Nasce il mio diario! :-)

Sono le 2 di notte… sono ancora sveglio… molta musica… a basso volume… mi fa compagnia…

Perchè ho scelto questo titolo..? “…time is what you make of it…” …perchè… rispecchia un pò la mia visione del mondo in questo periodo. Credo tanto in questa frase… – il tempo… cosa è? E’ il modo nel quale lo viviamo… – come descriverlo altrimenti? C’è tanto tempo mal impiegato nella vita di ogni giorno… che peccato… che spreco.

Domani sarà una lunga giornata…

…Sogni d”oro…

Pubblicato da

Ingegnere. Si divide tra lavoro, bicicletta, monociclo e volontariato. Vive in una casa con un ciliegio insieme ad una moglie, una bimba e otto pesciolini che non lo aiutano a tenere in ordine.

9 commenti » Scrivi un commento

  1. ho dato un’okkiata al tuo blog….il primo post mi e’ piaciuto e’ un’osservazione acuta…(anke se scusa la frankezza ma nn e’ tua, ma mi ha fatto piacere leggerla)ma il resto e’ un po’ banale nn trovi? nn so se vuoi un consiglio cmq se ti e’ piaciuta quella frase vuol dire ke rifletti…e allora…prova a nn tenere il blog come una specie di diario dove scrivi solo quello ke ti capita durante la giornata, magari prendi spunto per scrivere qualcosa ke va aldila’ forse potrebbe far riflettere qualcuno…ti chiederai, ma perke’ giusto con me se la prende questo?…beh a dire la verita’ perke’ dal titolo del tuo blog, ke sento vicino, mi aspettavo qualcosa di+…se ho intaccato la tua sensibilita’ scusa….

  2. Pingback: …time is what you make of it… » Archivio del blog » E’ tempo d’auguri.

  3. Pingback: …time is what you make of it… » Archivio del blog » Midge Ure - Breathe

  4. Beh… sono le due di notte… ancora sveglio e con la musica nelle cuffie… capitato qui cercando indovina un po’… “time is what you make it”… perchè domani devo spiegare alla figlia di 7 anni cos’è il tempo e perchè il tempo delle persone finisce…??

    Un saluto dovevo lasciartelo!

    • Grazie del tuo contributo Paolo. Probabilmente certe cose ce le domandiamo tutti e quella frase racchiude il senso di una vita intera. Il tempo possiamo misurarlo in secondi o… in battiti di cuore. Finisce perché la finitezza delle cose è un aspetto che bisogna imparare ad apprezzare in questo mondo in cui si vuole tutto in quantità illimitata. 🙂
      Ciao,
      Emanuele

  5. Pingback: Blogger si nasce, e io – modestamente – lo nacqui. - …time is what you make of it…

  6. Confessa, il contestatore eri tu stesso sotto mentite spoglie.. chi altri poteva farti un processo alle intenzioni dopo appena un post ! E tutte quelle ke, perke’, nn.. Via, una makkietta buttata lì come un pizzico di pepe sul cacio sui makkeroni..

    Sono inciampato stamani nel tuo blog cercando riferimenti a “Per tutto il resto c’è..”. Non voglio dilungarmi in elogi, ma insomma mi piace parecchio; se riuscirò a seguirlo un po’, via via metterò dei commenti specifici. Bravo comunque per la grande costanza e voglia che hai nel portarlo avanti, e per le cose che scrivi (bel commento specifico..). Un saluto e un grande in bocca al leone 😉 per l’iniziativa africana..

    • No Raffaello, posso assicurarti che non ero io! Comunque grazie per i complimenti e spero di rileggerti presto da queste parti. Questo blog è nato per gioco e col tempo ho scoperto che scrivere mi divertiva parecchio! 🙂
      Ciao,
      Emanuele

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.