Ubuntu 8.10 e audio surround 5.1 con ALSA.

Si continua con la configurazione del sistema.

Questa volta devo ammettere che la soluzione non è arrivata subito. Sono addirittura rimasto per un paio di giorni senza audio. Tra ALSA, PulseAudio e mille tentativi di configurazione del server audio, ero rimasto col sistema ammutolito (ed io con lui… :-|).

Oggi pomeriggio son venuti due amici a casa e abbiamo iniziato a provarci insieme. 🙂

In realtà la soluzione era più vicina di quanto potessi immaginare. Mi ero concentrato così tanto nella configurazione di PulseAudio (ottimo progetto, forse ancora acerbo) che non avevo valutato la possibilità che ALSA potesse gestire un sistema 5.1!

La soluzione così, senza smanettare più di tanto, si traduce in un piccolo file di configurazione da creare se non esiste già: ~/.asoundrc 🙂

Se non esiste già createlo, altrimenti apritelo e buttategli dentro le seguenti impostazioni:

pcm.!default {
slave.pcm "surround51"
slave.channels 6
type route
ttable.0.0 1
ttable.1.1 1
ttable.0.2 1
ttable.1.3 1
ttable.0.4 0.5
ttable.1.4 0.5
ttable.0.5 0.5
ttable.1.5 0.5
}

pcm.analog {
type plug
slave analog_slave
}

pcm_slave.analog_slave {
pcm surround51
formate S16_LE
}

Fatto questo, riavviate ALSA (in realtà io ho riavviato il sistema, non so se basti riavviare alsa-utils da /etc/init.d/) e godetevi l’audio su tutti e cinque gli altoparlanti!

La mia stanza sorrideva mentre le note di I’m yours la avvolgevano… :joy:

Emanuele

7 commenti » Scrivi un commento

  1. Sicuramente bastava un /etc/init.d/alsasound restart…se non cambi qualcosa nel kernel non c’e’ praticamente mai bisogno di riavviare!

  2. Azz 😕 non sapevo che utilizzassi i sistemi linux da tempo… O almeno sembra così, visto che sembri preparatissimo sull’argomento… Fammi capire… Qualche settimana fa hai deciso di utilizzare linux e a distanza di così poco tempo sforni risoluzioni e comandi che sembrano citazioni azteche? 😡
    Complimenti !!!
    Detto sinceramente… io non ne capisco un c*xxo :-P. Preferirei utilizzare Windows 3.11 che utilizzare i sistemi linux e per favore, non venirmi a dire che si impara o che basta un po’ di cervello perchè te lo dico chiaramente: ci ho provato e sono negato proprio :timid:.
    Questo significa ovviamente “comprare PC con le licenze windows comprese nel prezzo”. Non comprare il sistema di microsoft dagli scaffali del software nei negozi di informatica. Non me lo potrei permettere. 🙂

  3. Ska, su Ubuntu non c’è alsasound ma solo alsa-utils. Immagino che bastava riavviare quello… però avevo giocato anche con PulseAudio che era fin troppo radicato nel sistema e così volevo esser sicuro che con una partenza pulita avrebbe funzionato tutto.
    Nicco, è questione di mentalità. E poi c’è Google a risolvere ciò che non si sa! 🙂
    Ciao,
    Emanuele

  4. Umh, invece da me c’e’ solo alsasound 😛

    Per il resto concordo in pieno, e’ questione di mentalita’: io un mattino mi sono alzato e senza saper nulla di linux ho detto “basta, oggi metto gentoo”…24 ore dopo avevo configurato pure thunderbird (come sai, cambiare client di posta e’ una delle cose piu’ rognose nel cambio di os)…e soprattutto concordo su google, chi non e’ capace/non ha voglia di cercare e preferisce chiedere all’amico rimanga pure a windows perche’ non ho voglia di cercare per gli altri 😀

    • La ~ indica la tua home. Dunque lo troverai li dentro… se usi Nautilus attiva la visualizzazione dei file invisibili, visto che tutti i file che iniziano con un punto sono per il sistema file nascosti.
      Ciao,
      Emanuele

  5. Grazie mille, ora va tutto perfettamente!
    Finalmente una guida semplice ed efficace al primo colpo.
    Ogni volta che bisogna formattare è una menata proprio per il Sorround.

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.