Facebook, amici e legge sulla privacy.

Sapete che se aggiungete un contatto su Facebook (o qualsiasi social network) e poi questi si rivela un account fasullo attraverso il quale qualcuno tenta di carpire informazioni personali non potrete denunciarlo per violazione della privacy?

Tutto ciò per un motivo semplicissimo: quando avete accettato quel contatto, avete tacitamente accettato la possibilità che un estraneo venisse a conoscenza di vostri fatti privati. A maggior ragione tale concetto aumenta di valore se sarete voi, ingannati dalla “familiarità” del contatto, a raccontare in uno scambio postale (chat, e-mail) i vostri fatti personali. La legge sulla privacy, come intesa dal garante può essere invece presa in considerazione quando questi comunica le informazioni sottratte (più o meno ingannevolmente) a terzi. Quello non è un suo diritto.

E’ sempre bene prestare attenzione a ciò che comunichiamo e a chi lo facciamo, soprattutto dietro una tastiera e un monitor che, il più delle volte, non ci permettono di verificare oltre all’identità anche le intenzioni dell’interlocutore.

Emanuele

6 commenti » Scrivi un commento

  1. E’ proprio vero. Io vedo mio fratello piccolo conoscere ed uscire con persone conosciute su msn. Fino ad ora non è successo nulla (solo perché mio padre non lo sa, se lo sapesse avrebbe già appeso mio fratello per le orecchie) però non si può mai sapere chi c’è dall’altra parte e bisogna stare attenti.
    Per quanto riguarda facebook, l’ho usato per un anno ed alla fine l’ho trovato davvero inutile. Certo è più semplice mantenere certi contatti, ritrovi persone di mille anni prima, ma se non ci parli neppure a che serve? Da quando ho disattivato l’account mi sento una donna libera 😐

    • Ecco, è una vita che la gente incontra sconosciuti “conosciuti” su internet. Quanti anni ha tuo fratello? Perché non provi a spiegarglielo tu che internet è un porto di mare e può incontrare di tutto? Io non sottovaluterei tanto la cosa…
      Riguardo Facebook, non l’ho mai avuto, così non so dirti se proverei la stessa sensazione chiudendolo, in ogni caso sono stra-sicuro che quanto dici sia vero: a meno di avere una vita vuota, è impossibile mantenere le relazioni con tutte le persone che si conoscono nell’arco di una vita. Facebook appiattisce questa cosa e mi da quasi fastidio: voglio avere *visivamente* persone più vicine e persone più distanti. E’ una ricchezza questa che la gente non riconosce neanche: mette ordine nella vita.
      Ciao,
      Emanuele

  2. Guarda non gliel’ho ancora spiegato perché non c’è stata occasione (non devono esserci i miei, per intenderci), tra l’altro l’ho scoperto da poco. Un giorno ero in macchina e l’ho visto con un suo amico e delle ragazze che non avevo mai visto prima: mi sono fermata, gli ho chiesto dove le avesse conosciute e mi ha detto “su msn”. E’ stata una sorpresa.
    Per quanto riguarda il tuo parere sui rapporti interpersonali, sono assolutamente d’accordo. Almeno così una persona si rende conto di chi è davvero importante nella vita.

    • Dai che ti toccherà fare la sorella maggiore nei prossimi giorni! Mi raccomando non partire coi sermoni “perché io ai tuoi tempi…”. 😛
      E’ figlio dei suoi tempi ma deve conoscere anche i rischi ai quali va incontro… comunque sono sicuro che troverai le parole giuste! 🙂
      Ciao,
      Emanuele

  3. alagos ed emanuele state flirtando…più emanuele direi..e poi mi parli dei “pericoli” della rete… 😆

    • Si miriam, stiamo flirtando. Stiamo pure facendo le cose zozze, siamo persino corsi dietro un cespuglio e non sai cosa. Ma tu vedi il mondo davvero con questi occhi? Oppure solo qui, giusto per scherzo? Voglio sperare la seconda… altrimenti è grave! 🙂
      Ciao,
      Emanuele

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.