A parte che ho ancora il vomito per quello che riescono a dire.

L’Italia, sempre più vicina a mettere il collo dentro quel nodo…

Legge bavaglio sulle intercettazioni telefoniche - vignetta satirica

Non so se son peggio le balle,
oppure le facce che riescono a fare…

Ligabue – Niente Paura

Non riesco a seguire il telegiornale in questi giorni. Mezzo mondo si è espresso contro eppure loro sono convinti di preservare un diritto. Quello delle gambe lunghe per le bugie probabilmente.

Emanuele

(photo credits)

13 commenti » Scrivi un commento

  1. Telegiornale? se metti il TG1 e stacchi il cervello (o forse devi proprio estirparlo e distruggerlo) vai tranquillo…

    • Il problema è che non c’è un’informazione imparziale più da nessuna parte. I TG Mediaset sono di parte dichiaratamente (e ci può stare, tv privata… facciano quel che vogliono…), quella di Stato è controllata spudoratamente… e i giornali sono tutti faziosi. Le testate serie, quelle che si preoccupano solamente di informare non esistono più: sono tutti sentimentalmente coinvolti verso l’una o l’altra parte, persino i giornali on-line. E’ difficile filtrare le notizie, soppesarle, riuscire a capire quanto di vero ci sia e quanto sia frutto di altri interessi.
      Io il cervello non voglio staccarlo… son loro che han dimenticato che non si può mescolare tutto insieme: politica, informazione, cultura e chi più ne ha più ne metta. Ognuno dovrebbe poter fare il proprio lavoro… invece le mani (dei politici) son sempre più lunghi e la Cina sempre più vicina. Che sia una trovata berlusconiana per avvicinarsi al mondo orientale? Lo vedremo coi baffetti lisci lisci da cinesino?
      Finiremo tutti a mangiar riso…
      Ciao,
      Emanuele

  2. Buongiorno…

    Volevi dirti che, se hai Sky, c’è un canale nolto, ma molto interessante.
    Si chiama Current e, almeno lì sai da che parte stanno.
    Oggi c’era uno speciale dedicato alla legge sulle intercettazioni e molti giornalisti ci hanno messo la faccia.
    Se non ce l’hai, chiedi a un amico che ce l’ha un posto nel suo divano per guardarti qualcosa. 😆
    A parte ciò: fa caldo a Palermo? Qui, provincia di Treviso, fa caldissimo… Ciao 😎

    • Ehi, si, conosco Current ma non ho Sky e non ho intenzione di spender soldi per la TV… però in fin dei conti se è schierato anche quello alla lunga stanca. Mi piacerebbe leggere/vedere informazione sana, oggettiva e non soggettiva… ma ormai paga di più tenersi amici qualcuno piuttosto che essere se stessi (senza colori politici). C’è qualcosa di simile tra i media? Sogno, vero? 😐
      Ciao,
      Emanuele
      PS: se ti registri su http://www.gravatar.com col tuo indirizzo e-mail e associ li una immagine, qualsiasi nome utilizzerai, apparirà sempre l’immagine da te scelta sul mio blog (in questo modo sarà più facile identificarti visto che l’indirizzo e-mail – ovviamente – lo usi solo tu. 🙂

  3. Quanto qualunquismo italico in questi ultimi interventi 😐

    Grazie al cielo esiste la liberta’ di stampa quindi e’ sacrosanto che i mezzi d’informazione possano essere di parte (salvo la TV pubblica, quella e’ una vergogna). Il problema non e’ quello ma la manipolazione che viene fatta, le notizie FALSE che vengono pubblicate ovunque. E l’alternativa non potra’ mai essere quella dei blog complottisti che sono soltanto aggregatori di cazzate cosmiche…

    Su internet comunque puoi leggere le notizie sui siti delle agenzie di stampa, le falsita’ e le omissioni ci sono lo stesso ma perlomeno sono politicamente equilibrate.

    • Ska, non sono d’accordo. E’ vero che – forse – le agenzie di stampa sono un tantino meno schierate, ma è anche vero che non sono loro ad arrivare al popolo. Arrivano ad una cerchia ristretta di persone o a chi è in grado di andarle a trovare (Ansa, Adnkronos…), così l’influenza che riescono a dare sull’opinione pubblica è molto più bassa dei giornali schierati che, alla fine, manipolano la storia d’Italia.
      Ciao,
      Emanuele

  4. Sono d’accordo con te Ema.
    Chi ha l’informazione, ha il potere.
    Orson Welles in “Quarto Potere”, come anche Orwell con le sue opere, lo ha esemplificato molto bene.
    Credo che oggi non esista una fonte di informazione che non sia anche “inquinata” da interessi di parte.
    Quindi non vedo molta libertà, per l’uomo comune, di potresi realmente informare.

    Emanuele

  5. E io che ho detto scusa? 😛 che il problema e’ la manipolazione, non il fatto che la stampa sia schierata. Nei commenti di prima pero’ ti lamentavi in maniera superficiale senza sottolineare questa importante differenza.

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.