C’è qualcuno del PDL che mi dice la sua?

Tempo fa ho scritto un brevissimo post nato dal fastidio verso l’attuale governo italiano. Ne è scaturita una discussione tra i commenti con Valentina, una giovane attivista (?) del Popolo delle Libertà che parla di politica “solo quando va nella sede del suo partito”*. Oltre al fatto di non condividere pienamente la scelta poco arricchente (parlare con chi condivide i tuoi ideali vale quanto applaudirsi allo specchio) mi son rimasti dei dubbi che vorrei poter chiarire proprio con qualcuno del PDL, visto che sembra che la situazione palermitana possa essere accettata.

La domanda è semplice: vi sta davvero bene l’amministrazione attuale palermitana? Davvero Cammarata sta facendo bene all’immagine, al decoro ed al progresso di questa città? Non voglio generare scontri o aizzare cori da stadio ma semplicemente conoscere – se dovesse esser così – i motivi che vi fanno apprezzare l’attuale stato di cose.

Valentina ha tacciato i manifestanti della città per una “massa che inventa stupidaggini spacciandole per vere, che organizza ridicole manifestazioni nelle piazze e strumentalizza qualsiasi cosa”*.

Io ho risposto come segue ma non ho più ricevuto risposte utili a colmare i dubbi.

Scusa ma manifestare contro un sindaco che usa gli operai della Gesip per i suoi scopi personali ti sembra una stupidaggine spacciata per vera? Una manifestazione per i beni confiscati alla mafia assegnati ad associazioni che, contro legge, non hanno nulla a che vedere con il no-profit ti sembra una stupidaggine spacciata per vera? Una manifestazione contro gli aumenti della tarsu che non hanno portato a reali cambiamenti nell’Amia ti sembra una stupidaggine spacciata per vera? Una manifestazione contro i viaggi degli amministratori a Dubai spesati dal comune per “ufficiali viaggi di lavoro” (a DUBAI!) ti sembra una stupidaggine spacciata per vera? Una manifestazione contro lo scempio del palazzetto dello sport (documentata dai TG e per cui la procura ha aperto un’indagine) ti sembra una stupidaggine spacciata per vera? Una manifestazione contro l’appalto d’illuminazione del parco della Favorita dato ad una azienda che ha fatto un progetto che però, dopo esser stato montato, non era compatibile con il sistema elettrico cittadino ti sembra una stupidaggine spacciata per vera? Una manifestazione contro i 20 milioni di euro (20, quando Milano ne ha spesi meno della metà) per un sistema di ZTL automatico che non ha funzionato (tant’è che han dovuto rimborsare tutta la città aggiungendo i costi del rimborso) e che si è scoperto esser stato assegnato ad aziende al cui capo c’erano parenti degli amministratori ti sembra una stupidaggine spacciata per vera?

Ho voglia di lasciare questo post in attesa che un palermitano del Popolo delle libertà (il governo del fare eh!) abbia voglia di uscir fuori dalle proprie mura per raccontarmi la sua visione su quanto descritto.

Realmente è accettabile tutto ciò? Lasciate stare destra o sinistra per un attimo: realmente una città guidata così vi sta bene?

A me certe cose mettono solo prurito e fastidio. Ogni domanda esposta lì sopra è documentata e ogni euro speso (ma la somma di quegli errori vale decine di milioni di euro!) finisce per pesare anche sulle mie tasche. Oppure come al solito ci illudiamo che “la res publica” non pesi sul portafoglio di nessuno?

La somma di quegli errori, vale, ad occhio e croce, oltre 50 milioni di euro: sapete quante opere si sarebbero potute fare con quei soldi? Pensate che l’assenza di fondi per riparare le buche o le aree della città male illuminate sia un problema a sé? Pensate che l’assenza di fondi per pagare gli operatori delle case famiglia sia un problema a sé? Pensate che l’assenza di fondi per sostenere finanziariamente centri come quello di Biagio Conte sia un problema a sé?

Ma seriamente le cose vengono viste così in piccolo e giustificate così facilmente?

Vi prego di non iniziare con la solita solfa “ma dieci anni fa, quindici anni fa bla-bla-bla…” perché finché ci occuperemo di rivangare il passato per giustificare gli errori del presente non cambierà nulla. La dietrologia d’altronde ci riporta fino all’uomo di neanderthal mentre io vorrei discutere sull’amministrazione, sulle scelte e sul modus-operandi attuale.

