Il capitalismo della sorveglianza.

“‎La sorveglianza che ci è imposta oggi supera di gran lunga quella che c’era nell’Unione Sovietica. Per amore della libertà e della democrazia dunque è necessario eliminarne la maggior parte”.

Scrive così, Richard Stallman, uno dei padri del software libero, in un suo articolo pubblicato sul The Guardian.

Qualche giorno fa, leggendo un altro bell’articolo, ho trovato una definizione perfetta per descrivere il periodo storico nel quale viviamo: “Surveillance Capitalism”.

Quando ci renderemo conto che è nocivo procedere su questi binari? Nel mio piccolo in questi giorni ho eliminato un po’ di social-app dal mio iPhone.

Piccole prese di posizione che se condivise possono cambiare il percorso della storia. La domanda che mi son posto mentre facevo pulizia era: “quale irrinunciabile miglioria ha la mia vita? Gli eventuali vantaggi valgono la perdita di frazioni della mia privacy?“.

Emanuele

1 commento » Scrivi un commento

  1. Pingback: Il prologo poco conosciuto di Cambridge Analytica | …time is what you make of it…

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.