Cimici dappertutto.

«Troppo spesso il dibattito pubblico riguardo i rischi su internet si concentra su aspetti come il furto di identità e le frodi sulle carte di credito», ha detto Ben Wizner, direttore dell’ACLU’s Speech, Privacy & Technology Project. «Per molta gente, … Leggi ancora →

Liberazione.

Il 25 Aprile ero in centro con degli amici alla ricerca di un abito. L’occasione era propizia per festeggiare come si deve la Liberazione: ho perso (e/o mi han rubato) l’iPhone. Dopo quattro anni e mezzo “cornuto, era il mio … Leggi ancora →

Cryptohaiku.

Le nostre password, oltre a segregare informazioni personali, nascondono storie. Parlano di noi, del nostro passato e delle nostre esperienze. Riassunti in pochissimi caratteri sono un po’ come degli origami: piccoli atti creativi, spesso improvvisati, che nascono dalle situazioni più … Leggi ancora →

GMail in Cina.

Il servizio di posta elettronica Gmail risulta non accessibile in Cina, dopo mesi di interruzioni del servizio. Secondo il Transparency report di Google, che mostra il traffico in tempo reale dei servizi dell’azienda, da venerdì risulta un crollo di accessi … Leggi ancora →

[…] A quanti di voi piacerebbe svegliarsi e ritrovare le proprie email, SMS e corrispondenza privata in rete? E quanti di voi sono certi di non essere mai stati stronzi e irragionevoli in alcune email? Sapreste difendere ogni frase mai scritta? Come scriveva Rodotà in un pezzo uscito poco dopo l’11 Settembre (quindi del 2001, ma pur sempre attuale):

Bisogna diffidare dell’argomento di chi sottolinea come il cittadino probo non abbia nulla da temere dalla conoscenza delle informazioni che lo riguardano. L’uomo di vetro è una metafora totalitaria, perché su di essa si basa poi la pretesa dello Stato di conoscere tutto, anche gli aspetti più intimi della vita dei cittadini, trasformando automaticamente in “sospetto” chi chieda salvaguardia della vita privata.

Continua su: BycicleMind

Emanuele