Meglio non avere fretta di diventare grandi.

Ho visto Juno stasera.

Visto che però parlo sempre troppo, questa volta non dirò nulla.

Gran bel film comunque.

Buona notte,

Emanuele

Pubblicato da

Ingegnere. Si divide tra lavoro, bicicletta, monociclo e volontariato. Vive in una casa con un ciliegio insieme ad una moglie, una bimba e otto pesciolini che non lo aiutano a tenere in ordine.

6 commenti » Scrivi un commento

  1. ma dai, non è che parli troppo :p
    se hai bisogno di scrivere,scrivi non importa se poi ti dilunghi 😛 bisogna in qualche modo esternare tutto quello che si ha dentro no?
    quindi scrivi pure tutto quello che ti passa per la testa 😛

  2. Grazie dell’autorizzazione. 😎
    E… hai detto una parola che mi ha fatto pensare ad una canzone… ma magari ne parlerò in un prossimo post! 😛
    Visto?!!? E’ deviazione la miaaaaaa! 😐
    Ciao,
    Emanuele

  3. Visto la settimana scorsa (se non ricordo male) con la donna, abbastanza toccante effettivamente, la fine sfata il mito della favoletta a lieto fine come invece mi aspettavo.

  4. Pingback: E per esempio, non è vero che… - …time is what you make of it…

  5. Film che ti consiglio da tanto tempo, così come il cd dei coldplay. Sei in ritardo, smuoviti! 😉

  6. Si è vero Gioxx, però meglio così. Già è abbastanza “alleggerito” di suo secondo me, inserirgli anche il lieto fine lo rendeva un film da asilo.
    Secondo me il trauma di quella ragazza non è completamente contemplato, una situazione molto surreale.
    Peppe… in sto periodo lo vedi dove vivo. Persino i commenti li guardo dalla biblioteca. Oggi ho fatto 12 ore fuori casa…
    Il cd dei coldplay l’ho scaricato. L’ho messo su iTunes… ma ancora non ho avuto il tempo per ascoltarlo. E mentre studio senza dubbio non posso mettere certa musica… 😐
    Ciao,
    Emanuele

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.