Dai il meglio di te!

L’uomo è irragionevole, illogico, egocentrico
NON IMPORTA, AMALO!

Se fai il bene, ti attribuiranno secondi fini egoistici
NON IMPORTA, FA’ IL BENE!

Se realizzi i tuoi obiettivi, troverai falsi amici e veri nemici
NON IMPORTA, REALIZZALI!

Il bene che fai verrà domani dimenticato
NON IMPORTA, FA’ IL BENE!

L’onestà e la sincerità ti rendono vulnerabile
NON IMPORTA, SII FRANCO E ONESTO!

Quello che per anni hai costruito può essere distrutto in un attimo
NON IMPORTA, COSTRUISCI!

Se aiuti la gente, se ne risentirà
NON IMPORTA, AIUTALA!

Da’ al mondo il meglio di te, e ti prenderanno a calci
NON IMPORTA, DA’ IL MEGLIO DI TE!

(Madre Teresa di Calcutta – Dai il meglio di te)

E’ tempo di verifiche oggi. Ho studiato un po’, mi son riposato e stasera andrò a farmi un giro per i musei.

Sto sfruttando però questo tempo anche per verificarmi. Come al solito, tendo a trovare tanti errori in me… ma penso anche di aver dato tanto.

In passato ho dato… ho dato con forza e stringendo i denti. Ho dato in silenzio, nascondendo lacrime, pensieri, paure e sacrifici. Tutto però sembra dimenticato adesso.

E’ proprio vero quando Madre Teresa dice che tutto ciò che si è costruito può essere abbattuto in pochi secondi e che il bene che si fa, ben presto viene dimenticato. E io… sono un po’ stanco di questa insensibilità. Di questa superficialità che spesso vedo… che si limita alla buccia del panettone per decidere se dentro è buono o meno…

Sono stanco di dovermi ritrovare così, sotto esame. Come se amare fosse una condizione realizzabile solo a certe condizioni. Come se l’amore fosse, appunto, un dare se si riceve.

C’è qualcosa che non va in questa storia… e forse, questa volta, sono un pizzico più maturo per affrontarla in modo diverso.

Non mi do nessuna colpa… so di aver dato tanto… e pensavo che tutto ciò che avevo dato, sarebbe servito un giorno proprio a “pararmi il culo” quando necessario.

Invece non sembra essere così. Pazienza.

Ho sentito che la gente consiglia di pensare a se stessi senza pensare agli altri. E’ proprio questo che io, al contrario, odio più di tutto.

Sisi… “pensa a te stesso, dimentica il resto e scegli con la tua testa…”. Ecco che si riaccende l’animalesco istinto di sopravvivenza. L’egoismo fatto carne, sangue e… cervello.

Io certe persone non le capirò mai. E purtroppo forse, sono le prime che dovrebbero riflettere un po’ sul loro stile di vita che, per quanto possa vedere, non le sta portando a nulla di buono.

E’ come un corridore che chiede consigli ad uno zoppo…

Pazienza. Ce ne vuole tanta in questa vita. Oggi ho sentito una amica, mi ha detto che il tempo aiuta. Che il tempo… fa dimenticare certe delusioni.

Sarà proprio così… ed è per questo che questa volta, riesco a stare in silenzio senza soffrire più di tanto.

Vi auguro un buon sabato. Dio vede e provvede.

Emanuele

Pubblicato da

Ingegnere. Si divide tra lavoro, bicicletta, monociclo e volontariato. Vive in una casa con un ciliegio insieme ad una moglie, una bimba e otto pesciolini che non lo aiutano a tenere in ordine.

4 commenti » Scrivi un commento

  1. Purtroppo, come mi dice spesso mio padre, più bene fai, più “male” ricevi.
    Io sono un tipo che quando vuole bene ad una persona, da l’ anima per quella persona, do veramente tutto me stesso, e sai quante volte mi sono trovato poi a pentirmi di aver dato… sia con ex fidanzate, sia con amici.
    A me non piace dare per ricevere, se faccio una cosa la faccio perchè veramente credo in quello che faccio, non pretendo niente in cambio… ma per lo meno un minimo di riconoscenza farebbe bene, apprezzare ciò che si è fatto… ma spesso, tanta gente sembra non capirlo questo.

    Fortunatamente, ora sembra che abbia trovato un pò di stabilità e serenità in questo, spero tanto possa trovarla anche te, te lo auguro di cuore, un ragazzo come te merita tanto, se ne trovano pochi in giro della tua età che sono come te, e questo deve farti onore.
    Dai Manu, i momenti difficili passano, l’ importante è trovare la forza di superarli. Anche quando si da tutto, non sempre le cose vanno bene, se la tua coscienza ti dice che hai fatto tutto il possibile, come dici te, non devi darti colpe.

  2. Grazie per le belle parole Davide… purtroppo la vita certe volte è strana e difficile da comprendere. L’unica cosa da fare è accettarla.
    Stasera mi sono distratto un po’… c’è chi mi dice che è la crescita ad essere così, “un po’ in confusione”. La mia testa vorrebbe invece un pizzico di stabilità in più… e chissà, magari arriverà anche quella pian piano.
    Io intanto aspetto e spero. Se son rose fioriranno… altrimenti, cambierò giardino.
    In fin dei conti una rosa diventa importante solo perché l’hai addomesticata.
    Ciao,
    Emanuele

  3. Emanuele non ho parole… sono sicuro che la mia assenza di commenti sarà più compresa di mille parole. Solo una cosa posso permettermi di dirti, se c’è una persona veramente speciale che io in tutti questi anni di navigazione su internet ho trovato, quella persona sei tu. Spero solo che i miei commenti non ti “danneggino” … ovvero che non siano causa di fastidio in alcun modo. Manuè sei troppo un grande! …e non pensare che io voglia fare il ruffiano, perchè non è così. Tanti saluti da Poggioreale, chiamata anche Little Paradise, aspè o era Menfi a venire nominata così… 😕 boh… comunque tanti auguri per la tua vita, MERITI.

  4. Mi permetto di aggiungere: “E’ come se avessi descritto tanto della mia vita (specialmente quella attuale)” e quoto

    Io intanto aspetto e spero. Se son rose fioriranno… altrimenti, cambierò giardino. In fin dei conti una rosa diventa importante solo perché l’hai addomesticata.

    😆

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.