E che noia gli aggiornamenti…

Apple ha rilasciato un aggiornamento per Airport che richiede il riavvio. Nuovamente non posso vedere fin quanto possa spingersi il mio fido Macbook senza riposarsi.

Uptime Macbook Emanuele

Posso felicemente constatare che il sistema, dopo quasi 12 giorni senza esser spento, risulta ancora reattivo in maniera impressionante (nessun decadimento delle prestazioni che sotto Windows notavo facilmente…) e, cosa ancor più bella, ho quasi raggiunto un anno da quando l’ho comprato e non sento minimamente l’esigenza di formattarlo.

La qualità si paga, di questo ne sono sempre più convinto. 🙂

Emanuele

PS: questo post è dedicato ad un ragazzo che tra qualche giorno riceverà un fiammante MacBook Pro e che attualmente sta sbavando su infiniti siti (nazionali, esteri ed extraterrestri) leggendo recensioni e commenti… 😉

11 commenti » Scrivi un commento

  1. Una delle mie fisse informatiche è stata sempre quella di comprare un bell’iMac, pensa un po’… :joy: (naturalmente facendo un dual boot con vista 😀 )
    Purtroppo ci vogliono più di 1000 euro se si vuole upgradare il modello base e si vuole aggiungere anche qualche accessorio.
    Io due anni fa ho comprato un dual core che oggi incorpora 2gb di DDR2 (ne aveva 1gb di base) a meno di 500 euro (pagato a rate), quindi fatti due conti (tenendo conto di quando l’ho comprato) e ti accorgi di quanto sia proibitivo un iMac rispetto a un personal computer.
    Comunque, il prossimo anno se uscirà una versione di iMac con schermo tattile (oltre alla fida tastiera) e magari uscirà anche il vista 2.0 ovvero il windows 7, forse farò un bello strappo e farò qualche ratuccia per comprarlo questo tanto sognato iMac. 😛
    Beato te che hai il Macbook comunque, anche se del mio Vaio non mi lamento certo.

  2. Compare un mac e fare dual boot con vista è come essere catanesi e tifare Palermo… Gnu/linux non richiede riavvio per gli aggiornamenti del wireless lo sapevi? Ah la qualità è gratis :eeeh:

  3. Hai ragione Zobbi, ma mica ho detto che non utilizzerò mai OSX e che cavolo 😎 …
    Capisco che agli appassionati degli OS alternativi sta roba del dual boot starà sulle balls, specialmente agli sfegatati della mela morsicata. Ma io sono un microsoft-dipendente e posso tranquillamente accettare che senza Boot Camp, l’iMac non sarebbe nei miei sogni.
    Tra l’altro io ho utilizzato parecchi OS free come: Debian (la mia distro preferita), ubuntu, kubuntu, mandrake, suse (da me molto apprezzata) e non sono mai rimasto assolutamente soddisfatto.
    Si Windows costa molto, ma sono costretto a sceglierlo se voglio farmi piacere il computer, tutto il resto è noia…

  4. Da wikipedia sulla pagina di gnu/linux:

    “GNU è un acronimo ricorsivo e significa GNU is Not Unix ”

    Leggiamo da cosa deriva Gnu/linux e capiamo le differenze sostanziali tra UNIX e LINUX, due kernel pressochè diversi 🙂

    Nicco, dipende, ormai con i mesi che passano utilizzare un qualunque OS gnu/linux è sempre più facile ed interessante…Che poi parliamoci chiaro ormai l’uso di un qualunque pc è diventato: aprire un browser affidabile, ascoltare musica, vedere film. Questi tre elementi possono essere trovati in un qualunque os, io rispetto mac osx, ma perchè posso praticamente fare le stesse cose con un os che gratis e invece dovrei pagare per farle? Oppure evadere le licenze? Mac osx lo paghi e non fa nemmeno tutte ste cose. Emanuele come scrivi su partizioni ntfs? Come estrai un file rar in modo umano? 😀

    P.S. sabato 25 fate un salto al linux day magari è la volta buona che imparate qualcosa 😛

  5. Zobbi, riguardo la differenza tra UNIX e Linux non posso che darti ragione. Però considera che il kernel è nato dalla stessa radice. Comunque… è indubbio che linux abbia i suoi vantaggi, ma OSX non è da meno. Per aprire un rar basta un piccolo software, intanto non ho bisogno di smanettare per leggere un dvd. Non iniziamo comunque guerre di religione perché è impossibile decretare il software perfetto. 🙂
    Ciao,
    Emanuele

  6. ehmehm..il ragazzo che sta sbavando sono io… :timid:
    pensare che non dovrei pensarci più di tanto: da poco ho una persona a cui dedicare molto tempo della mia giornata :love: …una tesi da completare entro la prima settimana di novembre (anche questo leggermente tanto importante) eppure nelle pause in cui non ho nessunA vicina o quando sto impazzendo per decidere se il paragrafo sull’evapotraspirazione va prima o dopo i modelli di stima della conduttanza stomatale mi ritrovo a sbavicchiare su forum vari… 😀
    Ho già alcuni colleghi che vogliono “sacrificarsi” per me e vorrebbero tenere loro il mio nuovo portatile mentre “teseggio”…beh…non l’avranno maiiiiiiii!!!!! 👿 👿

    Ant…il sbavatore folle…!!!

  7. Eh… l’ho notato che c’è una persona… (auguri! ;-)). Il problema sarà molto diverso secondo me. Ho tanta paura che dimenticherai la tesi a favore di quel gioiellino. Stai attento che ho visto gente perdere l’amore per via di un Mac! 😛 😛
    Ciao,
    Emanuele

  8. Pingback: Un Mac ti apre la mente verso altri sistemi operativi. - …time is what you make of it…

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.