Mi ha scelto…!

L'uomo che credeva di non avere più tempo - copertina libroConsigliato da lui, oggi pomeriggio, dopo una bella passeggiata in bicicletta, ho comprato “L’uomo che credeva di non avere più tempo” di Guillaume Musso, scrittore francese contemporaneo.

Il romanzo inizia con un prologo avvincente e struggente allo stesso tempo. Un ragazzo annega salvando un’amica, una cosa che ora, detta così, non rende assolutamente giustizia a quelle prime pagine.

Tornato a casa ho letto al volo le prime sessanta delle trecentoottantaquattro pagine totali e sembra un romanzo carino anche se la storia è ancora tutta in apertura ed è presto per valutarlo.

In ogni caso, avevo bisogno di una lettura leggera perché gira e rigira mi son sempre ritrovato tra le mani libri più impegnativi/filosofici e l’ultimo romanzo letto è stato “La solitudine dei numeri primi” di Giordano.

Adesso però la domanda per Roberto è: perché hai pensato che questo libro facesse per me? 🙂

Emanuele

13 commenti » Scrivi un commento

  1. 😉 Sai che in questi ultimi mesi non sbaglio mai a consigliare un libro. E penso che questo ti possa piacere. Leggi leggi e poi mi dici

    • Praticamente stasera lo finisco… e poi sono nuovamente punto e d’accapo. 😐
      E’ la volta buona che finisco “Un altro giro di giostra” però…
      Ciao,
      Emanuele

  2. un Lettore ha sempre una buona copertura di libri dentro. Così da poter avere una buona scelta. Io avrò qualcosa come 22 libri ancora da leggere. 😐
    Uno fa scorta XD

  3. Pingback: L’uomo che credeva di non avere più tempo. - …time is what you make of it…

  4. Hihihih anche questo ho letto; sai quando dici che è un libro che sceglie te, lo capisco benissimo, perchè è ciò che penso anche io ogni volta che acquisto un nuovo libro (come stasera).
    Si, questo libro mi piacque; sicuramente più discorsivo di quello di Marai ma ben scritto ugualmente e molto intrigante la storia.

  5. E’ bellissimo quando son loro a sceglierti perché poi leggerlo ti vien naturale, ti senti obbligato, non puoi fermarti… stanno proprio facendo tutto loro.
    Ciao,
    Emanuele

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.