Midge Ure – Breathe

Ogni tanto amo immergermi nel passato. Ieri sera, andando ad una festa di compleanno ho sentito alla radio una canzone che m’ha fatto volare a quasi 10 anni fa.

Ero piccoletto, ancora quindicenne… età di motorino e compiti il pomeriggio.

Alla radio, è andata in onda, una canzone… snobbata per quasi 2 anni.

Si, Breathe di Midge Ure uscì infatti nel 1996 e raggiunse solamente il 70esimo posto in Inghilterra. Divenne famoso solamente nel 1998 quando la Swatch chiamò l’artista perché voleva usare la sua canzone in uno spot.

Quello spot, è entrato nella mia testa… e forse, anche nella mia vita.

Questo spot, è poesia, è arte.

Cosa è il tempo? Troppo asettica la descrizione che darebbe un’enciclopedia. Il tempo… è ciò che viviamo. Il tempo sono le nostre lacrime e i nostri sorrisi. I nostri 20 minuti di ansia prima di un esame (solo 20?!?) e i nostri 5 minuti prima di addormentarci in cui, in silenzio, ci ritroviamo finalmente con noi stessi… ed iniziamo a ripensare alla nostra giornata.

Il tempo è emozione, è veloce ma anche lento. Il tempo, non è mai costante.

Quello spot rimase nella mia testa per anni, tanto che, ben 5 anni dopo la messa in onda di quello spot, quando naque questo blog (con un post così rapido che… probabilmente non immaginava neanche cosa avrebbe generato), la frase era rimasta ancora nella mia testa.

Era ancora li, la ripetevo stupidamente quando dovevo ricordarmi che non si può sempre sognare ad occhi aperti ma che se il tempo è il modo nel quale viviamo ogni giorno, non possiamo neanche sprecarlo.

Così, il nome di questo blog prese spunto proprio da li. Da quello spot, da quella canzone e da quella definizione di tempo.

Il testo della canzone di Midge Ure, stupendo, lo salvo qui sotto in italiano.

Ad ogni respiro del mattino
capisco che grande dono la vita mi abbia dato

ad ogni tristezza che nego
sento una possibilità dentro di me morire
dammi un sapore di qualcosa di nuovo
che mi tocchi, mi stringa, che mi metta in sesto
mandami una luce guida che splende
attorno a questa mia vita buia

Respira l’anima in me
respira il regalo del tuo amore per me
respira la vita che hai coperto prima di me

respira per farmi respirare

Per ogni uomo che costruisce una casa
una contratto per se stesso
combatte contro lo scorrere
di bugie e fallimenti, che noi tutti conosciamo

A quelli che hanno e a quelli che non hanno
Come si può vivere con quello che hai?
Dammi il tocco di qualcosa di sicuro
potrei essere felice ancora di più

Respira l’anima in me
respira il regalo del tuo amore per me
respira la vita che hai coperto prima di me
respira per farmi respirare

respira la tua onestà
respira la tua innocenza nei miei confronti
respira le tue parole e liberami
respira per farmi respirare

Questa vita ti riserva le cose più strane
i sogni che facciamo di quello che la vita ti porta
le altezze più alte che posso girarti attorno
di seminare i semi dell’amore su un terreno di pietra

Respira
Respira

Respira l’anima in me
respira il regalo del tuo amore per me
respira la vita che hai coperto prima di me
respira per farmi respirare

respira la tua onestà
respira la tua innocenza nei miei confronti
respira le tue parole e liberami
respira per farmi respirare.

Midge Ure – Breathe

Respira, ogni giorno, e vivi intensamente.

Emanuele

PS: per i più curiosi, ho salvato anche il video completo di Breathe… da non perdere.

42 commenti » Scrivi un commento

  1. Non volevo appesantire il post… ma adoro i testi originali delle canzoni, così, salvo anche il testo originale di Breathe, in inglese. 🙂

    —–
    With every waking breath I breathe
    I see what life has dealt to me
    With every sadness I deny
    I feel a chance inside me die

    Give me a taste of something new
    To touch to hold to pull me through
    Send me a guiding light that shines
    Across this darkened life of mine

    Breathe some soul in me
    Breathe your gift of love to me
    Breathe life to lay ‘fore me
    Breathe to make me breathe

    For every man who built a home
    A paper promise for his own
    He fights against an open flow
    Of lies and failures, we all know

    To those who have and who have not
    How can you live with what you’ve got?
    Give me a touch of something sure
    I could be happy evermore

