Devo dare di gas…

Sono andato a Messa… ed ho deciso di farlo “come ai vecchi tempi”.

Ho preso la bicicletta dalla cantina… messo il cellulare “muto” e acceso l’iPod.

Per strada non c’era nessuno… era ora di cena e le strade erano quasi libere.

Sono partito ascoltando “BeppeAnna” della BandaBardò e così… dopo un paio di curve mi sono ritrovato a braccia aperte… a cercare il vento.

Il manubrio sapeva la strada… l’aveva fatta centinaia di volte…

Sono arrivato a Messa circa mezz’ora prima, così ho avuto modo di confessarmi e stare un po’ in silenzio senza distrazioni.

Il ritorno è stato bello perché in salita è iniziata Ci vuole k… (di cui salvai pure il video…) e così mi son ritrovato a pensare che in fondo non sono così “disastroso” quando le cose mi vanno male.

Si, mi lamento abbastanza ma so anche reagire. Sto aspettando che la fortuna bussi alla mia porta ma intanto non mi sto rintanando sotto un tavolo.

Quello che conta, è non affondare mai… 🙂

Corro a cena,

Emanuele

Pubblicato da

Ingegnere. Si divide tra lavoro, bicicletta, monociclo e volontariato. Vive in una casa con un ciliegio insieme ad una moglie, una bimba e otto pesciolini che non lo aiutano a tenere in ordine.

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.