Ti fidi di me?

No… non sono sul Titanic e non ho incontrato nessuna Rose da ammaliare.

Quando la mattina mi sveglio però… una vocina mi dice di essere positivo, perché anche questa giornata “andrà bene”.

E poi le notizie arrivano, certi pensieri ti tornano in mente e la giornata sembra offuscarsi nonostante il sole estivo.

Poi però arriva la bicicletta… e arriva anche la voglia di chiacchierare.

Ma più che altro… torna in mente quella vocina che mi sveglia la mattina.

E così, a fine giornata, io quella vocina la ringrazio… perché in questo periodo mi sta puntualmente “accompagnando” nel sonno.

Mi metto a letto sempre sereno e positivo… e questa è una cosa bella perché dormo bene. Poi le giornate possono avere i loro alti e bassi… ma la notte si dorme. E si dorme sognando un futuro in positivo.

Io quella vocina non l’ho mai vista… però dico sempre… “Grazie Signore…” dopo un bel segno di croce e prima di iniziare le mie preghiere della buona notte.

Emanuele

Pubblicato da

Ingegnere. Si divide tra lavoro, bicicletta, monociclo e volontariato. Vive con sua moglie in una casa con un ciliegio e otto pesciolini che non lo aiutano a tenere in ordine.

2 commenti » Scrivi un commento

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.