365.

Crescere e partire sono due sinonimi nonostante non sia immediatamente visibile e io, da trecentosessantacinque giorni, mi sto allenando alla tua partenza.

Questi dodici mesi mi hanno permesso di assaggiare il senso de «i figli ti cambiano la vita». La potenza e la pervasività di questa frase è comprensibile solo a chi genitore lo è. Tutto è stravolto, nulla è più come prima. Non in senso negativo però. Al contrario un’energia nuova ti investe e sorregge. Te ne sarò grato eternamente.

Auguri, tanti, a Te.

Emanuele

2 commenti » Scrivi un commento

  1. A chi lo dici! Dopo 11 mesi Tania è tornata dal Madagascar. 2 anno fa tornava da i 9 mesi in Bolivia. Partenze, arrivi. Distacchi, ampliamenti dello spazio del cuore. Ci vuole amore per far crescere in figlio. Ce ne vuole di più per lasciarlo andare. Quanta fatica, quanto dolore, quanta gioia possono contenere i cuori dei genitori che desiderano veder felici le loro creature?
    Robi

  2. A chi lo dici! Dopo 11 mesi Tania è tornata dal Madagascar. 2 anni fa tornava dai 9 mesi in Bolivia. Partenze, arrivi. Distacchi, ampliamenti spazio del cuore. Ci vuole amore per far crescere in figlio. Ce ne vuole di più per lasciarlo andare. Quanta fatica, quanto dolore, quanta gioia possono contenere i cuori dei genitori che desiderano veder felici le loro creature?
    Robi

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.