Fatto? Fafafa… fatto?!? Si… fffatto!!!

E adesso si balla, si danza, si canta, si ride, si beve, si dorme, si corre, si gioca, si parla, si pensa, si sogna

Basta che non si sta ancora seduti su quelle cacchio di sedie davanti a quegli orrendi libri!!!

Indipendentemente dal risultato! :joy:

Una sola dichiarazione però è doverosa:

VAFFANCULO HAMMINGGGGGGGGGGG!!!!!!!!!! :dogarf:

Emanuele

PS: mettete a palla “Viva la vida” dei Coldplay. Arrivate al terzo minuto. Chi canta “ohohohoohohhh…” sono io in questo momento.

Sto… volando… girando, come una trottola… a braccia aperte…

18 commenti » Scrivi un commento

  1. Le vacanze vacanze saranno pochine (e nulla di che), però si… da oggi niente più giornate in biblioteca!!!
    Oggi l’ho pure salutata, era l’ultima volta che ci entravo! 😀
    Eh… mmm… sta canzone mi ha pure fatto fare una brutta figura già: mia madre è entrata nella stanza e mi ha trovato con la musica a palla che cantavo “ohohohohohhhh…” da solo… 😮
    Viva la vidaaaaaaa!!!!
    Viva il mio impegno! :dogarf:
    Ciao,
    Emanuele

  2. Sono come una trottolina in questo momento.
    Giro per la casa, poi torno qui. Poi mi seggo in soggiorno, poi nel salotto, poi vado da mia madre… poi mi affaccio…
    Non riesco a stare fermo.
    Non ho ancora realizzato di essere in vacanza.
    Non ho ancora realizzato di aver compiuto un nuovo miracolo: sono soddisfatto di ciò che ho fatto, del mio impegno, del compito che ho scritto sebbene abbia – com’è ovvio d’altronde – alcuni dubbi.
    Sono felice… e giro e rigiro perché è tutto merito mio. Non c’è niente, non c’è nessuno, non c’è nessuna spinta.
    Ci sono io… che voglio vincere. Che… continuo, da mesi, a credere in me. In ciò che sono.
    Sono felice… e continuo a cantare “uhohohooohohohohhhh”…
    Ciao,
    Emanuele

  3. Pingback: I figli della guerra. - …time is what you make of it…

  4. Si Barbara… e stamattina quando sono uscito l’aria aveva un odore diverso. Era più fresca. 🙂
    Sarà che ho avuto finalmente la possibilità di notarla… invece di arrivare sempre di corsa in macchina per volare in facoltà!
    Roberto… a te mancheranno, ma a me proprio no! 😛 (e comunque tra un mesetto si torna li… :-|).
    Ciao,
    Emanuele

  5. Pingback: Sognare è un ottimo antistress… - …time is what you make of it…

  6. Pingback: 56 ore prima… - …time is what you make of it…

  7. Pingback: Canta solo se vuoi pensare… - …time is what you make of it…

  8. Pingback: Morirò cantando Viva la Vida! - …time is what you make of it…

  9. Pingback: La storia (s)finita… - …time is what you make of it…

  10. Pingback: La storia sfinita, finisce qui! - …time is what you make of it…

  11. Pingback: Me l’ha data! - …time is what you make of it…

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.