…And I will try to fix you!

Io so che per star bene, devo occuparmi dei problemi degli altri.

E’ strano, ma riesco realmente a mettere tutti i miei pensieri in secondo piano e trovo la forza per due.

In questi giorni invece, non sta succedendo nulla… calma piatta anche a casa. Che ovviamente è un bene, però… c’è nessuno che ha problemi da raccontare? 😀

Quasi quasi mi apro un numero verde… 😛

Ho bisogno di fare qualcosa, di stare impegnato, invece di ritrovarmi senza nulla da fare e pensare a cose inutili come “devo ricordarmi di mettere altri 5 litri d’acqua nell’acquario prima di partire…!”.

Fortuna che stasera ho una cena (a base di carne) e so già che mi distrarrò e che mangerò come amo fare. 🙂

E poi… posso chiudere gli occhi e ritrovarmi già a Milano, su una scaletta e con un rullo in mano?

E poi ancora… vorrei chiudere nuovamente gli occhi, e ritrovarmi in biblioteca, a studiare per i prossimi esami.

Detto questo, vi consiglio di godervi lo spettacolare pianoforte di Fix You dei Coldplay.

Vado a prepararmi per stasera…

Emanuele

7 commenti » Scrivi un commento

  1. Già mi immagino le nonnine che vivono sole ed han voglia di parlare… e io dall’altro lato del telefono che prima appoggio il viso al tavolo, poi inizio a chiudere gli occhi e poi russo beatamente con la cornetta appoggiata all’orecchio…
    “PRONTO?! PRONTO…?!? MI STA ASCOLTANDO?!?”. 😀
    Ciao,
    Emanuele

  2. Pingback: Cold… play. - …time is what you make of it…

  3. Pingback: La felicità? Ve la insegno io… gratis! - …time is what you make of it…

  4. Pingback: Assorbo energia. - …time is what you make of it…

  5. Pingback: Coldplay - LeftRightLeftRightLeft free!! - …time is what you make of it…

  6. Pingback: Per l’uomo che non deve chiedere. Mai. - …time is what you make of it…

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.