La giusta coscienza di sé.

Macro fioreA un discepolo che si lamentava dei propri limiti il maestro disse:
“E’ vero, sei limitato. Ma hai notato che oggi riesci a fare cose che avresti ritenuto impossibili quindici anni fa? Cos’è cambiato?”
“Sono cambiate le mie capacità”.
“No. Sei cambiato tu”.
“E non è la stessa cosa?”
“No. Tu sei quello che pensi di essere. Quando il tuo modo di pensare è cambiato, tu sei cambiato”.

Pubblicato da

Ingegnere. Si divide tra lavoro, bicicletta, monociclo e volontariato. Vive in una casa con un ciliegio insieme ad una moglie, una bimba e otto pesciolini che non lo aiutano a tenere in ordine.

1 commento » Scrivi un commento

  1. “No. Tu sei quello che pensi di essere. Quando il tuo modo di pensare è cambiato, tu sei cambiato”.

    fottutamente true.

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.