Luca… un ragazzo di cuore(.org).

Ci sono persone che questo blog l’hanno scoperto da sé… ce ne sono altre invece, che ci son finite perché sono state disturbate.

E’ il caso di Luca, blogger da poco ma sul web da tanto.

Così tanto che… conobbi il suo sito anni ed anni fa tramite IRC. C’era un nick che “volevo avere a tutti i costi”. Era “Dreams“, omonimo del canale che gestisco dal 2001 su Azzurra (ora un po’ meno per colpa degli impegni).

Tramite whois, vidi un indirizzo nel realname che mi colpì: cuore.org.

Cosa c’era dietro un dominio così particolare? Un click ed ero dentro.

Pochi attimi per riconoscere una persona molto sensibile. Il vecchio “cuore.org” infatti era abbastanza diverso da quel che vedete adesso.

Era una vetrina di pochissime pagine. La prima valeva però l’intero dominio. C’era una foto ed una frase… nessuna dinamicità, nessun rumore intorno.

Solamente una foto, impaginata ad arte ed accompagnata da poche semplici parole. Ferma li, lasciava il posto ad una nuova emozione solo dopo esser invecchiata per mesi.

Così… un bel giorno decisi di contattarlo su Azzurra per fargli i miei complimenti. Il suo modo di esprimere la malinconia lo sentivo molto vicino, molto soffice.

Gli anni son passati ed il sito si è trasformato… e insieme a lui anche il rapporto tra me e Luca – che ultimamente mi ha pure regalato una scheda video – e che giornalmente mi rompe le palle per sapere come va la giornata tramite Skype. 😛

Luca lavora, però fa anche il volontario sulle ambulanze milanesi (lo hanno sostituito alle anestesie… la gente che lo vede sviene al volo…) e dipinge.

Insomma, è un gran bravo ragazzo (ok, per questa mi devi almeno 100€…8-)).

Se dovessi concentrarmi sul suo sito, l’unica cosa che mi verrebbe in mente è una: sposta l’intero sito (o quel che vuoi) in una sottodirectory e ripristina quelle belle pagine iniziali…

Erano un tocco al cuore. 🙂

Emanuele

PS: Luca ha vinto l’ultima sfida, ecco il perché di questo post!

Pubblicato da

Ingegnere. Si divide tra lavoro, bicicletta, monociclo e volontariato. Vive con sua moglie in una casa con un ciliegio e otto pesciolini che non lo aiutano a tenere in ordine.

3 commenti » Scrivi un commento

  1. cavolo… quanti click ti devo ora per questa recensione? 😀
    ahaha grazie…
    Prossimamente ricambio il favore… devo solo metabolizzare bene :E

    ciao!
    l.

    p.s.: bhe qulcosina avevo modificato la prima pagina per riportarla sullo vecchio stile
    p.p.s.: Non è vero che rompo su skype !! 😀

  2. Click?!?! Ci vuole come minimo un assegno! 😀
    Metabolizza… non sono facile da digerire! 😛
    Comunque su skype non rompi… però se solo trovassi il tasto “blocca utente”… mannaggiamme… 😆
    Ciao,
    Emanuele

  3. Pingback: Oggi vi parlo di Emanuele | Una vita da...

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.