Che calcolatrice scientifica prendere?

In questi giorni sto diventando un topo da biblioteca. Arrivo quando la biblioteca apre e vado via quando Mr. Shhh-applausi (gli abituè della mia biblioteca potranno capirmi…) viene a dirci “ragazzi tra 5 minuti si chiude”.

Se non fosse per il MacBook e per quei piccolissimi intervalli (santo sleep-mode…), mi verrebbe difficile riuscire a leggere i vostri feed.

Detto questo… da oggi sono alla ricerca di una nuova calcolatrice scientifica.

A dir la verità ne ho già una… ed è un regalo a cui sono particolarmente affezionato. Quando iniziai il liceo scientifico mio padre fu molto lungimirante… e così, mi regalò una bella calcolatrice scientifica. 66 mila lire che a me, sbarbatello, sembrarono un’enormità per quell’aggeggio: una Casio fx-570S-w.
Come al solito, mi accorgo a distanza di anni di come mio padre sia orgoglioso del suo primo figlio maschio. Sono stra-sicuro che vuol bene anche mio fratello (ma potevano guardare benissimo la tv quel giorno per me…) ma certe cose le ha riservate a me. Un po’ come il conto in banca a 13 anni

Con quella ho superato tutte le superiori, gli esami di stato ed anche tutti gli esami fatti fin ora all’università. In questo periodo però, sto studiando materie che con una calcolatrice migliore potrebbero essere svolti più agevolmente (e in alcuni casi evitandomi passaggi a mano…) e grazie ai soldi guadagnati con Fineco (magari tra qualche giorno vi dico anche quanto in maniera definitiva…) ho deciso di fare una piccola ricerca della possibile calcolatrice.

Considerato che una calcolatrice buona rimane uno strumento utile nella vita (difficilmente si svalutano o invecchiano, è un mercato molto di nicchia) vorrei prenderla grafica e programmabile, in modo da non rischiare di aver bisogno di qualcos’altro in futuro (per tutto il resto c’è Matlab… :-P).

Ho trovato la Texas Instruments TI-89 Titanium che sembra essere il top che si possa desiderare (senza richiedere touch-screen, tastiere qwerty o altre diavolerie simili…). Come alternative, ho individuato la Casio Fx-9860-G
(per via della buona esperienza fatta con l’altra) e la Sharp EL9900 (mio padre ha una Sharp da secoli e sembra non morire mai…). Non so se considerare anche le calcolatrici scientifiche della Canon o della HP perché non conosco la loro fama in questo settore ed un paio di commenti sconsigliavano proprio le HP.

I prezzi sono tutti da capogiro (80-150€). Le differenze stanno nella possibilità di visualizzare grafici 3D, presenza del CAS e migliori capacità hardware.

Qualcuno sa consigliarmi qualche calcolatrice specifica? Qualche negozio del settore con buoni prezzi? O semplicemente… qualche offerta vantaggiosa?!

Buona notte a tutti,

E=Manuele

Pubblicato da

Ingegnere. Si divide tra lavoro, bicicletta, monociclo e volontariato. Vive in una casa con un ciliegio insieme ad una moglie, una bimba e otto pesciolini che non lo aiutano a tenere in ordine.

27 commenti » Scrivi un commento

  1. posseggo da quando andavo alle medie una Texas Instrument TI-83Plus…ancora oggi (dopo 9 anni) la uso con piacere!

  2. Ti commento non perché so darti dei consigli su quale calcolatrice scientifica comprare… ma per la firma geniale: E=ManueleC² 😀

  3. io andrei sulla TI-89 un pò perchè l’ho sempre sognata alle superiori quando il mio compare di banco ci scriveva sulla Ti-69 tutti i compiti di diritto memorizzando ogni singola parola 😀

    io personalmente ho sempre avuto una Sharp senza memoria e sn andatos empre bene, mai cambiato pila e sempre funzionato in ogni esame e/o occasione…e considerate che dopo 42 esami di uni e due esami di stato mi ha supportato piu che bene… 😎

  4. Caspita, non so proprio cosa consigliarti. A quanto pare ti serve una calcolatrice prestazionale e con determinate funzioni. Io amo spendere bene per quello che acquisto, specialmente quando si parla di tecnologia. Ti auguro quindi di fare un buon acquisto.

