La ville de l’amour…!

Io lo sapevo che quest’estate sarebbe stata brevissima e intensissima! Lo sapevo perché quando inizi la tua estate andando a mare per la prima volta ad Agosto, dopo aver dato l’anima per un anno intero ai libri, sicuramente qualcosa di grande ti aspetta.

Però – devo ammettere – che non immaginavo tanto. Credevo che il viaggio a Milano e vedere il mio nipotino (con annessi e connessi) avrebbero già rappresentato l’apice di un Agosto incredibile.

E invece… proprio perché bisogna sempre sognare più in grande di quanto non si stia già facendo, tra sei giorni andremo a Venezia!

Venezia - foto panoramica

L’appartamento in un residence è già prenotato per quattro notti, adesso c’è da iniziare a pensare che giri fare, cosa vedere e dove spalancare per più tempo la mascella…! :joy:

Io – da alcuni annimi sento l’uomo più fortunato del pianeta. E’ incredibile quante cavolo di avventure mi stiano capitando in un tempo così breve! Se mi aspettano decenni di silenzio guardando un ruscello che scorre… non avrò di che lamentarmi! :joy:

Grazie…

Emanuele

20 commenti » Scrivi un commento

  1. Venezia?????!!…ti piacerà, ne sono certa !!! 😉 (mmm…non sei ornitofobico , vero?? 😛 … Comunque, anche se passerai il prossimo decennio, in religioso silenzio, davanti ad un fiume … penso che ti porterebbe a riflettere ed ispirarti, per la scrittura dei tuoi post, anche quello!! Senti se ti piace : “ Guardò il fluir dell’acqua, in quel suo verde trasparente, nelle linee cristalline del suo disegno pieno di segreti. Perle leggere vedeva salire dal profondo, tranquille bolle d’aria galleggiavano alla superficie, e l’azzurro del cielo vi si rifletteva. E anche il fiume lo guardava a sua volta, coi suoi mille occhi verdi, bianchi, cristallini, azzurri come il cielo. Questa acqua lo affascinava: quanto l’amava, come le era riconoscente! Udiva in cuore parlare la voce ora ridesta, ed essa gli ripeteva : ama quest’acqua! Resta con lei!impara da lei!Oh sì, voleva ascoltarla, da lei voleva imparare! Chi fosse riuscito a comprendere quell’acqua e i suoi segreti avrebbe compreso anche molte altre cose , molti segreti, tutti i segreti…. Quest’ acqua correva, correva sempre correva, eppure era sempre lì, era sempre e in ogni tempo la stessa , eppure in ogni istante un’altra!oh chi potesse afferrare questo mistero, comprenderlo!”… E con queste parole inizia quella che- secondo me- è la parte più bella di “Siddharta “ di Hermann Hesse..: quanto si può imparare anche solo dal guardare lo scorrere di un fiume!! 😉

    • Che… per caso vivi dalle parti di Venezia? 🙂 Ormai che tu sia veneta lo do per certo (quasi…).
      Comunque non ho paura dei volatili, a meno che non mi assalgano in stile spaventapasseri. In quel caso potrei preoccuparmi… 😛
      Riguardo al fiume, in effetti, mentre scrivevo il post mi rendevo conto che – conoscendomi – non sarebbe una vera punizione. Mi piace perdermi osservando la natura e così, un fiume che scorre è una delle realtà meno statiche che si possano immaginare… la vita è già immensa nel mio acquario, figurarsi li! 🙂
      Ciao,
      Emanuele

  2. Ma ero stata così elusiva?? 😀 ..non te l’avevo confermato??..Sì, “l’accendiamo”, veneta!! ( ma non è un vanto per me, che sia chiaro!!! :-))… e non abito lontanissima da Venezia. Ps buona serata di S. Lorenzo!..pare che se ne vedranno moolte di stelle!! Chissà se quest’anno le zanzare (che detesto 👿 ) mi daranno una tregua e mi faranno guardare il cielo in assoluta tranquillità.. Ciao;-)

  3. Ciao!!… sì, UNA,… BELLISSIMA, però!!!! 😀 .. e mi è bastata per andare a letto più felice!! 🙂 … comunque sei ancora in tempo, pare che anche nelle nottate del 12 e 13 se ne vedranno! io dovrò accontentarmi, perchè da domani qui pioverà .. ma -da quanto ho letto nei commenti- il brutto tempo non durerà a lungo perchè dicono che dove arrivi ti porti appresso il sole 😉

    • Mah… ci provo! Però stamattina a Milano diluviava… forse mi son svegliato tardi per dirgli di smettere! 😛
      Vedremo che posso fare venendo dalle tue parti… (e fu la volta in cui Venezia fu inondata da uno tsunami… :-|).
      Ciao,
      Emanuele
      PS: il punto è che, qui, non so con chi andare fuori città a vederle! Da dentro Milano il cielo è un ricordo! :-S

  4. Ahahah 😆 …speriamo di no, dai!!…proprio ieri guardando in tv i disastri del maltempo mi sentivo fortunata dato che -ad oggi- da queste parti, non ho mai assistito a catastrofi!!..Non vorrei dovermi ricredere!! 🙂

  5. Ahahah… dici che funziona?! 😐 .. mmmm… però mi scoccerebbe doverlo sostituire!! 😐 ….non c’è paragone rispetto a quello che ho espresso!! 🙂

  6. Ok, me ne ricorderò!! …vorrà dire che lo sacrificherò!!!.. non sia mai che abbia pure dei turisti sulla coscienza! 😛 Ciao!

  7. ops 🙄 …. sono proprio un libro aperto!!!…no, scherzo, quel “pure” non era lì per caso ! intendevo “oltre a tutti i veneti che sarebbero coinvolti dallo tsunami, “pure” dei turisti !!..tranquillo 🙂

    • Eh beh, tutto è relativo! Pensa quanta gente vive più al sud di te! 😛
      Comunque non t’immaginavo conterranea (o forse una volta me l’avevi già detto e non lo ricordavo più…).
      Ciao,
      Emanuele

  8. Pingback: El mondo xe grande: basta voler caminare. - …time is what you make of it…

  9. non solo tutto è relativo ma continui a ragionare in termini astronomici escludendo altri parametri come lo spazio-tempo.te ne avevo già accennato sebbene parlando di pensiero e sogni,ma va bene anche nella realtà.OPS mi stai contagiando.abito fisicamente al nord, ma chissà…

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.