The death of the newsfeed

You would not send 10 pictures of your child or dog to everyone in your address book very often, if ever, and most people (under 50) would not send every funny or enraging news article they see to everyone in their address book either, but the asymmetric feed makes posting at that kind of frequency normal instead of rude. Since you’re posting it to ‘your’ feed instead of sending it explicitly to someone, it’s OK to post lots and to post less important things.

Benedict Evans, in questo lungo ma interessantissimo post, ad un certo punto delinea una regola aurea con la quale si scontrano i social network:

“Tutte le social app crescono finché non hanno bisogno di un newsfeed.
Tutti i newsfeed crescono finché non hanno bisogno di un feed basato su algoritmi.
Tutti i feed basati su algoritmi crescono finché non sei stufo di non vedere quel che cerchi (o vedere roba sbagliata) e vai via verso nuove app con meno overload di informazioni.
Tutte le nuove app crescono finché…”.

Emanuele

2 commenti » Scrivi un commento

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.