La terra dei vespri e degli aranci.

Ieri sera, insieme ad un amico, ho accompagnato in giro per Palermo un ragazzo ed una ragazza scout venuti dal Lazio (erano organizzatori del gioco del pomeriggio dello Stand UP!).

Monte Pellegrino visto da Mondello (Palermo)

Ho mangiato e visitato luoghi tipici della nostra terra e in tutto quel muoversi e mangiare, mentre la milza si avvolgeva con una panella e un po’ di gelato, Monte Pellegrino è riuscito a rapirmi.

Goethe, quel favoloso promontorio a ridosso sul mare e circondato dalla conca d’oro, lo definì il più bel promontorio del mondo e lo descrisse così:

La purezza dei contorni, la soavità dell’insieme, il degradare dei toni, l’armonia del cielo, del mare, della terra… chi li ha visti una volta non li dimentica per tutta la vita.

E io, ieri, che pensavo che tra nove giorni sarò su un volo verso Milano e che sembra che la vita mi stia donando (per carità) quella direzione riflettevo su tutto ciò che mi mancherà.

A Milano non solo non hanno Monte Pellegrino, ma non hanno neanche un promontorio, uno qualsiasi, sul quale andarsi a perdere. Una panchina che da un lato ti mostra le luci di una città che tra borgate e vicoli vive anche di notte e dall’altro ti fa assaporare il mare nel suo eterno andare e venire.

Ecco, credo che proprio il mare ogni giorno cerchi di parlare, silenziosamente, a tanti giovani palermitani…

Emanuele

13 commenti » Scrivi un commento

  1. Quando si vive a meta’ tra due posti, spesso e’ cosi… sei da una parte, e ti manca l’altra…

    Cmq vivere vicino al mare e’ troppo bello…. e’ vero…

    In Sicilia non ci sono stata mai, chissa’ quando potro’ rimediare 🙁

    • E’ vero, l’uomo tende sempre a non essere mai contento. Qualcosa mi mancherà, ma mi sento pronto a vivere la mia vita senza guardarmi troppo indietro. La vita è nel verso opposto.
      Ciao,
      Emanuele
      PS: beh magari qualche offerta… 2-3 scali… 😛

  2. Te le farò vedere, ma in realtà non c’è nulla di particolarmente tecnico in quella foto. I tramonti sono piuttosto semplici da fotografare e danno un effetto garantito, soprattutto col panorama che offre Mondello.
    Potresti farla persino tu quella foto 🙄

  3. Ah ecco, giriamo la frittata.
    Ho detto che era una foto semplice, che sarei stato capace di fare persino io.
    Fotografo non lo sono proprio, anzi Rob è molto più brava di me.

  4. Ma si ma si… si scherza. E’ vero che non sia una foto tecnicamente difficilissima però spesso sono le “idee” quelle che fanno la differenza: trovare l’angolo, lo zoom, il momento… Roberta è brava si! 🙂
    Ciao,
    Emanuele

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.