  5. Credo proprio che se riuscirò a prenderla dall’america (e qui entra in gioco un certo camu… :roll:) prenderò la ti-89 che attualmente sembra superiore a qualsiasi Casio. In Europa si trova a non meno di 160€ (ma l’ho vista anche 270€…), mentre dall’altro lato dell’oceano riuscirei a prenderla a circa 100. La Casio che ho adocchiato costerebbe un po’ più di mezzo centone.
    Ciao,
    Emanuele

  6. io affezionatissima alle Casio…al liceo mio zio mi regalò la sua Casio(scientifica)con cui aveva fatto l’Università e che ancora ora conservo! All’Uni ho comprato una casio CFX 9850G (ormai mi sà datata!)..ottima,funzionale,semplice da programmare e gestire! Credo che alcuni colleghi avessero una TI ma la ricordo inutilmente + complicata e costosa! 😐

  7. La CFX9850G non è per nulla datata. Il “bello” delle calcolatrici è proprio che si svalutano mooooolto lentamente rispetto a come la tecnologia ci ha abituati. Proprio quella Casio la usa un mio collega e ci si trova benissimo. E’ stata rivista nel layout ma il software è rimasto uguale.
    La TI-89 (come l’altra casio indicata) hanno dalla loro la porta USB che permette una gestione più agevole rispetto alla tua che usa ancora la porta seriale (ormai scomparsa sui portatili…).
    Ciao,
    Emanuele

  8. Pingback: TI-89 in arrivo… - …time is what you make of it…

  9. Pingback: Il postino NON suona sempre due volte! :-D - …time is what you make of it…

  10. Pingback: Numeri complessi… o calcolatrice complessa?! - …time is what you make of it…

  11. Ema ti ricordi su che sito americano guardasti all’epoca? Anch’io dovrei prendere una calcolatrice nuova… e magari potrei sfruttare anch’io camu! :D:D:D

    • Certo che mi ricordo! L’ordine l’ho fatto (anzi, l’ha fatto camu) su Amazon.com, lì il prezzo della TI-89 era incredibile se confrontato ai prezzi italiani.
      La nerdata fu una videocamera sportiva subacquea che però ho dimenticato in vacanza in Croazia… 🙁
      Che calcolatrice vuoi prender tu? Se cerchi il top, nulla è meglio della TI-89 (ci sono anche molti software già pronti in giro). Io li ho usati per calcolare diagrammi di bode, nyquist o in ricerca operativa per l’ottimizzazione di una funzione… i miei colleghi sbavavano. 😉
      Ciao,
      Emanuele

  12. Peccato per la videocamera. Ho letto la recensione e visto il filmato e direi che era stato un buon acquisto, soprattutto per la qualità/prezzo.
    Per quanto riguarda la calcolatrice tutti i miei compagni hanno acquistato la Texas Instrument Voyage 200 che però costa un occhio della testa, è pesante e abbastanza lenta quanto disegna grafici, del resto è sul mercato da diversi anni. L’unica comodità è che ha una bella tastiera qwerty e ci sono parecchi programmi da caricare. Effettivamente come hai detto tu ste calcolatrici non si svalutano facilmente. Io invece vorrei prendere l’evoluzione della tua, ovvero la TI-Nspire CAS con touchpad. E’ più leggera, compatta, veloce e costa molto meno. Su eBay UK infatti sono riuscito a trovarla a 140 euri, ancora meno che dagli USA (colpa probabilmente anche del cambio).
    Tu che ne pensi?

    PS: Il LaCie finalmente dopo diverse tribulazioni mi è arrivati e altrettanti problemi sono riuscito a farlo partire. La tua procedura per limitare Time Machine mi sa che non è più applicabile. Ho risolto creando un account e limitandone la dimensione. Peccato che su Mac non mi visualizza tutti gli account ma solo quelli di default.

