Dovrei darmi al triathlon!

No perché nel nuoto gli amici li battevo (e ho la video-testimonianza), nella corsa non c’è mai stata storia (e in quella sui kart ancor di più), in bicicletta beh… a Marzo ho pedalato per 150km e ad Aprile per 180km.

RunKeeper - Statistiche monociclo

E poi guardate qui sopra: oggi quasi 14km percorsi in monociclo con un dislivello di 84 metri. Ho le statistiche solo da ieri perché non avevo ancora provato RunKeeper sull’iPhone ma son sicuro che tra Marzo e Aprile avrò percorso almeno una sessantina di chilometri. 🙂

Che sport mi manca da provare?

Emanuele

PS: e ti voglio che ancora non ho neanche cambiato medico fiscale da quando sono al nord: più in salute di così! 😎

7 commenti » Scrivi un commento

    • Marica, mmm… ma il biglietto transoceanico è incluso nella quota d’iscrizione o dovrei venire a nuoto? 😛
      Enrico… wow, che poi i ponti tibetani so anche costruirli (l’ho fatto più volte per attività scout…), ma mi spieghi meglio cosa fai tu? 🙂
      Ciao,
      Emanuele

  1. Ciao Emanuele, scusa la risposta tardiva..
    Storicamente la Linea è fatta da una fettuccia tubolare (ma appare piatta) del tipo usato in alpinismo (infatti è un vecchio metodo di allenamento all’equilibrio usato dagli arrampicatori). Io avevo comperato 15m di fettuccia in un negozio di alpinismo/arrampicata. La larghezza canonica è 1 pollice (25,4mm) ma la mia è più stretta e se ne vedono in giro anche da 2 pollici. La larghezza non è così importante: ciò che aumenta la difficoltà è la lunghezza e quanto è tesa: più è lunga e meno è tesa e più è difficile!! 😯
    Per montarla avevo trovato un video molto chiaro su you-tube digitando “how to set up a slackline” o qualcosa del genere. Ti serviranno anche 5 moschettoni per costruire il paranco per tendere il tutto.
    IN ALTERNATIVA: Se ne trovano in commercio già fatte e secondo me ne vale proprio la pena. La più comune (ce ne erano montate 2 in campeggio in francia la scorsa settimana) è sella ditta GIBBON che credo venda anche x rete. Guarda il sito. addirittura ne esistono più versioni.
    Ti avviso che è molto divertente, molto difficile, non proprio “safe” xchè oltre ad impegnare il tuo equilibrio, “la cosa” ha voglia di spararti proprio come fa un arco con la freccia.. 😆
    Ha dimenticavo, è molto allenante! Metterà a prova tutti i tuoi muscoli (e il giorno dopo si sentirai..).
    Fammi sapere! Ciao (io ho deciso che proverò il monociclo… :dogarf: )
    Enrico

    • Ahaha… grande scelta del monociclo! Se io riesco a rapire di nuovo mia sorella per un pomeriggio, vorrei fare un altro video perché sto imparando a ballarci su… e poi i chilometri che faccio ormai son tanti! Vedrai che è divertente e poi fai felice chi ti guarda… 🙂
      Riguardo la slackline mi stai mettendo una pulce in testa! Io sono pazzo per tutte ‘ste cose assurde e domani cerco di capire quanto costerebbe il tutto… anche se non so ancora dove potrei montare l’ambaradan… serve trovare un luogo tranquillo, un letto d’erba e degli alberi… tu dici che è meglio montarla da sé auto-costruendola oppure i kit già pronti? Non ho ancora visto il sito ma immagino che abbiano ideato un ancoraggio rapido per l’albero (che quando monti i ponti tibetani è – ovviamente – la parte più complicata da gestire…). Comunque è ovvio che più è lunga e meno è stabile… un conto è fare un passo su un filo lungo 20cm un conto è vedere oscillare 30m di corda che fa una parabola in centro con un fuoco di un metro… 😀
      Fico venir sparati nello spazio così! Beh basta, corro a nanna, domani aspetto altre tue dritte e mi informo un po’ sul web!
      Ciao,
      Emanuele

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.