Emanuele

13 commenti » Scrivi un commento

    • Ahah Davide… e io che cerco di mantenere equilibrato il livello della discussione… senza dare direttamente contro ai “geni” di destra…! 😀
      Oh, ma hai sentito che adesso anche Lombardo è indagato per associazione mafiosa e favoreggiamento? Dopo Cuffaro il secondo governatore della Sicilia di destra coinvolto in attività mafiose… ma tanto si sa, sono i magistrati comunisti! (comunisti puoi dirlo, lo dice sempre Silvietto, appartenenti alle BR invece no che ti buttano fuori dal partito…).
      Ok ok, la smetto. Anzi no: oggi – proprio oggi – i dipendenti della Gesip manifestavano nuovamente. “Ridicoli”?
      Ciao,
      Emanuele

  1. Non ho più risposto perchè avevo detto più volte che non mi andava di parlarne, quindi di risponderti. L’italiano è un’opinione?
    Facciamo così, dato che ancora ci pensi (io me n’ero proprio dimenticata), ti rispondo: “hai ragione tu”. Così per quanto mi riguarda la chiudo (credo) per l’ottava volta. E rispondo anche “sì, io sono il male in persona, perchè ho un’opinione diversa da voi che invece avete ragione”.
    Concludo dicendo che rispondo solamente quando la questione m’interessa e ritengo che ne valga la pena. Fai 2+2.

    • Cara Valentina, mi spiace ti stia agitando in questo modo. Ho ben chiaro che tu non vuoi parlarne, infatti non mi son preoccupato di continuare la discussione nell’altro post o disturbarti in privato, piuttosto volevo mettere in evidenza alcuni miei dubbi, insoluti, su cui magari riflettere con tanti altri visitatori del blog. Non sei il male in persona, non mi permetto né di scriverlo né di pensarlo, è lecito avere opinioni diverse ma dovrai altresì convenire che è normalissimo aver voglia di discutere.
      Ci sono tante cose che mi dispiace vedere attualmente nella “mia città” (nonostante lavori altrove) e penso che solo il dialogo possa far venire nuovi spunti, nuove idee, nuovi punti da cui partire (o ripartire). Sono apertissimo al dialogo tant’è che ho chiesto esplicitamente di dimenticare i concetti (così statici) di “destra e sinistra”. C’è una città in malora, una città che spende tantissimi soldi e non li vede valorizzati. Credo che sia un peccato perché Palermo merita di meglio.
      Rimango in attesa di eventuali aperture (da parte tua o di chiunque altro voglia unirsi alla discussione).
      Ciao,
      Emanuele

  2. destra: prima mi faccio i miei interessi, poi faccio i miei interessi.
    sinistra: prima mi faccio i miei interessi, poi (se non interferiscono con i miei interessi) faccio gli interessi della comunità economica e sociale.

    purtroppo in italia c’è una voragine di ignoranza spaventosa.
    porta dati concreti sull’inoperato di cammarata a palermo, ed i suoi sostenitori si chiuderanno gli occhi pur di non vedere.
    non puoi discutere con uno stupido, perché ti porta sullo stesso piano e di batte per esperienza.

    una domanda polemica: se i cervelli italiani ogni anno scappano via dallo schifo, cosa rimane in italia? 🙂 questo è il risultato.

    • skaiwoka, purtroppo è vero che l’Italia si indebolisce… così come – e in questi giorni ne parlavo con una ragazza “del nord” – è sempre più grave un fenomeno invisibile ma imperterrito che si sta verificando in questo decennio: ogni anno, secondo dati ISTAT, migrano dal sud al nord oltre 15.000 giovani. Quindicimila, non si scherza. E’ un paese intero di giovani che in 365 giorni si sposta verso il nord Italia. Il sud, in questo modo, diventa sempre più povero, non solo economicamente ma anche come prospettiva di rinascita futura. Io, ahimè, faccio parte di quelli “andati via” ed è brutto che sia così.
      Riguardo il chiuder gli occhi… è qualcosa che mi dispiace tanto ma non darei della stupida a Valentina (se ti riferivi a lei). E’ una ragazza giovane, probabilmente alcune cose le maturerà con gli anni. Non è stupida. Anzi, mi dispiace che in questo post abbia evitato di commentare col suo indirizzo e-mail e il link al suo blog come faceva di solito. Questa non è una gogna contro qualcuno, non voleva esserlo tant’è che nel mio post avevo evitato link diretti. E’ l’esternazione di tanti dubbi e del dispiacere che provo nel vedere una città amministrata così, dove cinquanta milioni di euro (almeno) sono andati in fumo come niente fosse. Cinquanta milioni non sono caramelle.
      Spero si riesca a discutere in maniera civile, perché davvero non capisco come si possa sostenere ed approvare un consiglio comunale simile.
      Ciao,
      Emanuele

  3. Guarda che della tua città, io non ci posso fare niente, come ho scritto altrove, non l’ho votato io Cammarata, anche perchè sono residente da un’altra parte.
    Comunque non mi sto scaldando, è che quando hai scritto l’articolo mi è arrivata via email una notifica che mi diceva che ero citata in qualcosa, sono arrivata qui e ho trovato questo.

