ma spero che siano calcoli utili a qualcuno. Sono abbastanza banali ma noto che in pochi li fanno.

  59. non ho letto tutti i post, comunque scrivo la mia:

    avete considerato il costo della manutenzione?
    dopo quanti km bisogna rifare il motore?

    meditate meditate

    • Giuseppe, quel “meditate meditate” finale presuppone che la Fiat, nel tuo ragionamento, sta gabbando tutti quanti proponendo un veicolo che – in definitiva – risulterà meno economico della contro parte a benzina?
      Se così fosse, hai dati circa i costi di manutenzione che possano provarlo?
      La mia Panda ha quasi 40.000km e il motore non ha ancora avuto alcun problema. Ho fatto il tagliando identico a quello di una Panda benzina e stop.
      A cosa ti riferisci? Riesci a sostenere in maniera valida quel “meditate” finale?
      Ciao,
      Emanuele

  60. @Giuseppe
    forse era meglio se te lo leggevi tutto il post, i costi della manutenzione sono identici a quelli del benzina, ci sono solo 80 euro di revisione bombole ogni 4 anni (se ve ne prendono di piu’ come fanno le concessionarie vuol dire che vi stanno fregando) quindi costi di manutenzione inferiori al diesel. Dopo quanti hanni e’ da rifare il motore?? ma ci sei o ci fai? messo a metano dura in media piu’ della versione a benzina e uguale a un diesel …siamo nel 2012 eh….non nel 1980 agli albori del metano. Io con una panda NP 1.2 ci ho fatto 180mila km e andava ancora da dio, ho preso la 1.4 sempre NP e dopo 25000 km in 10 mesi va meglio che da nuova, la 1.2 nel frattempo la usa mia cognata che e’ arrivata a 190000 km senza un problema…..medita medita

  61. Per chi fosse interessato, Panda prima serie, portata ieri per la revisione bombole (obligatoria ogni 4 anni). 200 euro prezzo FIAT.

  62. Buongiorno, volevo sapere in merito ai costi di manutenzione, in particolare so che per alcune auto a gpl e metano bisogna fare la revisione della testa a 60.000 Km sostanzialmente per rifare le sedi delle valvole e sostituire le valvole, con una spesa che si aggira sui 2000 euro, la Panda Panda a metano come è messa in questo senso?
    Ringrazio.

    • Ciao Paolo, la Panda che abbiamo in famiglia non presenta ancora problemi al motore ed ha superato i 60.000km da un po’. Certo, il motore non è “raffinato” come quello della Giulietta GPL (con regolazione idraulica della corsa) ma al momento sembra reggere. Proviamo ad aspettare il riscontro di qualcuno con un chilometraggio ancora maggiore…
      Ciao,
      Emanuele

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.