    Breathe some soul in me
    Breathe your gift of love to me
    Breathe life to lay ‘fore me
    To see to make me breathe

    Breathe your honesty
    Breathe your innocence to me
    Breathe your word and set me free
    Breathe to make me breathe

    This life prepares the strangest things
    The dreams we dream of what life brings
    The highest highs can turn around
    To sow love’s seeds on stony ground

    Breathe
    Breathe

    Breathe some soul in me
    Breathe your gift of love to me
    Breathe life to lay ‘fore me
    To see to make me breathe

    Breathe your honesty
    Breathe your innocence to me
    Breathe your word and set me free
    Breathe to make me breathe

    —-
    Emanuele

  2. Hai detto bene, il tempo non è mai costante. Il tempo è quello che si ferma quando sei abbracciato alla persona che ami…
    .. poi ti accorgi che l’orologio ha continuato a girare… e non c’è più ‘tempo’, bisogna andare…
    “Why should it feel like a crime,
    if I want to be with you all the time?
    Why is it measured in hours?
    We should make our own time.
    You’re welcome in mine.” (Ride – “Polar bear”)
    già, sarebbe bello potersi ‘fare’ il proprio tempo, dilatarlo o comprimerlo a piacimento…

  3. Dai dai che scommetto che c’hai anche provato… è il sogno di generazioni quello di poter controllare il tempo. Sembra che scorra inesorabilmente.
    Ciao,
    Emanuele
    PS: bellina la citazione, non conosco la canzone purtroppo.

  4. Non sembra, temo che in effetti scorra inesorabilmente.
    In alcune circostanze sembra che si fermi, quello sì. Quando sei abbracciato alla donna che ami (o, per essere socially correct, alla persona che ami), quando contempli le bellezze naturali o artistiche, quando cogli la sacralità di un luogo, è solo il moto inesorabile dei corpi celesti (se lo puoi avvertire) che ti riporta a una dimensione temporale… e allora guardi l’orologio e rimani sorpreso. Per questo non lo porto: che sia il tentativo di controllare il tempo che mi attribuisci? Spesso sacrifico ore di sonno per cercare di avere almeno l’illusione che il tempo si fermi. Hai vinto la scommessa. C’è poi chi ci prova supportato da sostanze più o meno (forse meno) lecite… (alludevi a questo?)
    La sensazione che il tempo si sia compresso è meno romantica: la collego alla notte prima degli esami, quando ancora mancano 200 pagine da leggere, o al prof che dice che il tempo è scaduto quando l’esercizio non è finito….L’illusione di comprimere il tempo è più difficile da crearsi: quando vuoi che passi in fretta, in realtà sembra che non passi mai.
    Ciao,
    Eurialo

    P.S.= la citazione mi aveva colpito, la canzone non è fra le migliori. E’ del gruppo ormai sciolto (i Ride, che mi piacciono molto), cui apparteneva l’attuale bassista degli Oasis (che non mi piacciono tanto), Andy Bell. Le parole di quella canzone sono sue.

  5. Bellissima la canzone … indipendentemente dallo spot che cmq ringrazio per avermi fatto conoscere questo cantante. Adoro anche altre canzoni del suo album!
    Grazie per avermi fatto rivivere queste emozioni 🙂

  6. Pingback: Dott. FN - Dott. Federico Neri » Il tempo. Fisica e Psicologia. - Il Blog di Federico Neri

  7. Ero un ragazzo un pò più giovane quando per la prima volta ascoltai questa canzone(Spot Swatch)..da quel giorno non l’ho pui scordata…
    Il tempo ci rendE vulnerabili… ma allo stesso tempo è la chiave dei nostri problemi..
    Proprio qualche giorno fa ho riascoltato questa canzone…e l’effetto non è cambiato…non solo l’ho riascoltata assieme ad una persona speciale con la quale spero di vivere il MIO TEMPO RESPIRO dopo RESPIRO!!!

  8. ho sempre adorato questa canzone, fin da piccola… e dopo anni di attesa finalmente l’ho trovata… e ho trovato il testo grazie al tuo blog!! 🙂 mi sembra sempre + bella….. è davvero sensazionale…. :love:
    Davvero bella questa pagina…. breathe è magica!!!!! 😀

  9. cercando il testo di breathe sono capitata sul tuo sito…in questo post…beh…grazie!! è un post favoloso…mentre lo leggevo era come se uscissi dal mio cervello e vedessi me che scrivevo le stesse identiche cose…gli stessi identici pensieri! ora sbircerò un po’ in giro x il sito…chissà che non trovi altri post così giusti… :dogarf:
    ciao!!

