Sono anch’io un FONeros.

Alla fine mi son convinto. Avevo letto della notizia alcuni giorni fa da Tiziano: per appena 4 euro più spese di spedizione avrei potuto prendere un router wi-fi (un Linksys WRT54GL o un Buffalo WHRG54S, due ottimi prodotti). Ne avevo discusso un pò con Tambu ma alla fine avevo lasciato stare. In fondo, avendo la casa cablata totalmente e possedendo “solamente” pc fissi, non trovavo utile spendere 29 euro per qualcosa che avrebbe portato solo un “overload” di funzioni. Non avendo il modem adsl integrato non avrei potuto sostituirlo al router attuale. Rappresentava dunque una possibilità d’accesso in più che non avrei sfruttato.

Oggi però quelli di FON si son superati con una offerta da 1 euro e spese di spedizione incluse. A questo punto non potevo non approfittarne… anche se non ho ancora deciso quale sarà la sua destinazione finale.

Mi sembra quasi inutile tenerlo a casa, piuttosto convincerò la mia pulcina a prendere un modem ethernet (maledetti modem usb!) o, altrimenti, lo regalerò appena troverò l’occasione.

P|xeL

PS: in ogni caso, indipendentemente dai fini utilitaristici dell’offerta, considero il movimento FON un’ottima dimostrazione di cosa si possa fare per portare in tutte le città la possibilità di collegarsi sempre e dovunque. Le nostre amministrazioni comunali dovrebbero prendere un pò d’esempio questi modelli…

Pubblicato da

Ingegnere. Si divide tra lavoro, bicicletta, monociclo e volontariato. Vive in una casa con un ciliegio insieme ad una moglie, una bimba e otto pesciolini che non lo aiutano a tenere in ordine.

6 commenti » Scrivi un commento

  1. beh, forse il fatto che nessuno lo usi può essere addirittura un vantaggio, finchè la legislazione non cambia… 🙂

  2. Effettivamente il problema legale è un aspetto da prendere seriamente in considerazione. Spero che le attività effettuate tramite il router in questione siano loggate e/o identificabili in qualche modo almeno da loro…
    Altrimenti… spezzo le antenne… 😉
    Ciao,
    P|xeL

  3. Pingback: …time is what you make of it… » Archivio del blog » E’ arrivato… è lui.

  4. Pingback: Ma FON, in Italia, vive? - …time is what you make of it…

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.