Acquario: ricordatevi di pulire la pompa dell’acqua!

Stamattina sono andato a comprare un bidone di acqua d’osmosi per riportare l’acqua al livello previsto. In estate infatti, tra il caldo e la necessità di tenere il coperchio aperto, l’acqua evapora quasi a vista d’occhio.

Al momento la temperatura è intorno ai 29°C., un pizzico sopra il livello ottimale… ma non posso far miracoli.

In ogni caso, in questi giorni mi ero accorto che la portata dell’acqua spinta dalla pompa era decisamente bassa. A differenza di quanto successo in passato però, la pompa non faceva alcun rumore strano, così la colpa non poteva essere di qualche granello di ghiaia.

Ho tolto la pompa dalla sua sede, e tenendola sempre in acqua per evitare che si bruciasse, l’ho girata ed ho infilato un ago nelle feritoie da cui succhiava l’acqua.

Sono uscite alcune lumachine che avevano deciso di sfruttare quelle insenature come casa (o forse erano state catturate dalla corrente…).

Tolte quelle, la pressione è tornata alla normalità… a tutto vantaggio della pulizia dell’acqua per i miei pesciolini! 🙂

Emanuele

8 commenti » Scrivi un commento

  1. Ho uscito

    che lingua è ? 😀
    Per quanto riguarda l’acquario quando verrai a milano, se hai voglia di chiamarmi, ti farò vedere il mio che ha ormai 10 anni.
    Ora è senza pompa (da anni), l’acqua la rabbocco solo con acqua del sindaco, non metto più nulla di nulla, si è creato un ecosistema perfetto, leggermente torbido come nella realtà, e sono ormai 5 anni che non muore neanche un pesce, c’è qualche alga un pò di lumachine ma è tutto in perfetto equilibrio.
    Ovviamente l’unica cosa in funzione è il riscaldatore 🙂
    ciao

  2. Si beh, infatti a me le lumachine non preoccupano. Tra l’altro sono molto coreografiche… 🙂
    Riguardo alla pompa… non filtri neanche un minimo l’acqua attraverso i carboni?
    Sono sicuro e ti credo che i pesci vivono da anni li dentro, però penso che si siano adattati a vivere in una pozzanghera (l’acqua da te è praticamente ferma…) più che in uno stagno, un fiume o un lago…
    Non fai neanche qualche cambio d’acqua? Solo rabbocchi per compensare l’evaporazione?
    Ciao,
    Emanuele
    PS: mi dispiace per quell’assurda coniugazione… colpa della mia sicilianità che spunta fuori in certe occasioni! 😛

  3. i carboni usali molto poco perchè quando sono carichi poi cominciano a rilasciare il tutto in grande quantità 🙂

  4. Volevo dire a Emanuele che ho visitato lo spazio dove c’è la bambina in punta di piedi…è sconcertante pensare che ci sono persone che non sanno apprezzare la fatica, la dolcezza, la spensieratezza, la forza d’animo e la purezza che i bambini riescono a dimostrare in ognuna delle loro azioni. E’ tutto.
    Mi sembri una persona valida.
    Fede*

  5. Pingback: Piante d’acquario e trapianti. - …time is what you make of it…

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.