  10. Fortunato che avevi 15 anni io ne avevo già 25 e da allora il tempo è letteralmente volato e con triste rammarico le cose non sono andate assolutamente per il meglio.
    Devo ammettere che c’è un’età in cui non pensi ai ricordi, ma adesso moltissime cose riaffiorano nella memoria e molte situzioni che al momento sembravano normale quotidianetà, oggi mi sembrano qualcosa di unico e irripetibile.
    Ho dovuto cambiare città in Italia per occupazione, molti nomi di molte persone che conoscevo li ho dimenticati.Il tempo è assurdo! Certe volte un mese è infinito altre volte un anno vola.
    Saluti.

  11. Non sai quanto ti ringrazio perchè stavo cercando il video completo e la canzone da tantissimo tempo ma credevo si chiamasse Set Me Free e invece si chiama in tutt’altro modo Grazie mille veramente e complmenti per le parole e se hai tempo e voglia leggi Kant, potresti trovare delle risposte.

  12. lascio anche io la mia impronta, il mio passaggio…
    Nel 1998(sembra quasi un’eternità..)avevo 12anni, ed erano tempi di scuola media, di giocate a pallone, e di qualche cartone animato..ed era tempo anche di questa canzone e di quel video, lo spot della swatch..uno dei più belli che abbia mai visto, in una perfetta sintesi tra parole musica e immagini..e ora, ben 9 anni dopo mi sembra di esser ritornato lì, a quelle emozioni, e a quella vita che manca tanto..Il tema del post è il tempo giusto?beh..io lo associo subito al tempo che è passato, a quelle canzoni, immagini e personaggi che hanno popolato la mia adolescenza, e che ora sono sostituite da una mediocrità incessante..complimenti a te che hai pensato a tutto ciò, e che hai provato, con me, allo stesso modo, le uguali emozioni..

  13. LA TELE TRASMETTEVA QUESTO SPOT PUBBLICITARIO E IO PICCOLA CORREVO PER IL CORRIDOIO DI CASA PER RAGGIUNGERE LA CUCINA…MI PIACEVA DA IMPAZZIRE….NE AVEVO SOLO IL RICORDO SBIADITO ADESSO,DOPO ANNI CHE SON PASSATI,MA FORSE PROPRIO QUESTA ”LONTANANZA” MI HA PERMESSO DI APPREZZARLO ANCOR DI PIU’ MA SOPRATTUTTO DI LEGGERLO CON OCCHI DIVERSI…E’ PROPRIO VERO IL TEMPO PASSA E FORSE TROPPO VELOCE PER POTER FARE CIO’ CHE PIU’ SI DESIDERA..TANTE MA PROPRIO TANTE VOLTE HO DESIDERATO DI POSSEDERE LA FAMOSA BACCHETTA MAGICA PER POTERLO FERMARE,PER VIVERE A PIENO E IN MANIERA PROLUNGATA OGNI ATTIMO… SPESSO VORREI TORNARE INDIETRO DI MODO TALE CHE QUELLO CHE PURTROPPO O NO A SECONDA DI QUALE PROSPETTIVA LO SI GUARDA E’ UN RICORDO POSSA RIVIVERE NUOVAMENTE…IL TEMPO CI CONDIZIONA SENZA OMBRA DI DUBBIO MA IO NEL MIO PICCOLO MONDO CERCO DI FARLO RIMANERE AI CONFINI ANCHE SE SI TRATTA DI UN IMPRESA ARDUA……

  14. Grazie per questo tuffo nel passato… quello spot era veramente bello ed è un peccato che di pubblicità del genere non ce ne siano più -parlo a livello di reaizzazione e concettuale- ultimamente sto portando avanti un idea e credo che questo tuo piccolo intervento mi abbia ispirato…

    Ciao e grazie
    Mat

    🙂

  15. emanuele sei grande:le tue parole corrispondono esattam ai miei pensieri e alle mie sensazioni non per niente emanuele è il nome di mio marito che a tutti i costi ho voluto dare al mio terzo figlio..

