Il cineforum prende vita…

Ricordate il cineforum che ho seguito quest’inverno?

Beh… non è morto li. Io insieme ad altre 3 ragazze ed un ragazzo abbiamo deciso di riproporre l’esperienza ad altre persone.

In questi giorni abbiamo preso i primi contatti (con una scuola superiore) e stiamo iniziando a discutere i temi da trattare…

Per certi versi, mi sento un po’ un pesce fuor d’acqua… le 3 ragazze sono infatti delle dottoresse in Scienze e Tecniche Psicologiche ed il ragazzo studente in Scienze della Comunicazione. Che ci fa un futuro ingegnere informatico tra i responsabili del progetto?

Sono felice perché mi rendo conto di essere in grado di propormi in modo competente non solo in ciò che i miei studi mi stanno formando ma anche in progetti che non hanno nulla a che vedere con ciò. Sarà merito dello scoutismo?

Per certi versi infatti, credo che l’attenzione alla crescita, all’educazione ed agli aspetti sociologici odierni siano merito del mio cammino scout che (contrariamente a chi li immagina esclusivamente degli stupidi in pantaloncini corti) insegna (o almeno tenta) un’arte delicatissima: l’equilibrio.

Non quella dei funamboli però… l’equilibrio nella propria vita, nelle proprie scelte e nel modo di proporsi agli altri. Educazione si, ma anche coerenza, scelta consapevole e servizio verso il prossimo.

E così… oggi ho scritto la prima e-mail con alcune mie considerazioni sul progetto che – se tutto va bene – partirà ad Aprile (e non si sa mai che poi venga riproposto ulteriormente…).

Ancora non è stato scelto il target d’età, tassello fondamentale per capire le proposte e gli obiettivi da inseguire. Discutere con dei maturandi è sicuramente diverso dal creare un dibattito con dei ragazzi in piena adolescenza appena usciti dalle scuole medie… staremo a vedere.

Sono eccitato e quasi impaziente che tutto diventi ancora più concreto…

Certo che tra palestra, scout, università, acquario, informatica e progetti… non si può dire che sia una persona che se ne sta con le mani in mano! 😎

Buon pomeriggio,

Emanuele

Pubblicato da

Ingegnere. Si divide tra lavoro, bicicletta, monociclo e volontariato. Vive in una casa con un ciliegio insieme ad una moglie, una bimba e otto pesciolini che non lo aiutano a tenere in ordine.

2 commenti » Scrivi un commento

  1. Pingback: neoargo:blog » Blog Archive » idee e progetti

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.