Gloria ai tempi d’oro (…) quando canterai la tua canzone!

Devo ancora capire quale canzone sentire più mia in questi giorni tra “E’ un peccato morir” di Zucchero e “Quando canterai la tua canzone” di Ligabue.

Quando le incontro alla radio, automaticamente e per entrambe, alzo il volume di almeno tre punti!

Yeah yeah all’anima mia, a questa botta di sole

Ti toccherà cantare l’emozione che non sa nessuno…

Quale, quale rende meglio ciò che ho dentro? :joy:

(uff, non potevano pubblicarle in due periodi diversi così le amavo indistintamente?! :roll:)

Emanuele

8 commenti » Scrivi un commento

  1. Nessun dubbio, preferisco Zucchero di granlunga, Ligabue fa canzoni tutte uguali, di una banalità sconcertante, ripetitive alla nausea, sentita una = sentite tutte…

    • Posso anche darti ragione stormy, non ho grosse dipendenze né dall’uno né dall’altro, però se mi fai notare questa cosa io te ne faccio notare un’altra: Zucchero m’è un po’ caduto dal cuore quando ho visto che intervistato dalle Iene su alcune canzoni palesemente plagiate (e lo so, non è l’unico a farlo…) ha iniziato a rispondere anche in maniera spropositata e maleducata (offendendo gli intervistatori). Lì ti rendi conto che – ovviamente – non è solo arte ma spesso anche le sue canzoni sono pure operazioni commerciali che pur di vendere mettono da parte l’arte e ripercorrono melodie già di successo.
      Comunque, queste due canzoni, indipendentemente da tutto, sono abbastanza allegre e positive e io continuo a non saper scegliere! 🙂
      Ciao,
      Emanuele

  2. Neppure io sono un fan sfegatato di zucchero, ha di certo le sue colpe sul fatto di aver plagiato.
    Io lo trovo un tipo piuttosto “rustico” e che piaccia o no, non te le manda a dire, ed in fondo non trovo poi tanto strane le reazioni (che non ho visto) ma ricordo quelle con Staffelli, dopotutto quei personaggi sono di un’invadenza assurda, e prendono pesantemente per i fondelli…
    Come dici tu in nome del successo si è messo a percorrere strade già battute, ma ha anche il merito di aver fatto canzoni indimenticabili.

    • Sisi, senza dubbio. Lui come tanti altri in passato hanno scritto canzoni che rimarranno nel tempo… adesso pian piano (vuoi anche la fama e la ricchezza che ti fa rallentare) si son piegati ad un altro stile. Mi torna in mente anche Vasco: le canzoni di oggi sono musichette da spot tv rispetto a quelle del suo esordio.
      Ciao,
      Emanuele

  3. io voto “quando canterai la tua canzone” 🙂

    p.s. anche “è un peccato morir” mi piace…xò il liga dà + carica

    • Io invece mi sto accorgendo che quando devo scegliere su quale delle due far partire su Youtube, alla fine scelgo per prima quella di Zucchero. Probabilmente mi danno qualcosa in più – in questo momento – quelle parole… 🙂
      Ciao,
      Emanuele

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.