    @Mao: non so perchè dovrei rispondere. Io mi collego ad internet per svagarmi, non per fare politica. Solitamente parlo di argomenti più seri guardando in faccia le persone. Non capisco perchè dovrei mettermi a ragionare con persone che non so neanche chi siano.

    @Emanuele: certo, sono giovane ed inesperta, per questo ho un’idea diversa dalla vostra. Sì, sì, quando sarò più grande maturerò e sarò identica a voi. Ma neanche se mi pagassero! Io non so se certe cose le dite seriamente o scherzate… Cose che, non lo capite, sono molto offensive. Con questa chiudo. Parlate pure di me come se fossi una che non capisce un tubo, una stupida, una disinformata, ignorante e arretrata, se la cosa vi diverte, tanto a me non importa nulla.

    • Valentina, nuovamente mi dispiace per la reazione che stai avendo, nessuno l’ha con te non tanto per le tue idee più o meno condivisibili quanto perché non fai parte dell’amministrazione comunale! Palermo ha un consiglio comunale che sta portando la città alla deriva e, al più, mi stupisce come lo si possa giustificare ma non altro. Ti renderai conto anche tu che tutti quei soldi sprecati sarebbero potuti servire per sistemare tantissimo altro: ho scelto di parlare di fatti concreti proprio perché non mi andava di criticare l’amministrazione semplicemente per via di una corrente politica diversa dalla mia. Ben venga una destra che fa funzionare le cose! Non sono mica stupido eh! Ma difenderla “per partito preso” capirai bene che risulta abbastanza puerile e quasi conforme ad un tifo che lascerei alle tribune degli stadi. I fatti che ho esposto sono storie vere, soldi realmente persi e che ricadranno nel prossimo futuro sull’intera cittadinanza. Credo che da questa amministrazione malandata sarai coinvolta anche tu: sai che l’Amat ha dovuto sospendere le corse proprio verso Monreale? Gli anni scorsi riuscivano a coprire i ritardi nei pagamenti, adesso sono con il fiato sul collo e non possono più permettersi nulla che non rende. Risultato? Chi vuol venire nella tua bellissima (e non sono sarcastico perché è davvero bella) Monreale dovrà organizzarsi in qualche altro modo. Ti sembra giusto? E’ questa la domanda che facevo nell’altro post, è questa la domanda che ripropongo adesso: è mai possibile giustificare una città che sta seguendo una strada in discesa? Non importa destra e sinistra, guarda i fatti e valutali con la tua testa che penso sappia discernere per bene “gli affari” dalle “fregature”.
      Quando ho detto che “crescerai e maturerai” non ho assolutamente pensato che – magari – il tempo ti avrebbe trasformata in uno di noi, sia perché sarei uno stupido a pensarlo, sia perché non era questo il senso del mio commento. In questo momento, se posso permettermi, mi sembri anche tu una “tifosa da stadio”, tutto qui. Una ragazza che potrebbe valutare con la sua testa e che invece si porta dietro la bandiera “destra o sinistra” e non la abbandonerebbe, costi quel che costi. Mi spiace se ti senti offesa.
      Spero che imparerai, col tempo, ad abbandonare le bandiere e dire pane al pane e vino al vino… anche se dovremo disfarci della bandiera che abbiamo sempre portato in spalla.
      Ciao,
      Emanuele

  4. Veramente gli autobus verso Monreale funzionano, una mia amica li prende spesso e quindi dev’esserci qualcosa di strano. Io sono solamente residente a Monreale, abito a Palermo. A Monreale non ci vado quasi mai, in ogni caso non con l’autobus perchè detesto i mezzi pubblici. Comunque chi fa quel tragitto continua a farlo con l’autobus.
    La mia testa sa discernere benissimo, come hai detto, infatti non ho difeso Cammarata, anche perchè neanche l’ho votato, quindi come avrei dovuto difenderlo?
    Fai, fai. Non so perchè, ma quando le discussioni si dilungano troppo mi stanco. Mi ero stancata fin dall’inizio, figuriamoci ora. (Se non rispondo più non prendetevela)

    • Valentina, è stato riattivato. Come le tante cose di questa città, disservizi che nel 2011 la gente neanche nota e passano inosservati o probabilmente… ci si è persino abituati, così come risulta “accettabile” vedere montagne di spazzatura che a ruota si alternano nei vari quartieri. Qui la comunicazione della disattivazione dovuta ai mancati pagamenti. Cammarata – a conti fatti – è realmente indifendibile (non inizio ad elencare i problemi di questi giorni perché sarai più informata di me…).
      Ciao,
      Emanuele
      PS: non “me la prendo” se non rispondi (ma perché dovrei poi?), al contrario, può essere semplicemente un piacere dialogare.

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.