  16. Forse però non ci siamo accorti che Breathe davvero riesce a fermare il tempo per qualche attimo.. nel cuore e nela mente,in una sorta di apnea emozionale..anche se poi riaperti gli occhi…tutto comincia a scorrere come prima..ma con la grande dolcezza che ti lascia questa canzone bellissima…

  17. sono passati 9 anni…ero un pò piccola quando breathe divenne famosa…ma come si può scordare questa stupenda canzone??? mi ricordo ancora che mi incantavo alla tv mentre mangiavo… è proprio così…il tempo passa…giorno dopo giorno…anno dopo anno e noi neanche ce ne accorgiamo…vola e poi pensi” sembra ieri quando….” e a volte vorresti davvero che il tempo si fermasse proprio in quell’istante…quando sei felice…quando affianco hai qualcuno…e invece l’orologio continua a girare…nn si ferma….almeno quando ti godi davvero il tempo…attimo dopo attimo… grazie a qualcuno :roll:, che mi ha fatto riascoltare questa canzone e lo ringrazio tanto, nn faccio altro che ascoltarla…rileggere il testo..perchè è davvero stupenda…un’emozione unica….e rileggendo il testo mi fa pensare di più al fatto che… bisogna vivere ogni minuto..ogni giorno…cn le persone che ti stanno vicino…quelle a cui vuoi bene…perchè il tempo sfugge e tu nn puoi fare niente per fermarlo…. baci giù

  18. Innanzitutto, ringrazio Emanuele per il testo e la traduzione della canzone 😀
    Credo che il tempo della vita è qualcosa di molto effimero ed è estremamente sublime passarlo accanto a persone che ti vogliono bene… Il respiro riempie ogni istante della giornata, è fondamentale per ogni seppur piccolo essere vivente… Ma un respiro si può donare? Meglio se con un sorriso sulle labbra… sorriso, respiro… fa anche rima! 😮

  19. …sono arrivata tardi e tutto quello che si poteva dire già è stato detto…ero alla ricerca del testo di questa meravigliosa canzone e mi sono imbattuta in questo post…grazie mille emanuele…questa canzone mi riporta all’infanzia e allo stesso tempo mi da i brividi x le emozioni ke ho provato di recente sulle note di quesa canzone!!!!

  20. Pingback: ...time is what you make of it...

  21. PER CHI NON LO SAPESSE MIDGE URE E’ STATO NEL 1985 UNO DEI PROMOTORI DEL “BAND AID” (CON GLI U2, DURANDURAN ETC..)VI CONSIGLIO INOLTRE DI LEGGERE IL LIBRO “IL PICCOLO PRINCIPE ” E RICORDATE: L’ESSENZIALE E’ INVISIBILE AGLI OCCHI…
    C7

  22. mentre leggevo la traduzione del testo mi assalivano migliaia di brividi in tutto al corpo..davvero bella questa canzone..l’ho conosciuta un’anno fa..quando avevo 14 anni.. 😥

  23. questa è una di quelle canzoni di cui ti innamori sin dalla prima nota…che ti fanno rabbrividire ogni volta che la senti, che ti fanno sognare la più romantica delle situazioni….l’ho cercata per anni senza mai trovarla…finalmente oggi ho trovato anche il testo… credo sia una delle colonne sonore della mia vita…grazie emanuele!!!!… :joy:
    la sto ascoltando proprio ora…nn faranno mai più canzoni così….

  24. Conosco Midge Ure da quando era leader degli Ultravox, e prima ancora nei Visage, quella era l’epoca new wave anni 80.
    Musica fondata sui sinteizzatori di cui gli Ultravox erano maestri.
    La Band degli Ultravox era composta da Midger Ure chitarra e tastiere, Billy Currie violino e tastiere, Warren Cann batteria, Criss Cross basso e tastiere.
    Io ho tutti i loro LP, nonchè quelli di Midge da solista.
    Di seguito un link ad uno dei molti video da loro interpretato.
    http://www.youtube.com/watch?v=mr7vWlRNR-o&feature=related

  25. ora tra le note di qst belissima canzone lascio in qst blog la mia impronta…qst canzone è davvero bella io l’ho conosciuta grazie al mio amore perkè me l’ha dedicata…e…davvero il tempo passa e noi diventiamo sempre piu grandi,le abitudini cambiano ma credo ke i ricordi restino…ank io spesso ho desiderato poter fermare il tempo per poter vivere ogni attimo intensamente…purtoppo qst è solo un sogno…ank io nn uso orologi perkè ritengo ke siano degli oggetti mefistofelici…meglio godersi le giornate senza misurare la loro durata!!!un bacio a tutti…e un grazie ad emanuele per qst blog!! 😀 enza

  26. E’ straordinario come tutti questi commenti siano legati tra di loro, e il mio con essi!
    Questa canzone è rimasta nella mia mente per anni, e per anni ancora sarebbe rimasta come un miscuglio di frasi cantate qua e la per la casa, grazie a questo post invece dopo anni riesco ad ascoltarla e a riviverla, grazie di cuore!
    Giovanni.

