04-12.

Sto riempiendo scatole e valigie come non mai. Ogni cosa che prendo è un brivido. Attimi di vita passata cristallizzati in oggetti. Anche ora, mentre scrivo, ripenso a cosa sto facendo e mi vien la pelle d’oca. Sto chiudendo un giro di ruota e sta per partirne un altro.

Alle otto arrivano due amici a casa. Pizza veloce con loro due e poi si esce. Saluto gli altri.

Domenica e lunedì voleranno, così – so già – mi ritroverò seduto sulla poltrona di quella nave nell’arco di un respiro

Emanuele

2 commenti » Scrivi un commento

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.