Tipi di poker.

Questo è un post realizzato insieme al sito PokerListings. Dato che l’anno scorso ho imparato a giocare a poker texano, mi hanno contattato per pubblicare questa guida sui tipi di poker… e visto che siamo in periodo di feste penso possa risultare interessante. 🙂

~~~

Il poker è un gioco che presenta moltissime varianti alcune molto diffuse altre meno; anche il Texas Hold’em è una delle possibili varianti del poker ed attualmente quella più famosa e giocata. Volendo schematizzare il più possibile per illustrare le diverse varianti del poker conviene iniziare indicando che queste possono essere raggruppate in tre categorie:

  • Stud Poker
  • Community Card Poker
  • Draw Poker

La specialità più “vecchia” è proprio il Draw Poker, ossia quello a 5 carte e proprio da questo si sono evolute le specialità dello Stud Poker:

  • 7 Card Stud: prevede un massimo di 8 giocatori. Questa variante non prevede alcuna carta comune, per cui il punto si formerà solo in base alle mani individuali. Le prime due carte vengono consegnate dal dealer coperte; le altre carte vengono distribuite scoperte, mentre il River verrà data coperta. I giocatori giocano in tutto 5 rounds con regole tecniche simile al Texas Hold’em.
  • 5 Card Stud: simile al precedente con la differenza che le prime due carte vengono distribuite una coperta e l’altra scoperta ed alla partita possono partecipare fino a dieci giocatori.
  • Carribean Stud Poker: i giocatori giocano contro il banco; la specialità è molto diffusa nelle case da gioco americane e prevede la possibilità di vincere jackpot progressivi.
  • Canadian Stud Poker: simile al 5 Card Stud con la differenza che in questa variante sono previsti due punti ulterior: 4/5 di scala e 4/5 di colore.
  • Razz: le regole sono identiche al 7 Card Stud, ma il giocatore vince con la combinazione più bassa, ad esempio:  la coppia batte il tris.
  • Telesina: diffusa in Italia come parte del poker a 5 carte. Si gioca con due prime carte, una coperta e l’altra scoperta e le carte del board.  7 Card Stud, 5 Card Stud e Razz sono specialità previste alle WSOP.

La seconda categoria è definita Community Card Poker:

  • Texas Hold’em
  • Royal Hold’em: viene giocato solo con le seguenti carte: A,K,Q,J e 10, ma le regole sono identiche al poker texas hold’em.
  • Omaha: anche questa specialità è molto simile al Texas Hold’em tranne per le carte comuni (che sono 4 invece di 2) e per il fatto che le due carte personali devono essere utilizzate dai giocatori per formare il punto.
  • Chowaha: poco diffuso, viene giocato con le stesse regole dell’Hold’em tranne per il fatto che  vi sono tre Flop, due Turn e diversi modi di combinare le carte per formare il punto.
  • Super Hold’em: stesse regole dell’hold’em , ma le carte personali sono tre. Il Poker Texas Hold’em e l’Omaha sono specialità giocabili alle WSOP.

L’ultima categoria è la Draw Poker suddivisa anch’essa in più specialità:

  • 5 Card Drawn: è il poker tradizionale a 5 carte giocato che si è evoluto poi nelle diverse varianti Francese o Americana nei diversi paesi.
  • Deuce to 7 Triple Drawn: prevede la vittoria del punto più basso ed un massimo di 6 giocatori.
  • Ace to 5 Triple Drawn e California Lowball: sono entrambe specialità molto simili alle precedenti, ma il California Lowball Poker si gioca anche alle WSOP.

C’è poi una variante estremamente complessa e riservata quindi ai giocatori più esperti ossia il Poker H.O.R.S.E, che comprende in sé l’Hold’em, L’Omaha, il Razz, il Seven Card Stud e l’Eight; anche questa specialità è giocabile alle WSOP.

E adesso, chiamate almeno cinque amici e apriamo le danze! 🙂

Emanuele

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.