    • Essì, la videocamera è stato un dispiacere dimenticarla perché oltre ai video sott’acqua avevo in mente di usarla per un paio di altre strambe idee… peccato. L’audio non era il massimo ma per il resto funzionava egregiamente.
      Riguardo la TI-Nspire sei sicuro che sia l’evoluzione della Ti-89 Titanium? Perché sul sito sembra in una categoria diversa… ora non ho letto le caratteristiche ma forse su alcune cose sono complementari. Valuta bene… anche se qualsiasi calcolatrice, a quei livelli, è più che sufficiente per la maggior parte delle necessità di uno studente universitario (probabilmente qualche professionista potrebbe preferire l’una all’altra).
      Per Time Machine, la procedura funziona ancora, l’ho usata prima dell’estate per configurare un disco limitato per il backup del MacBook di mio fratello sullo stesso disco (lacie). Probabilmente hai sbagliato qualcosina… comunque se il nuovo firmware del Lacie permette un limite di quota va benissimo ugualmente (il mio non lo permette). Riguardo agli account che il Mac vede, cosa intendi? Sicuro che ci sia Samba e/o AFP attivi per gli altri account?
      Ciao,
      Emanuele

  13. Io ho acquistato giusto ieri una Texas Instruments TS-82 STATS e funziona da dio… l’ho acquistata in quanto possedevo già una TI 30 IIB ma trovandomi in quinta liceo scientifico ed in prossimità degli esami necessitavo di qualcosa che mi permettesse di controllare gli esercizi a casa (alla maturità non è permessa) e che mi potesse servire in futuro (ingegneria civile). Ho scelto la calcolatrice grafica meno costosa ma della marca migliore (TI appunto). io te la consiglio. funziona benissimo!

  14. Alberto, ho scritto questo post nel 2008. Nel frattempo ho finito l’università e iniziato a lavorare! Comunque la scelta ricadde sulla TI-89 alla fine… una calcolatrice che m’ha solo dato soddisfazioni e che mi dispiace, adesso, usare davvero così poco!
    Ciao,
    Emanuele

  15. Pingback: Gli incubi di Bender. - …time is what you make of it…

  16. Ciao a tutti,
    Volevo chiedervi se mi potevate consigliare una bella calcolatrice scientifica,non superando i 120 euro che mi duri almeno da adeso( terz media) fino agli anni a venire( superiori, univerita e lavoro futuro). 😀

    • Ciao Edoardo, se vuoi pensare veramente “a lungo termine” la TI-89 della Texas Instruments potrebbe fare al caso tuo. Se invece vuoi rimanere su qualcosa di più semplice puoi provare con qualche calcolatrice scientifica non programmabile (Casio ad esempio). Che studi farai? Liceo scientifico?
      Ciao,
      Emanuele

  17. Ciao io votrei tenerla lungo termine, ho intenzione di continuare gli studi almeno fino all`ujiversita. Una calcolatrice che mi soddisfi da qua in poi sarebbe perfetta.

  18. Comunque voglio fare liceo scientifico e in futuro fare l`ingegnere o comunque lavori molto”scientifici”.

    • E allora la TI89 farà al caso tuo. I primi anni sicuramente ti servirà a ben poco, ma man mano che avanzerai con gli studi ti risulterà sempre più utile. Attento però che calcolatrici come queste riescono a sostituirsi benissimo a interi compiti di matematica delle superiori. La calcolatrice è uno strumento che va usato quando si conosce già la teoria e non come sostituzione della stessa. Ti auguro di usare sempre il cervello come prima calcolatrice… e solo quando tutto sarà chiaro (come ti è già chiaro il concetto di addizione, divisione ad esempio) affidarti allo strumento. Se gli permetti di sostituirsi ai tuoi esercizi mentali, ad un certo punto, vedrai, ti verrà sempre più difficile usarla perché mancano le basi…
      In bocca al lupo,
      Emanuele

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.