Vola solo chi osa farlo (once again).

Kal-El: Se c’è una cosa che ancora mi tiene legato, è il fatto che non so ancora volare. Non mi sono guadagnato gli stessi poteri di Kara?

Jor-El: I tuoi poteri risiedono dentro di te, Kal-El. La tua composizione fisica non è diversa da quella di tua cugina.

Kal-El: Stai dicendo che è tutta una questione di volontà?

Jor-El: Ti vedi ancora come un umano.

Kal-El: Ti sbagli. Ho abbandonato ogni persona alla quale tenessi. Ho abbandonato tutte le persone importanti. Indosso il simbolo della nostra famiglia tutti i giorni per ricordarmi che il mio destino è diverso.

Jor-El: Forse hai cercato di andare avanti troppo in fretta. La prova, per un vero eroe, è affrontare le sensazioni della perdita e superarle, non evitarle. Qualcosa, o qualcuno, ti sta trattenendo.

Kal-El: No. Sono arrivato fino a qui, e non torno indietro. Posso farcela.

Tratto da: Smallville – Savior (serie 09 – episodio 01).

E’ iniziata la nona serie di Smallville e questo discorso tra Superman (Kal-El) e suo padre (Jor-El) stesso mi ha ricordato la frase del titolo, una frase a me molto cara… che ho portato dentro per tanto tempo fino a farla diventare realtà.

Smallville mi piace per questo. E’ un telefilm, ma sa anche far riflettere. Tutti noi possiamo essere eroi, tutti noi possimo essere “qualcosa di più” e le risorse per esserlo dobbiamo cercarle dentro di noi e non fuori. 🙂

Emanuele

6 commenti » Scrivi un commento

  1. Pingback: Smallville. - …time is what you make of it…

  2. Pingback: Questione di atteggiamento. - …time is what you make of it…

  3. non vedo questo telefilm…ma….: “tutti noi possiamo essere eroi, tutti noi possimo essere “qualcosa di più” e le risorse per esserlo dobbiamo cercarle dentro di noi e non fuori.” questa frase l’hai scritta x me????
    scusa il protagonismo…ma oggi è questa la mia medicina….cavolo….ho le dita sui tasti mentre penso:” è sorprendente”
    grazie dott. ing. 😀 anke se x me resti dott…farmacista 😉 😀
    Ciao

    • Ahaha, dott. farmacista. Dovrebbero fornirmi nelle para-farmacie come medicina alternativa? 😛
      Comunque chissà, non sempre il destinatario delle nostre parole coincide spazio-temporalmente col momento esatto in cui le pronunciamo… così potrebbero anche essere state scritte lì perché tu oggi pomeriggio le ritrovassi! 🙂
      Adesso però… sii un’eroina (non la droga… ma una drogata-di-vita però si!).
      Ciao,
      Emanuele

  4. Pingback: E’ arrivato un fratellino! - …time is what you make of it…

  5. Pingback: Bisogna avere il caos dentro di sé per generare una stella danzante! - …time is what you make of it…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.