Cuffaro sei un grande… camminatore!

Ero a pranzo e stavo guardando il Tg regionale.

Ad un certo punto parlano di Santa Rosalia (oggi si ripete infatti la tradizionale salita verso il suo santuario su Monte Pellegrino) e spunta Cuffaro.

Non era un belvedere. Tutto sudato, senza scarpe e con due calzini blu mezzi calati.

Ovviamente non poteva trattenersi dal far ridere tutti i telespettatori… e durante l’intervista, ha promesso una cosa “per tutti i palermitani”.

Sono stato a fare il Cammino di Santiago ed ho deciso di proporre alla sovraintendenza di realizzare il Cammino di Santa Rosalia, da Santo Stefano Quisquina a Monte Pellegrino.

Si, era serio.

Io però mi chiedo dove possa partorire certe idee quest’uomo.

Il Cammino di Santiago (che non so come abbia vissuto lui, ma che a me ha regalato tanto in passato), è il cammino di San Giacomo che percorse mezza Europa per portare il messaggio cristiano. Attraversò la Spagna fino in Galizia (dove appunto fu riportato dopo la sua morte…) e tornò poi in Palestina.

Santa Rosalia non fece un “cammino”. Ha sicuramente fatto un cammino di fede… ma il fatto che sia scappata sul monte Pellegrino per una scelta di eremitaggio ed abbia vissuto anche dalle parti di Santo Stefano Quisquina per un certo periodo, è ben diverso.

Abbiamo bisogno di copiare un “modello che funziona” per far sentire amata la nostra patrona?

Che fa… durante il cammino timbreremo anche noi la Credenziale ai pellegrini?!

Chissà, magari far leggere anche solamente “Il cammino di Santiago”* di Coelho, farebbe capire tante cose al nostro caro presidente della regione.

Ma forse, in questo periodo, ha tanta voglia di imitare Forrest Gump. 😉

Emanuele

Pubblicato da

Ingegnere. Si divide tra lavoro, bicicletta, monociclo e volontariato. Vive in una casa con un ciliegio insieme ad una moglie, una bimba e otto pesciolini che non lo aiutano a tenere in ordine.

Lascia un commento

I campi richiesti sono marcati con *.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.