  27. geazie emanuele.. ora che ho trovato il testo sono riuscita ad amare una canzone che già mi piaceva così tanto che ossessionava la mia mente… non so se ti fa lo stesso effetto ma riesce a darmi una felicità pura e segreta.. mi sento più in alto del cielo tt appare meraviglioso e immergendomi nell’ armonia dei sospiri… vivo… è una musica dell’ anima ke parla all’ anima… è incedibile :love:

  28. Belle parole quelle di Emanuele e buona la sua traduzione. Mi sembra che la maggior parte di coloro che hanno lasciato la propria impressione rimpianga il passato. I latini, non ricordo esattamente chi, dicevano: “Fuga Temporis Irreparabilis Est”. Con qualche anno sulle spalle vi dico che c’è un tempo per fare ogni cosa, se si coglie l’occasione di fare le cose a tempo debito, non c’è motivo di rammaricarsi del tempo passato, vi si può ripensare con soddisfazione e forse I Did My Way di Sinatra rende l’idea. Il testo lo trovate:

    http://testimania.leonardo.it/testi/testi_frank_sinatra_2329/testi_
    the_complete_reprise_studio_recordings_-_disk13_6476/testo_my_way_
    76657.html

    scorretelo e se lo ascoltate potrebbe piacervi ed ispirarvi per quanto possa considerarsi un testo crepuscolare.

    Forza ragazzi e ragazze la vita continua, prima di noi ce ne sono stati altri, dopo di noi ce ne saranno altri. E come voi apprezzo Breathe. Forse tutti dovremmo imparare a respirare e prendere tempo prima di agire, il mondo sarebbe meglio di quello attuale.

    Un saluto a tutti e a te Emanuele dico: “Continua così”.

  29. regà il tempo è semplicemente una dimensione correlata allo spazio…come quarta coordinata di un diagramma cartesiano a 4 assi…ed è vero che scorre più lentamente o più velocemente ma non in funzione alle emozioni umane ma solo in funzione della massa gravitazionale e della velocità di un oggetto

  30. sono felicissima di aver trovato questa canzone ke cercavo da anni, adesso ne ho compreso il testo grazie a questa traduzione in italiano. anch’io quando ero piccola correvo per vedere lo spot con la canzone in sottofondo mi emozionavo pur non capendo bene il testo! grazie della traduzione!! Mi fa pensare alla mia vita con un pò di malinconia, ma in fondo rifarei tutto! ciao…

    • E’ facile voler cambiare le cose col senno di poi. Bisogna imparare a vivere magari con un pizzico di testa sulle spalle in più e poi… lasciarsi trasportare da quelle “onde” della nostra coscienza. 🙂
      Mi fa piacere d’esserti stato utile! :joy:
      Ciao,
      Emanuele

  31. Bel post. Cercavo l’associazione tra la canzone e la pubblicità da una giornata intera.

    GRAZIEEEEEEE!!

  32. Anche se arrivo su questo blog con quasi 3 anni di ritardo volevo fare i complimenti all’autore che ha così ben saputo decifrare e spiegare la profodnità del messaggio lasciatoci da questo capolavoro di pubblicità della Swatch!

    Il tempo è ciò che ne facciamo quindi dobbiamo vivere appieno ogni singola goccia della nostra vita 🙂

    • Ben detto Ludovico… grazie mille per i complimenti e grazie anche a te per il contributo! 🙂
      Ripassa da queste parti quando vuoi!
      Ciao,
      Emanuele

  33. Pingback: Un buon non compleanno… - …time is what you make of it…

  34. :love: Condivido appieno il pensiero di Ludovico, stavo proprio cercando questo spot amato da mia figlia che allora aveva un anno,o poco più. Ricordo che veniva a chiamarmi per ascoltare questa magica canzone che davano alla tv durante lo spot….ne andava pazza….mi faceva ridere perchè cercava di intonare il ritornello..Urlava per la casa ”Mamma hi hi hiiii”.Grazie ancora per questo blog….che sicuramente farò vedere a Petra …..

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.