In attesa.

Quest’anno il mare l’abbiamo raggiunto prima. All’orizzonte, un cambiamento destinato a rivoluzionare idee, pensieri, emozioni ed equilibri. Ci stiamo preparando con la consapevolezza di essere come quando, da piccoli, non si sapeva ancora galleggiare ma si fantasticava di saperlo fare. … Read more →

Disconnect.

Un film didattico. Evitando opportunamente le scene più forti [1] andrebbe fatto vedere nelle scuole. La storia è un’ottima base per un dibattito circa i pericoli, classici e sempre più frequenti, che si possono incontrare in rete: cyber-bullismo [2] e … Read more →

Scarpe nuove.

Un mese senza un post su questo blog. Non accadeva dal Settembre 2004. Forse era persino qualcosa che non credevo possibile, in un modo o nell’altro qualcosa – in un mese – capita sempre di volerla scrivere. Nell’ultima dozzina d’anni … Read more →

Forgiati.

Ernest Hemingway diceva che ogni generazione è segnata da un evento, e che questo evento forma l’immaginario e i racconti di quella generazione, e cioè il modo di vedere e leggere il mondo. Per la sua generazione, spiegava, quell’evento era … Read more →

Visionari o emeriti somari?

Mi domando cosa ne pensino le maestre italiane della scelta della Finlandia di abolire l’insegnamento (o il perfezionamento) della scrittura in corsivo nella scuola primaria. Cosa ne sarà dei prossimi poeti, scrittori, sognatori, futuri pensatori? Tutti legati e costretti da … Read more →

La crescita di WhatsApp.

A molti, 19 miliardi di dollari (questa è la cifra con cui si dice Facebook abbia comprato WhatsApp), sono sembrati un’assurdità. WhatsApp però, sta mostrando performance mai viste fin ora. Om Malik ha fatto un’analisi dei dati, confrontando questa giovane … Read more →