Sopportare.

Dobbiamo sopportarci quali siamo, il segreto è tutto qui. Sopportare il nostro carattere, la nostra natura di fondo, con tutti i suoi difetti, il suo egoismo e la sua cupidigia, che non saranno corretti né dall’esperienza né dalla buona volontà. Dobbiamo accettare che i nostri sentimenti non siano contraccambiati, che le persone che amiamo non rispondano al nostro amore, o almeno non nel modo che vorremmo. Dobbiamo sopportare il tradimento e l’infedeltà, e soprattutto la cosa che ci riesce più intollerabile: la superiorità intellettuale o morale di un’altra persona. Ecco cosa ho imparato nel corso di settantacinque anni, qui, in mezzo ai boschi.

Tratto da: “Le Braci” di Sàndor Márai

Cosa penso del libro l’ho già scritto qui.

Emanuele

2 commenti » Scrivi un commento

  1. Mi hai letto nel pensiero? :joy:
    Vorrei riuscire ad accettare e invece mi trovo a sopportare. 🙁
    Notte, domani andrò in gita con i bimbi!!! 😎
    Robi

    • E’ il triste destino di tutti, ma non dovrebbe sorprenderci: non c’è rosa senza spine, no? 🙂
      Buon divertimento domani… io sarò 8 ore dietro quella scrivania da cui vedo il prato che mi richiama… cavoli! 😐
      Ciao,
      Emanuele

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.