Giocando con la luce…

Stasera mentre tornavo verso la mia stanza, ho sentito arrivare l’ascensore al mio piano.

Non aspettavamo nessuno, così dallo spioncino come un bambino curioso, ho voluto vedere chi fosse.

Era la mia vicina di casa che rientrava a casa…

Vestita sistemata, cellulare e borsa in mano… stava cercando le chiavi per aprire la porta.

Io ero dietro la mia porta. Invisibile.

Senza pensarci due volte, s’è svegliato in me qualcosa. Una voglia infinita di mettermi a giocare.

Ho spento la luce della scala… lei l’ha riaccesa. Io ho contato fino a 10 e l’ho rispenta.

Non riusciva a trovar le chiavi… sinceramente avrei continuato ancora se non fosse che mi dicevo “ma la smetti di fare il cretino”?! :joy:

Sono proprio convinto che dentro me ci sia ancora un bambino che gioca col triciclo… e questi sono i momenti in cui riesce a controllare anche le mie azioni.

Bellissimo! Perché lasciarlo vivere solo nei ricordi?! :dogarf:

Emanuele

6 commenti » Scrivi un commento

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.