Percorso sauna e bagno turco.

Questa settimana ero nuovamente a Siena per lavoro e al pari dei ristoranti della zona che non hanno più segreti, anche l’elenco degli alberghi provati si sta allungando. L’ultimo della lista era un quattro stelle con palestra, piscina con idromassaggio, sauna e bagno turco. Inevitabile dunque cercare di coccolarsi un po’ dopo il lavoro…

Sauna finlandese

Mi piace tanto la sensazione di benessere che la sauna finlandese (sfruttata con maggior consapevolezza dal XII secolo) e il bagno turco (gli ḥammām hanno origini ancora più antiche) offrono: caratterialmente apprezzo i rimedi naturali antichi per la cura del corpo. Non ho perso occasione in Turchia, in Ungheria, o nell’ultimo giro in Austria ma a differenza di quelle occasioni, questa volta non potevo dedicare un giorno intero al relax e dovevo sfruttare quelle poche ore prima di cena.

Per questa ragione, volendo sfruttare al massimo il tempo disponibile, la domanda naturale è stata: qual è il percorso da seguire in un centro benessere? Prima sauna e poi bagno turco o viceversa?

Non credo di aver trovato tutte le risposte che cercavo ma le nozioni fondamentali che ho imparato sono:

  1. Sia nella sauna che nel bagno turco, non sostare oltre il quarto d’ora ed effettuare pause di almeno dieci minuti tra un ingresso e l’altro. Se si preventiva di fare più round, è consigliabile che il primo sia più breve.
  2. Iniziare dal bagno turco per passare poi alla sauna. Il primo infatti, grazie alla sua grande umidità, riscalda e allarga i pori della pelle. La sauna, successivamente, asciugherà e pulirà la pelle più in profondità.
  3. Quando si entra in sauna è utile avere i piedi caldi. Piedi e caviglie sono infatti dei termoregolatori e avere i piedi freddi farà sì che la sudorazione avvenga più lentamente (cosa che in quel momento non volete!).
  4. Quando si sentono pulsare le tempie è bene uscire e rilassarsi.
  5. Non è obbligatorio essere completamente asciutti, anche se può esser d’aiuto, specie nella sauna.

Con queste piccole regole e alcuni minuti finali immersi in una vasca con idromassaggio, era un piacere cenare e poi addormentarsi serenamente…

Emanuele

PS: Hai altri consigli? Commenta pure! Non sono un professionista del wellness ed ho solo da imparare!

6 commenti » Scrivi un commento

  1. Come mai quando scrivi questi post nessuno commenta?
    Non è che siamo tutti invidiosi : )?
    Io un po’ sì…E’ da un bel po’ che non mi concedo qualcosa del genere : ( .
    E a proposito di invidia (sana ovviamente) ora raggiungerò un altro tuo post che mi pare fosse rimasto senza commenti…
    Ciao!
    Robi

    • Ciao Robi, non so, magari è difficile trovare qualcosa da aggiungere. Ogni tanto in alcuni post è più facile ricevere commenti da gente interessata all’argomento che arriva tramite qualche ricerca su Google.
      Perché non ti “regali” una giornata così? Una volta l’anno penso si possa fare e verso le Alpi dalle tue parti credo ci siano delle belle strutture (ad esempio in Tirolo…).
      Ciao,
      Emanuele

    • Ciao Robi, se posso darti un consiglio, se dovessi convincerti sfrutta l’occasione quando sei all’estero. Fuori dall’Italia i costi sono sempre stati “ridicoli”: in Turchia pagai – massaggi compresi – meno di 20€ per un pomeriggio, a Budapest una decina di euro, a Vienna per tre ore 17€ (più che sufficienti, esci che sei bollito). Per contro, quando andai anni fa alle Terme Romane a Milano, pagai l’ingresso giornaliero 50€ (e il pacchetto serale lo fan pagare circa 40€…). Insomma, all’estero si evita una pizza fuori e si fa un pomeriggio diverso!
      Ah, giusto stamattina leggevo che – secondo recenti studi – la sauna allunga la vita: i finlandesi che fanno più saune hanno meno problemi cardiovascolari [in Finlandia c’è una cultura enorme a riguardo ed hanno raggiunto in media una sauna ogni due abitanti].
      Ciao,
      Emanuele

  2. Grazie per i preziosi consigli : )
    Non ho mai provato la sauna, ma conosco il potere delle terme e come sia bello farle d’inverno. E’ una cosa pazzesca trovarsi in costume all’aperto con la temperatura intorno allo zero. Se poi le fai di sera è ancora più suggestivo. Poi adoro i massaggi e me li concedo appena posso. Se trovo le mani giuste è una cosa che fa rinascere mente e corpo.
    Penso che si sia perso molto il piacere di queste antiche cure del corpo e che esse siano state sostituite da cure più estetiche che però regalano un benessere più superficiale. Questo lo dico in base alla mia esperienza.
    Ok, dopo tutto sto benessere, adesso un bel massaggio ci starebbe proprio bene : )
    Ciao, robi

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.