Mi piacerebbe essere uno di quei primi giorni estivi pieni di colore.

In questi giorni ho avuto meno tempo da dedicare al blog… ed anche alla blogosfera.

Vi ho letti, ma non sempre son potuto passare per un commento, così come ho diminuito il ritmo dei miei post.

Tra biblioteca e palestra, è difficile ritrovarsi soli (e con forze mentali…) per scrivere qualcosa e, tutto ciò, mi manca.

Mi manca perché scrivere è una parte di me. Checché se ne dica.

Questo blog è un gioco, è vero, ma in fin dei conti… è un grande libro che curo da tempo.

Oggi pomeriggio mi mancava mettere le mani davanti a queste pagine per dir qualcosa…

Stasera dovrei uscire, intanto la palestra si fa sentire. I muscoli sembra non abbiano mai lavorato. Sono stato 2 giorni con i pettorali che bruciavano. Adesso sta passando… e domani si torna sotto i ferri. 😎

Ieri sera ero distrutto, per la prima volta mi sono addormentato prima che la luce del mio acquario si spegnesse… molto bello addormentarsi guardando i pesciolini. Ero nel mio silenzio, con i miei pensieri e gli occhi che – sempre più pesanti – si andavano chiudendo. 🙂

Da lunedì iniziano anche alcune lezioni che vorrei seguire… così penso che il tempo diminuirà ancora.

Certe volte vorrei davvero poter avere quattro mani e due teste. Riuscire a fare il doppio delle cose, avere giornate da 48 ore e cose del genere.

Vorrei esserci per gli amici quando ne han bisogno ed essere concentrato sui miei libri a sufficienza. Vorrei allenarmi il più possibile (qualcuno ha detto “fai anche la boxe”?! :-)) e vorrei anche trovare il tempo per scrivere qui o… imparare a suonare la chitarra e farmi un bel giro in bicicletta.

La vita è fatta di scelte, è proprio così. Però selezionando bene, so che si arriva in alto.

Ad Agosto ero preoccupato per questo inverno, ma cacchio… siamo già ad Ottobre! In questi giorni, nonostante i miei fratelli stiano andando via, nonostante *non ci sia nulla di particolare da raccontare*, continuo a vivere allegramente. La grinta di Settembre, è già pronta per Ottobre.

I mesi passano ma io non cambio più…

E sono felice ed orgoglioso di questo. Sembra sia un traguardo raggiunto ormai… ma ho paura a dirlo perché è sempre così: appena uno crede di aver raggiunto la meta, scopre di essere semplicemente a metà.

E allora continuo con il mio sorriso, la mia allegria e la mia voglia di fare.

Non ci sarà “inverno” che tenga. Chi mi starà intorno sentirà il mio calore! :joy:

Emanuele

PS: il titolo è un pezzo di Broken di Elisa

Pubblicato da

Ingegnere. Si divide tra lavoro, bicicletta, monociclo e volontariato. Vive in una casa con un ciliegio insieme ad una moglie, una bimba e otto pesciolini che non lo aiutano a tenere in ordine.

8 commenti » Scrivi un commento

  1. Ahi, ahi, ahi Emanuele … eh eh eh :eeeh:
    in questo articolo hai pasticciato parecchio con alcuni verbi… a a a a a argh…. 😛

    Ciauz 😉

  2. Non ci sarà inverno” che tenga. Chi mi starà intorno sentirà il mio calore!
    Questa è bellissima, me la segno sull’agenda come programma del giorno. Queste tue pagine sono un’iniezione di felicità!

  3. Manu non mi va di farti da errate corrige :joy: il precedente commento è stato scritto solo per rispondere a alle tue recenti attenzioni sui miei commenti su questo blog e su alcuni miei articoli.
    Devi sapere che spesso la voglia di scrivere e sopratutto quella di rilassarsi prevale nettamente su quella di rispettare la dottrina delle lettere classiche. A te non capita mai?
    Certo questo capita quando si scrive tanto… è chiaro che scrivendo qualche frase la cosa non diventa un problema no!?
    Per scrivere come si deve bisogna dedicare anche una certa attenzione e usare il cervello. Spesso prevale la svogliatezza, ma devi considerare nella maggior parte dei casi scrivo per rilassarmi e non per spremere le mie meningi.

    P.S. Carla sicuramente innocentemente ha ripigliato un paio di frasi del tuo articolo che sicuramente ti potrebbero portare a capire dove stanno alcuni errori… perchè sottolineano dove hai sbagliato in precedenza.
    😀 … ovviamente … quelle frasi sono scritte correttamente 😎

    Nota: Manu … chiudiamo quì il discorso… anche perchè siamo tutti e due decisamente off topic

    ciau

    …e poi non sono il Luc Besson degli errori… non mi sento il killer dello sbaglio eh … vai tranqui

    Comunque tranquillo … te lo ripeto… il tuo blog è la mia lettura preferita… e non è uno scherzo…
    ciao

  4. OOOPPPSSS …. anche sul commento appena postato ho ciaccato qualche parola ahiiii ahiii 😛 errore di battitura ovviamente…
    bye

  5. Grazie Carla, quando l’ho scritta non pensavo potesse colpirti così tanto… 🙂
    A me fa piacere leggere il finale del tuo commento, è da tempo che, non so perché, ma sento dentro tanta voglia di comunicare questa mia allegria. Ho voglia di contagiare tutti, vicini e lontani, amici e *nemici*… perché un mondo allegro è un mondo più comodo da vivere! 😛
    Nicco… continuo a non capirti! 😮
    Comunque quando mi rilasso, mi piace scrivere correttamente… boh, mi vien naturale. 😀
    Fatina, e chi si arrende?! “Se non sono ancora stanchi, non si stancheranno mai…!!!”. Al contrario, ho paura di voler iniziare a fare TROPPE cose!!! 😐
    Ciao,
    Emanuele

  6. Pingback: Sun in wintertime! - …time is what you make of it…

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.