Credo che questo blog parli fin troppo di me.

Sono senza parole. Seriamente

20 minuti fa mi ha citofonato il portiere: “Emanuele scendi!”.

“Che è successo?”.

Lui, categorico: “Emanuele… scendi!”.

Scendo preoccupato, pensando fosse volata una zanzariera in testa ad uno… e il portiere mi fa “c’è una ragazza che ti aspetta al cancello…”.

Al volo mi sono tornati 999.999.999 pensieri in testa…… (ma si, raddoppiamo i puntini…!) “chi sarà?!”.

Bene… ricordate quell’ammiratrice segreta che mi fece avere un regalo per il mio compleanno?

Sono passati tre mesi dall’ultima volta che si fece sentire (me l’ha detto lei…) ed oggi ha deciso di esordire in questa maniera. 😮

Lei diceva di essere imbarazzata… a dir la verità, io ero senza parole.

Cosa si dice in questi casi?! “Ah ciao!”?.

Boh, io non sono mai stato bravo in queste cose. Ho provato a metterla a suo agio – visto che tremava come se avesse visto il Papa – e abbiamo parlato alcuni minuti.

Da oggi però il mio problema è solo uno: se al posto suo si presentasse qualche malintenzionato?! :timid:

Questo blog ormai riesce a dire a chiunque dove vivo… 😐

Penso di dover valutare seriamente l’iscrizione al corso di pugilato di cui parliamo con un paio di amici da qualche settimana (davvero! :joy:).

Emanuele

Pubblicato da

Ingegnere. Si divide tra lavoro, bicicletta, monociclo e volontariato. Vive in una casa con un ciliegio insieme ad una moglie, una bimba e otto pesciolini che non lo aiutano a tenere in ordine.

22 commenti » Scrivi un commento

  1. Malintenzionato? no no non ho ancora intenzione di presentarmi fuori da casa tua 😀

    Comunque i complimenti alla ragazza… io non avrei mai avuto il coraggio di farlo 😀

    ciao!
    l.

  2. Camu, proprio ieri sera mi chiedevo che fine avesse fatto questo tuo esperimento. Avevo risposto alla tua e-mail ma non avevo ricevuto più notizie!
    Chissà quali saranno le altre domande… :joy:
    Luca… di te non mi spavento affatto! 😎
    Ciao,
    Emanuele
    PS: i complimenti per il coraggio glieli ho fatti anch’io… 😮

  3. Controlla la tua email 🙂 Ho voluto aspettare la fine dell’estate, per dare tempo a tutti di rimettersi in pari con le email, senza stressarli subito… Piano piano sto inviando tutte le interviste, e man mano che la gente risponde, pubblicherò! Riguardo alla tipa, complimenti per il coraggio anche da parte mia… speriamo non sia rimasta delusa 😛

  4. Dimenticavo… un paio d’anni fa, in Italia, ho frequentato un corso di FitBox, più divertente del pugilato… ve lo consiglio vivamente (dico davvero).

  5. Apppena letto l’e-mail, mi metto subito, con piacere, a rispondere… 🙂
    Riguardo al pugilato, o a Fitbox, il vero problema è il tempo.
    Siamo tutti stra-impegnati (chi lavora, chi studia, e poi scout, famiglia e così via…) ed è difficile scegliere una disciplina che inevitabilmente obbliga ad orari ben precisi per le lezioni.
    Il mese prossimo tornerò in palestra, poi per il resto si vedrà. Però son curioso di fare a pugni con un saccone… vorrei provarlo almeno un mesetto! :joy:
    Ciao,
    Emanuele

  6. Guarda è un’esperienza liberatoria… se poi ti piace la musica “unz unz” che in genere viene usata come base, è proprio l’ideale per scaricare la tensione di una giornata. Io all’epoca già lavoravo, eppure un’oretta e mezza la riuscivo a ritagliare… 😛

  7. Ehm, quella musica non mi piace particolarmente… però è vero, in quelle situazioni caricherà tantissimo.
    Beh… vedremo come va quest’inverno, ci sono tantissime cose da fare! 🙂
    Ciao,
    Emanuele

  8. Seeeeeeeeeeee!! Romanticooooo!!
    Ma dai!!
    E dicci, com’è…E’ carina?
    Che figata!!
    E che avete fatto? Una buona mezz’ora nell’androne, sotto gli occhi del portiere (mommo!!)?
    Spero di no!
    Le hai offerto qualcosa, voglio augurarmi!
    Su, su Manu! 😉

  9. Ehm… nah, non sono bravo in queste cose. 😛
    Siamo rimasti a parlare giù nel condominio, a 20 metri dal portiere e amen.
    Effettivamente potevo offrirle qualcosa… ma… boh, mica uno scende preparato a certe situazioni! 😀
    Avevo visto dal balcone, sorpreso dal tono del portiere, un tizio con una zanzariera in mano… così ho pensato che ne fosse volata una da qualche finestra! Ero sceso convinto che adesso il tizio fosse pronto a dirmene 4 ed io ero troppo stanco per mettermi li a discutere… 😐
    E poi per ora (e anche lei lo sa), vivo bene così, non c’è motivo di complicarmi la vita nuovamente… 😉
    Ciao,
    Emanuele

  10. succede solo da dreamsworld oppure su mcdonalds non ricordo bene il gioco di parole in questo momento

    p.s. ieri mentre installavo i codec video su ubuntu ripensavo al tuo post di qualche tempo addietro e mi sono messo a ridere 😛

  11. Ahaha… DreamsWorld, che mondo magico in effetti.
    Il mio mondo è fatto di tanti, tanti sogni… però non succede solo da queste parti, e sono sicuro che dopo avermi visto avrà – finalmente – capito che è ora di ridimensionare il tutto…! 😉
    A quale post ripensavi? 😮
    Ciao,
    Emanuele

  12. ahahah
    io parlando di me sul blog ho rimediato solo denunce mirate, che cazz
    devo provare a mettere l’indirizzo preciso di casa, Milano è grande, magari ho qualche ammiratrice segreta che non aspetta altro.

  13. Pingback: Tre serie da venti. - …time is what you make of it…

  14. Pingback: La storia sfinita, finisce qui! - …time is what you make of it…

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.