La storia (s)finita…

Sono andato – nuovamente – a cercarlo. Non c’era. Gli ho scritto.

C’è una storia che sembra non voglia terminare mai.

Appena finisce, nel bene o nel male, ve la racconto tutta.

Un mesetto fa mi fece passare una brutta serata, adesso ho iniziato a capire che non ne vale la pena.

La mia allegria è sacra. Però certe cose danno fastidio, soprattutto quando non pretendi nulla di più di ciò che ti spetta

Emanuele

Pubblicato da

Ingegnere. Si divide tra lavoro, bicicletta, monociclo e volontariato. Vive in una casa con un ciliegio insieme ad una moglie, una bimba e otto pesciolini che non lo aiutano a tenere in ordine.

6 commenti » Scrivi un commento

  1. l’hai detto tu che non pretendi nulla di cio che ti spetta, quindi qualcosa ti aspetti,e basta questo per illuderti.non aspettarti nulla e vedrai che tutto arriva 🙂

  2. Non ho capito un tubooo comuqnue non ne valeva la pena sicuramente ( anche se non so cosa sia :P)

  3. Kos, in questo caso, non pretendo nulla DI PIU’ di ciò che mi spetta. Un po’ come quando vai al supermercato e ti spetta lo scontrino. O come quando lavori e ti spetta lo stipendio.
    Non ci si può aspettare nulla in quei casi. Il lavoro sai benissimo che ti frutterà qualcosa, altrimenti fin dall’inizio lo avresti chiamato in altro modo.
    Comunque grazie per la frase… mi è servito ricordarmela per una riflessione riguardante tutt’altro… 😉
    Barbara, appena si conclude, lo spiego meglio, tranquilla! 😛
    Ciao,
    Emanuele

  4. Pingback: Me l’ha data! - …time is what you make of it…

  5. Pingback: La storia sfinita, finisce qui! - …time is what you make of it…

  6. Pingback: Senza specchietti sono arrivato a 260! - …time is what you make of it…

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.