…e che partita!

Sono appena tornato da una partita di calcetto con cena fuori a seguire.

Che bella partita. Sono soddisfattissimo…

Questa volta non ho segnato neanche un gol, giocavo in difesa sulla sinistra, però ho fatto il mio sporco lavoro ricevendo i complimenti di tutti.

L’uomo da temere è spettato a me… ed hanno iniziato persino a fargli battute perché non poteva passarmi facilmente.

E poi “lui è velocissimo, ma tu te lo mangiavi…” vale tutto il resto.

Sono gasato. Ah… se solo avessi iniziato a crederci prima, una possibile carriera in più! 😛

Qualcuno mi ha detto pure che avrei semplicemente bisogno di 6 mesi di allenamento per diventare un mostro. :dogarf:

Adesso corro a nanna… domani la mia partita – più impegnativa – dovrò giocarla con il libro di elettrotecnica e così, i miei sogni di gloria come giocatore di calcio si fermano qui… 🙂

Buona notte a tutti…

Emanuele

Pubblicato da

Ingegnere. Si divide tra lavoro, bicicletta, monociclo e volontariato. Vive in una casa con un ciliegio insieme ad una moglie, una bimba e otto pesciolini che non lo aiutano a tenere in ordine.

6 commenti » Scrivi un commento

  1. Peccato che Donadoni non ti abbia visto, altrimenti altro che Barzagli: da Palermo dovevi partire te per la Svizzera 😀

  2. Ti abbiamo detto che sei stato bravo ma non esagerare 😀
    Non è che ti sei montato la testa? 😀 😀

    Peppe

  3. Stai attento che dalla prossima partita pretenderò di giocare solo contro tutti…! 😛
    Scherzo… come vedi continuo a chiedere ed ascoltare consigli: c’è tanta voglia di migliorare… 😉
    Ciao,
    Emanuele

  4. Pingback: La mia grinta. - …time is what you make of it…

  5. Pingback: Domani sarò tutto dolori. - …time is what you make of it…

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.