“Tempo” is what you make of it.

Questo è un articolo sponsorizzato ma non ho avuto nessuna restrizione circa le opinioni da esprimere e non ho dovuto vivere alcun tipo di raffreddore forzato.

~~~

Questa volta è proprio il caso di dirlo: “Tempo” is what you make of it. Tempo sarà… cosa ne facciamo. Si, perché Tempo, la nota casa di fazzolettini salva narici arrossate ha deciso di indire un contest con gli studenti dello IED per stabilire come sarà il prossimo pacco di fazzoletti.

Li volete da taschino? O grandi come le prime lire? È l’occasione giusta per cercare di indirizzare “gli scienziati del naso asciutto” verso il vostro formato desiderato.

Il contest, molto social e in linea coi tempi, prevede due fasi. La prima – ristretta ai ragazzi dello IED e già avvenuta durante i mesi di Marzo e Aprile – prevedeva la creazione di un buon numero di proposte, la seconda invece, aperta a tutti, prevede la votazione del lavoro di brainstorming e selezione dei mesi precedenti. Durante il mese di Maggio (c’è tempo fino al 18), sulla pagina Facebook della casa dei fazzolettini, sarà possibile votare la creazione preferita.

Pimp my Tempo

Il vincitore avrà il naso asciutto per l’eternità. No, non propriamente, però vincerà un biglietto per due persone per New York e due ticket per il MoMa. Inoltre, da Settembre 2014 potrà vedere la sua idea in vendita nei supermercati. La cosa sicuramente è degna di nota, ma lo è altrettanto l’occasione, per questi studenti, di confrontarsi con una grossa azienda, imparare a proporre delle idee che siano in linea con esigenze industriali e formare un bagaglio utile quando dovranno presentarsi, per davvero, nel difficile mondo del lavoro.

Ovviamente i premi non si limitano solo agli artisti, ma tra i votanti su Facebook, ne saranno estratti cinque che vinceranno un cofanetto “Total Wellness Terme & Relax”.

Visto che la partecipazione costa un click, che aspettate a partecipare? E che vinca il migliore… etciù!

Emanuele

1 commento » Scrivi un commento

  1. Pingback: Pimp my #Tempo ha una vincitrice. | …time is what you make of it…

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.