La prossima guerra? Potrebbe bastare un video.

Il prossimo futuro obbligherà la massa ad imparare a discernere e l’editoria a verificare le fonti in maniera sempre più intensa. Preparatevi intanto a non credere con l’immediatezza odierna in quel che leggete, sentite o vedete attraverso i vostri schermi.

Emanuele

6 commenti » Scrivi un commento

  1. Manu! Ma sarà praticamente impossibile. Come possiamo distinguere il vero dal falso se la contraffazione ha raggiunto livelli così alti? Io cerco sempre di approfondire, di verificare le fonti e di confrontarle con altre. Ma quello che mi fai vedere oggi, pur potendolo presagire, mi sconforta. Che consigli puoi dare?
    P.S. Bacino alla vostra piccola!
    La mia “piccola” a ore parte per il servizio civile in Madagascar!
    Ciao! Robi

    • Ciao Robi… spero che la tecnologia ci supporti in tempo utile. Esistono le blockchain: si potrebbero utilizzare per registrare l’hash (per dirla in maniera semplice: il certificato che il dato non è stato manipolato) del video originale ogni volta che si pubblica qualcosa. In tal modo i sistemi di video sharing avrebbero un registro attraverso il quale verificare che quello fosse il video pubblicato dalla fonte originale. Ovviamente son soluzioni che prenderanno piede DOPO che il danno sarà fatto: nessuno cerca di risolvere problemi inesistenti. Nel frattempo spero che la collettività impari ad avere maggior consapevolezza. Siamo figli della TV in cui tutto quel che arrivava era presentato da fonti “professionali” e così, per abitudine, abbiamo creduto che anche quel che arriva dallo schermo del computer dovesse avere la stessa valenza.
      Ciao,
      Emanuele
      PS: riesci a sentire Tania? Come si trova? 🙂

      • Grazie per l’ottima spiegazione semplificata :D.
        Tania sta bene, riesco a sentirla e devo dire che nove mesi in Bolivia l’hanno forgiata! Non dico che qui sia una passeggiata, ma per ora si sta ambientando velocemente.
        Scrivimi qualcosa appena potrai della tua nuova vita.
        Ciao e buoni preparativi per il vostro primo Natale in tre!

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.