(e non perdere la voglia di volare…).

Iniziamo dicendo una cosa: oggi è il mio compleanno. Sono ventotto. Mi piace questo numero. Ventisette è brutto perché il sette, fin da piccolo, m’ha fatto antipatia. 28 è bello, è tutto tondo.

Son tornato da Palermo, coi miei fratelli, con l’ultimo aereo della sera. Avrei milioni di emozioni da raccontarvi della giornata di ieri: vedere un pullman (si, un pullman!) arrivare da fuori città per dare un ultimo saluto a mio zio può farvi capire le proporzioni della messa di ieri, celebrata dal cardinale, con un centinaio di sacerdoti e una dozzina di vescovi al seguito. Qualcosa che, mio zio, da vivo, avrebbe sicuramente accettato poco… lui che amava lavorare dietro le quinte. Oltre 1500 persone (non son bastati i ricordini) hanno riempito la Cattedrale.

Oggi mi son fermato. Stavo odiando questi doveri da cui non sfuggire e così stamattina ho chiamato e ho detto che mi sarei assentato. C’è il sole fuori, ho già fatto una bella lavata e ho steso tutto in giardino: una volta tanto i vestiti non si asciugheranno nel corridoio ma sventoleranno fuori. E’ un piacere vederli su quello stendino mentre il sole li bacia. E’ stato anche un piacere e un gran regalo poter ospitare stanotte i miei fratelli a casa mia. Mentre chiudevo gli occhi pensavo proprio a questo, pensavo a dove sono arrivato. In questi mesi avevamo sempre corso tutti e non erano ancora venuti a trovarmi. Adesso, con la metropolitana, sono già volati verso i loro impegni…

Non farò nulla di speciale oggi, non ho voglia di grandi festeggiamenti, non sarei dell’umore giusto perché le pagine della vita non si voltano come quelle di un libro ma, di tanto in tanto, necessitano di tempi più lunghi. Però sono sereno.

Mi dedicherò a far tutte quelle cose che, solitamente, si fanno di corsa tra una giornata lavorativa e l’altra. Sarà una giornata bellissima, semplicemente per questo.

Emanuele

27 commenti » Scrivi un commento

    • Grazie Matteo!
      Dani, c’è troppa matematica in te… attenta che finisci come me! 😛 Però ottima osservazione e grazie degli auguri! 🙂
      Ciao,
      Emanuele

    • Mario, Claudio, grazie! 🙂
      Gabry… uff, non smontarmi la bellezza di questo numero! 😛
      evilripper: uhm, e quanti anni ci togliamo? Auguri anche a te dunque…
      Stefania, la torta è arrivata… l’ha preparata un mio coinquilino/amico! 🙂
      Ciao,
      Emanuele

  1. Anche se in ritardo per tutto come al solito, ti faccio i miei più sinceri auguri di buon compleanno Manu 🙂

    Ti facevo più piccolo 😀

  2. arrivata tardi.. ultimamente sto parecchio ‘nzallanuta e poco attenta 😡

    Ma buon compleanno anche se in ritardo 🙂

  3. ‘nzallanuta vuol dire stare con la testa fra le nuvole, un pò distratta , confusa, stordita…

    • Ah ecco, vedi di rimettere i piedi per terra dunque… altrimenti poi si cade e si fa un botto inaspettato! 😛
      (studi troppo? Perché questa testa?!).
      Ciao,
      Emanuele

  4. No lo studio procede bene e poi riprendo per forza di cose a maggio, dunque ho ancora un pò di tempo.
    Ultimamente sono un pò impicciata con delle cartacce burocratiche.. e io odio la burocrazia! ma tocca farlo!

    Bacioni 😉

    • Nessuna lezione da seguire pr ora? Bello avere gli esami distanti… erano periodi decisamente rilassati! Che combini con la burocrazia? Anche a me non diverte assolutamente… 😐
      Ciao,
      Emanuele

  5. No, al momento nessun corso da seguire, almeno per me. C’è qualcuno un pò più difficile ma lo tengo diciamo per ultimo.. mi servono ancora un pò di propedeuticità! Per gli esami distanti non so. Va a periodo. A volte mi fa piacere avere un pò più di tempo a volte no perchè quando va per le lunghe me la prendo con troppa comodità e la cosa mi piace poco 😀 .
    Con la burocrazia.. bhè meglio non annoiarti :-P, robe per la asl di zona, ormai mi hanno adottato: fra mia madre e la buonanima di mio padre sono lì da anni e se non mi vedono tutti i giorni ci siamo quasi … (rabbrividisco) 😥

  6. Eccomi!!! in PERFETTO ritardo!!! tantissimi auguri di buon compleanno! ieri, 9 marzo, era il mio! posso usare la scusa che in questi giorni pensavo al mio? 🙂
    Buon compleanno, Emanuele! Ti auguro un mondo di bene! 🙂

  7. Vale, che materie stai posticipando? E’ vero che anch’io lasciai un paio di materie impegnative all’ultimo e forse può anche essere una buona strategia: alla fine hai una grinta e una resistenza ineguagliabile perché vedi l’obbiettivo ormai vicino e raggiungibile (e hai voglia di andartene e mandare tutti a fanc…!). Comunque anche a me capitavano periodi in cui ci si rilassava un po’ e periodi in cui mi sembrava brutto vedere scorrere così stupidamente i giorni prima della sessione successiva! Adesso col lavoro è tutto diverso…
    Salvo, ma certo che sei giustificato! Al contrario, tanti auguri di buon compleanno (e io non lo sapevo…! :-P).
    Ciao,
    Emanuele

  8. Pingback: It’s more than a cake (it’s my birthday cake!). - …time is what you make of it…

  9. Sto preparando introduzione ai circuiti, un bel mattone di quasi 500 pagine.. Però interessante come esame. Spero di riuscire ad affiancarne un altro a questo, così mi trovo avvantaggiata 🙂

    • Uhm, “introduzione ai circuiti”, mai avuta io. Probabilmente si chiamava in qualche altro modo… elettrotecnica invece l’ho odiata perché l’ho fatta come l’Ave Maria e ogni volta la professoressa era di un severo incredibile quando correggeva i compiti e si andava lì sempre per la sufficienza… 😐
      Dacci dentro tu! 🙂
      Ciao,
      Emanuele

  10. Pingback: Ma io, li merito davvero amici così?! - …time is what you make of it…

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.