Cieli chiusi e luci d’olio…

Ho parlato a mio fratello, il capitano,
per andare in barca a vela sul Kilimangiaro…

Akkura – Passi lenti appassionati

Timone barca

Ieri sera ho visto i fuochi d’artificio del festino di Santa Rosalia, dalla barca a vela di una amica, dopo una bella pizza e qualche birra!

Ah, avevo portato i CD degli Akkura, così non mancava neanche la nostra droga quotidiana.

Fantasmagorico il dondolio della barca mentre giravo da poppa a prua come un bambino. Ho persino fatto come Jack in “Titanic” sulla prua della nave. Ero solo, ma chi se ne frega… appena mi passano la foto la pubblico! :joy:

Emanuele

PS: mamma che gente ricca che gira nei moli privati! 😐

10 commenti » Scrivi un commento

    • No camu… eravamo 6 amici… 🙂
      Però è stato divertente lo stesso e la cosa che sogno adesso è un mare aperto in pieno giorno e noi che saltiamo da un lato della barca, chiusi a palla, in un bel tuffo sincronizzato! :joy:
      Ciao,
      Emanuele

  1. Beh, ma anche tu sei un bel fighetto, in barca a vela a vedere i fuochi d’artificio del Festino…
    E’ da tanto che vorrei farlo anch’io, mi manca questa prospettiva, chissà come saranno stati i fuochi con la Kalsa alle spalle!
    L’anno prossimo invitate anche me?

    • Ma che fighetto! 😀
      Il padre di questa ragazza aveva il sogno della barca e l’ha comprata (di seconda mano) in società. E ieri c’ha invitati tutti!
      In realtà ancora non ha la patente per portarla “a vela” però spero la prenda quanto prima… sarà bellissimo andare “a vele spiegate”! :joy:
      Ciao,
      Emanuele

  2. Beh, una volte che gli avranno SPIEGATO le vele, potrà prendere la patente (non ho saputo resistere) 🙂

  3. Me l’hanno sempre detto che al Palermo 11 eravate fighetti! 🙂
    Certo che a Camu gliel’hai servita su un piatto d’argento.

    • Sigh… fighetti forse i ragazzi (e ti do ragione…) ma non i capi! Noi non abitiamo nella stessa zona dei ragazzi (ahimè! :-P).
      Ciao,
      Emanuele

  4. non vedo l’ora per te che provi a portare la barca a vela(senza l’ausilio del motore) e riempi la vela e corri veloce sulle onde.il vento nelle orecchie

    • Sarà bellissima la sensazione di andare grazie al vento… senza il rombo del motore si sentirà solamente il fruscio del vento sulla vela e lo scroscio dell’acqua sulla barca. Chissà se capiterà l’occasione… sarà bellissimo! :joy:
      Ciao,
      Emanuele

  5. Pingback: Giallo. - …time is what you make of it…

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.